Apri il menu principale
Viberti Rimorchi (ex Officine Viberti)
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1922 a Torino
Fondata daCandido Viberti
Sede principaleTorino
GruppoWielton group (Compagnia Italiana Rimorchi)
SettoreMetalmeccanico
Prodottirimorchi, semirimorchi e allestimento di mezzi di trasporto pubblico.

Officine Viberti, ora parte del gruppo Viberti Rimorchi SRL, è un'azienda italiana specializzata nella costruzione di rimorchi e semirimorchi, oltre che nell'allestimento di mezzi di trasporto pubblico, attualmente fa parte del gruppo Wielton insieme ai marchi Cardi e Merker che erano inglobati nel gruppo Compagnia Italiana Rimorchi poi rinominata Italiana rimorchi.

Indice

StoriaModifica

 
Esemplare restaurato di Fiat 413 Viberti Monotral CV61, a Torino, Ponte Mosca, il 12 giugno 2011
 
Rimorchio Viberti

È stata fondata a Torino nel 1922 dal cavaliere del lavoro Candido Viberti e alla sua morte, avvenuta nel 1946, il figlio Angelo Elisio Viberti ne ha preso le redini fino al 1959, anno della sua morte; una delle sue più grandi collaborazioni è quella con la Fiat-Iveco, iniziata poco dopo la nascita e attualmente ancora attiva. La collaborazione riguardava in particolare l'allestimento di autobus (come l'Iveco 316 e Iveco Turbocity) e filobus (Fiat 2472 Viberti CGE). Nel campo del trasporto di merci l'azienda è particolarmente nota per la costruzione dei veicoli trainati, sia rimorchi che semirimorchi.

Negli anni cinquanta l'azienda entra anche nel mercato delle due ruote con il marchio Vi-Vi. L'azienda partecipò anche ad un ammodernamento di alcune vetture tram per l'ATAC di Roma e di diverse vetture per l'ATM Torino (sia monocassa sia snodate). Nel 1961 in occasione dell'esposizione internazionale Italia '61, la Viberti costruì appositamente per l'Azienda Torinese Mobilità 12 autobus a due piani (a 3 assi).

Nel 1996, dopo la gestione di un curatore fallimentare, l'azienda viene acquistata dalla famiglia Acerbi proprietaria del omonimo marchio Acerbi, con stabilimento a Castelnuovo Scrivia (AL), formando due stabilimenti produttivi per un totale di 350.000 di cui almeno 100.000 coperti. Il più grande dei due siti produttivi si trova a Nichelino (provincia di Torino ora chiuso e in disuso), il secondo invece è a Castelnuovo Scrivia (in provincia di Alessandria).

L'azienda riceve nel 1995 la certificazione qualitativa ISO 9001: si tratta della prima azienda del settore a ricevere tale certificazione.[senza fonte]

Nel dicembre del 2010 il marchio Viberti viene acquisito dalla Compagnia Italiana Rimorchi, proprietaria fra l'altro dei marchi Merker con sede a Tocco da Casauria e Cardi con sede a Verona, creando in questo modo il più grande polo italiano dei veicoli industriali rimorchiati.

Dal 2015 la Compagnia Italiani Rimorchi fa parte del gruppo polacco Wielton SA cambiando nome in Italiana Rimorchi S.r.l. (a socio unico)[1].

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica