Apri il menu principale

Viaggio senza ritorno

film del 1997 diretto da Kiefer Sutherland
Viaggio senza ritorno
Viaggio senza ritorno (film 1997).JPG
Vincent Gallo
Titolo originaleTruth or Consequences, N.M.
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1997
Durata106 min
Rapporto16:9
Generethriller, noir
RegiaKiefer Sutherland
SceneggiaturaBrad Mirman
ProduttoreJ. Paul Higgins, Kevin J. Messick, Brad Mirman, Hilary Wayne
Produttore esecutivoPhillip M. Goldfarb
Casa di produzioneHiggins-Messick-Wayne, Ink Slinger Productions, Triumph Films
Distribuzione in italianoSony Pictures Entertainment
FotografiaRic Waite
MontaggioLawrence Jordan
Effetti specialiDaniel Mustoe, Louis Perez
MusicheJude Cole
ScenografiaAnne Stuhler
CostumiSusan L. Bertram
TruccoKate Shorter
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Viaggio senza ritorno (Truth or Consequences, N.M.) è un film del 1997 diretto da Kiefer Sutherland con Vincent Gallo, Mykelti Williamson e Kevin Pollak.

In questa pellicola neo-noir, la trama ruota attorno ad un furto di droga andato male, nel quale le vicende precipitano velocemente.

Indice

TramaModifica

Raymond Lembecke è appena uscito di prigione, dopo aver scontato la pena per spaccio di droga per conto del proprio boss, Tony Vago; Lembecke era innocente ed è andato in prigione al posto di Vago, quindi tornato in libertà si aspetta che il boss sia riconoscente con lui, invece questi lo colloca a lavorare in un magazzino. Per questo, Lembecke decide di vendicarsi, rubando una partita di 30 kg. di droga (del valore di un milione di dollari) dal magazzino. Lembecke organizza la rapina con Marcus Weans e Curtis Freley, un grilletto facile dalla personalità disturbata. La rapina si rivela subito un mezzo fiasco: uccidono un agente della DEA sotto copertura, quindi. Decidono di lasciare la città e dirigersi a Las Vegas per vendere la droga, per poi ritirarsi definitivamente in Messico. Durante la fuga, rapiscono una coppia e se ne impossessano del camper, ma anche questa scelta si rivelerà fatale, in quanto l'uomo rapito, Gordon Jacobson, forse vittima della Sindrome di Stoccolma, comincia a emulare i suoi rapitori. Alla fine, oltre che dalla DEA, il gruppo si ritrova a scappare dalla mafia.

ProduzioneModifica

RipreseModifica

Il film è stato girato a Heber, Hurricane, Park City, Rockville, Salt Lake City, Washington (tutte città dello Utah) e a Las Vegas e Mesquite (nel Nevada), ma neanche una scena è stata girata a Truth or Consequences, la località del New Mexico che dà il nome originale al film.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema