Viaggio al settimo pianeta

film del 1962
Viaggio al settimo pianeta
Titolo originaleJourney to the Seventh Planet
Paese di produzioneDanimarca, Stati Uniti d'America
Anno1962
Durata80 min
Generefantascienza
RegiaSidney W. Pink
SoggettoSidney W. Pink, Ib Melchior
SceneggiaturaIb Melchior
ProduttoreSamuel Z. Arkoff
Casa di produzioneCinemagic Inc.
Distribuzione in italianoColumbia Pictures
FotografiaAage Wiltrup
MontaggioTove Palsbo, Thok Søndergaard
Effetti specialiBent Barfod Film
MusicheIb Glindemann
ScenografiaMark Tildesley
CostumiHelge Hansen
SfondiHelge Hansen
Interpreti e personaggi

Viaggio al settimo pianeta (Journey to the Seventh Planet), scritto anche Viaggio al 7º pianeta, è un film del 1962 diretto da Sidney W. Pink.

Il settimo pianeta è, naturalmente, Urano, dove un equipaggio viene inviato dall'ONU in una missione di esplorazione dello spazio.

TramaModifica

Un equipaggio viene inviato su Urano dall'ONU in una missione di esplorazione dello spazio. Durante il viaggio una presenza aliena assume per breve tempo il controllo delle menti dell'equipaggio. Gli astronauti si risvegliano normalmente ma notano che un lungo periodo tempo è passato, in modo inspiegabile.

All'atterraggio su Urano, i membri dell'equipaggio si trovano in una foresta stranamente simile alla Terra, piuttosto che il mondo freddo e desolato che si aspettavano di trovare. La foresta è circondata da una barriera misteriosa, oltre la quale uno dei membri dell'equipaggio spinge il suo braccio, che gli rimane congelato.

Il villaggio è abitato da esseri umani e questi sono tutti vecchie conoscenze degli astronauti, che ben presto si rendono però conto che tutto ciò è un'illusione creata da una potentissima mente aliena, che ha la facoltà di materializzare i pensieri e i ricordi dei viaggiatori spaziali, piacevoli come belle donne per i membri maschili, ma anche le loro paure e i loro peggiori ricordi.

L'equipaggio a poco a poco si rende conto delle pericolose intenzioni della mente aliena e inizia a combatterla per poter far ritorno a casa.

ProduzioneModifica

Il film è stato girato in Danimarca con un budget di soli 75.000 dollari.[senza fonte]

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica