Victor Osimhen

calciatore nigeriano (1998-)

Victor James Osimhen (Lagos, 29 dicembre 1998) è un calciatore nigeriano, attaccante del Napoli e della nazionale nigeriana.

Victor Osimhen
Osimhen con la nazionale nigeriana nel 2024
Nazionalità Bandiera della Nigeria Nigeria
Altezza 186 cm
Peso 78 kg
Calcio
Ruolo Attaccante
Squadra Napoli
Carriera
Giovanili
2010-2017Bandiera non conosciuta Strikers Academy
Squadre di club1
2017-2018Wolfsburg15 (0)
2018-2019Charleroi25 (12)[1]
2019-2020Lilla27 (13)
2020-Napoli97 (58)
Nazionale
2015Bandiera della Nigeria Nigeria U-1711 (11)
2015-2019Bandiera della Nigeria Nigeria U-234 (3)
2017-Bandiera della Nigeria Nigeria35 (21)
Palmarès
 Campionato mondiale Under-17
Oro Cile 2015
 Coppa d'Africa
Bronzo Egitto 2019
Argento Costa d'Avorio 2023
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2024

Dopo aver mosso i primi passi da calciatore in Nigeria, nel 2017 viene acquistato dal Wolfsburg, con cui debutta come professionista. Nel biennio 2018-2020 ha giocato prima con lo Charleroi e poi con il Lilla. Dal 2020 milita nel Napoli, con cui ha vinto un campionato italiano (2022-2023).

Nel giro della nazionale maggiore dal 2017, ha partecipato a due edizioni della Coppa d'Africa (2019, 2023). Nel 2015, invece, ha vinto il campionato mondiale Under-17 (Cile 2015) con la nazionale giovanile, conquistando il titolo di capocannoniere del torneo.

A livello individuale è stato nominato miglior giovane della Serie A nell'annata 2021-2022 e miglior attaccante della Serie A nella stagione 2022-2023, laureandosi, in quest'ultima, anche capocannoniere del campionato. Inoltre, nel 2023, è stato eletto Calciatore africano dell'anno, Migliore calciatore assoluto AIC ed è stato incluso sia nella Squadra dell'anno AIC che nella lista dei 30 candidati al Pallone d'oro.

Caratteristiche tecniche

Attaccante capace di giocare su tutto il fronte offensivo, preferisce il ruolo di punta centrale, attaccando spesso la profondità.[2] In possesso di una elevata velocità, forza fisica e buone doti di finalizzazione,[2] ha dimostrato di essere anche un ottimo colpitore di testa, essendo dotato di un'ottima elevazione.[3]

Per le sue caratteristiche, è stato paragonato a Didier Drogba, al quale ha dichiarato di ispirarsi.[2]

Carriera

Club

Gli esordi

Cresciuto nella Strikers Academy di Lagos, nel gennaio 2017 si trasferisce al Wolfsburg una volta compiuti i 18 anni, firmando per tre stagioni e mezzo.[4] Inizialmente fuori per infortunio, il 13 maggio seguente esordisce in Bundesliga, prendendo il posto di Paul Ntep nella partita pareggiata (1-1) contro il Borussia M'gladbach. L'anno seguente, complice la grande concorrenza nel reparto offensivo, colleziona solo 12 presenze in campionato, di cui 3 da titolare.[5]

Il 22 agosto 2018 viene mandato in prestito allo Charleroi.[6] Debutta in Pro League il 1º settembre, come sostituto di Jérémy Perbet, disputando gli ultimi 12 minuti della partita vinta (3-1) contro il R.E. Mouscron. Il 22 settembre realizza il primo gol, sbloccando il risultato nel pareggio (1-1) sul campo del Beveren. Il 21 ottobre, invece, realizza la sua prima doppietta in carriera, ai danni del Zulte Waregem. Chiude la stagione con 20 reti in 36 partite, compresi i play-off. Le ottime prestazioni inducono la società belga ad esercitare il diritto di riscatto, fissato a 3 milioni di euro.[7]

 
Osimhen con la maglia del Lilla

Lilla

Il 1º agosto 2019 è acquistato dal Lilla per 12 milioni di euro.[8][9] Al debutto in Ligue 1, l'11 agosto contro il Nantes, realizza una doppietta.[10] Il 17 settembre esordisce da titolare in Champions League, disputando l'intera partita persa 3-0 contro l'Ajax. Il 2 ottobre realizza il primo gol nella massima competizione europea, senza però evitare la sconfitta interna contro il Chelsea (1-2).[11] In seguito alla sospensione del calcio francese a causa del COVID-19, conclude la stagione con 18 reti in 38 partite totali.[12]

Napoli

2020-2022: Primi anni in Italia

Il 31 luglio 2020 viene ufficializzato il suo trasferimento a titolo definitivo al Napoli.[13][14] Il costo del cartellino, stimato intorno ai 70 milioni complessivi, ne fa l'acquisto più oneroso nella storia del club campano.[15] Debutta in Serie A il 20 settembre seguente, nel successo esterno contro il Parma per 2-0, subentrando al 61º minuto di gioco.[16] Il 17 ottobre realizza la sua prima rete nella vittoria per 4-1 contro l'Atalanta,[17] mentre l'8 novembre realizza il gol della vittoria per 0-1 contro il Bologna. In seguito, a causa di un infortunio alla spalla in Nazionale e la positività al COVID-19, rimane indisponibile per due mesi e mezzo. Torna in campo il 24 gennaio 2021, nell'incontro perso dai partenopei per 3-1 in casa del Verona.[18] Il 7 marzo successivo ritrova il gol in campionato, sempre contro il Bologna. L'8 maggio realizza, nella vittoria esterna contro lo Spezia (1-4), la sua prima doppietta in maglia azzurra.[19] Conclude l'annata con 10 reti in 30 partite complessive.[20]

Inizia la stagione 2021-2022 rimediando un'espulsione per via di una manata nei confronti di Daan Heymans, calciatore del Venezia, durante la prima giornata di Serie A.[21] Il 16 settembre segna le sue prime reti in Europa League, contribuendo con una doppietta al pareggio per 2-2 contro il Leicester City.[22] Quattro giorni dopo, nel successo per 4-0 sul campo dell'Udinese, arriva anche la prima marcatura in campionato.[23] Si ripete il 23 settembre con una doppietta segnata nel successo esterno ottenuto ai danni della Sampdoria (0-4).[24] Il 21 novembre, durante Inter-Napoli, si infortuna al volto dopo uno scontro con il difensore nerazzurro Milan Škriniar; la diagnosi post-partita evidenzia una frattura dello zigomo sinistro e dell'annessa orbita oculare.[25] Torna a giocare dopo quasi due mesi, il 17 gennaio 2022, subentrando a Dries Mertens nella vittoriosa trasferta di Bologna (0-2).[26] Il 6 febbraio seguente apre le marcature nel successo esterno ai danni del Venezia (0-2).[27] Il 20 maggio vince il Premio Lega Serie A come Miglior Under-23 del campionato.[28] Termina la seconda stagione azzurra con 18 marcature in 32 incontri giocati tra campionato e coppe.[29]

2022-2023: Vittoria della Serie A
 
Osimhen con il Napoli nel 2023

Nella stagione successiva parte siglando due reti nelle prime due giornate di campionato, rispettivamente contro Verona e Monza, contribuendo così alla vittoria degli azzurri in entrambi i match.[30][31] Il 12 ottobre realizza il suo primo gol in Champions League con i partenopei, mettendo a segno la rete del definitivo 4-2 nella vittoria casalinga contro l'Ajax.[32] Il 23 ottobre seguente sigla il gol decisivo nel match esterno sul campo della Roma, valido per l'11ª giornata di Serie A e terminato 1-0 a favore degli azzurri.[33] Sei giorni dopo, in occasione della sfida interna con il Sassuolo, terminata 4-0 in favore del Napoli, è autore della sua prima tripletta in maglia azzurra.[34] Nel successivo turno di campionato decide con un gol e un assist per il compagno Eljif Elmas lo scontro al vertice in casa dell'Atalanta, terminato 2-1 per i partenopei;[35] grazie a quest'ultima rete diventa inoltre il calciatore nigeriano più prolifico nella storia della Serie A.[36] Il 13 gennaio 2023 contribuisce, con una doppietta e un assist per il compagno Khvicha Kvaratskhelia, alla vittoria casalinga per 5-1 contro la Juventus, valida per la 18ª giornata di campionato.[37] Grazie anche ai successivi due gol contro Salernitana e Roma, viene nominato miglior calciatore del mese di gennaio dalla Lega Serie A;[38] la rete contro i giallorossi viene inoltre premiata come miglior gol del mese.[39] Il 5 febbraio sigla un'altra doppietta, stavolta sul campo dello Spezia, nel match valido per la 21ª giornata di campionato e terminato 3-0 per i partenopei.[40] La settimana seguente va ancora una volta a segno nella vittoria per 3-0 sulla Cremonese;[41] nell'occasione, avendo fatto centro per la sesta partita di campionato consecutiva, eguaglia il primato originariamente stabilito da Gonzalo Higuaín nel 2016.[42] Tale record viene superato cinque giorni dopo, con la rete del definitivo 2-0 sul campo del Sassuolo.[43] Grazie alle sue prestazioni, viene premiato dall'AIC come miglior calciatore di Serie A del mese di febbraio.[44][45] Il successivo 15 marzo realizza la sua prima doppietta in Champions League, nel successo casalingo per 3-0 contro l'Eintracht Francoforte, valido per il ritorno degli ottavi di finale.[46] Il 4 maggio seguente è autore della rete che consente al Napoli di pareggiare in casa dell'Udinese (1-1) e, contestualmente, vincere il campionato con cinque giornate di anticipo, a distanza di 33 anni dal precedente;[47] per il nigeriano è anche il primo titolo nazionale in carriera.[48][49] Tre giorni dopo, grazie alla rete nell'1-0 finale in casa contro la Fiorentina, diventa il calciatore africano con il maggior numero di reti nel massimo campionato italiano (47).[50] Conclude l'annata con 31 gol totali, vincendo anche i premi di miglior attaccante e capocannoniere della Serie A.[51][52]

2023-2024

Osimhen inizia la stagione 2023-2024 siglando una doppietta alla prima giornata di campionato, nella vittoria per 3-1 sul campo del Frosinone.[53] Il successivo 6 settembre, viene incluso nella lista dei 30 candidati al Pallone d'oro,[54] classificandosi infine all'ottavo posto e diventando così il primo calciatore nella storia del club partenopeo a piazzarsi nelle prime dieci posizioni della graduatoria per il prestigioso riconoscimento individuale.[55] A dicembre, invece, viene premiato dalla CAF come Calciatore africano dell'anno per la prima volta in carriera.[56][57] Nello stesso mese, rinnova anche il proprio contratto con il Napoli fino al 30 giugno 2026, con l'inclusione di una clausola rescissoria compresa fra i 120 e i 130 milioni di euro.[58][59]

Nazionale

Nazionali giovanili

Con la nazionale Under-17 nigeriana vince il Mondiale di categoria nel 2015, conquistando il titolo di capocannoniere del torneo con 10 reti (record di sempre nella competizione).[60] Nel dicembre dello stesso anno trionfa con la selezione Under-23 nella seconda edizione della Coppa d'Africa Under-23, tenutasi in Senegal.[61][62]

Il 25 marzo 2019 realizza un tripletta con la nazionale Under-23 nel match contro i pari età della Libia, vinto per 4-0 e valido per le qualificazioni alla terza edizione della Coppa d'Africa di categoria,[63] tenutasi nel novembre dello stesso anno in Egitto.

Nazionale maggiore

Esordisce con la nazionale maggiore il 1º giugno 2017, nell'amichevole vinta per 3-0 contro il Togo.[64] Viene poi convocato per la Coppa d'Africa 2019 in Egitto,[65] disputando il secondo tempo della finale per il terzo posto vinta dalla Nigeria sulla Tunisia.[66] Il 10 settembre 2019 realizza la sua prima rete in nazionale nell'amichevole pareggiata per 2-2 contro l'Ucraina.[67]

Il 13 giugno 2022 segna quattro gol nel match contro São Tomé e Príncipe, valido per le qualificazioni alla Coppa d'Africa e terminato 0-10 a favore della Nigeria.[68] Il 10 settembre 2023, nella gara di ritorno contro São Tomé vinta per 6-0, mette a segno la sua prima tripletta in nazionale maggiore,[69] concludendo le qualificazioni come miglior marcatore in assoluto, con 10 gol totali.[70]

Successivamente prende parte alla Coppa d'Africa 2023,[71] che vede la Nigeria arrendersi in finale contro i padroni di casa della Costa d'Avorio.[72] Durante la competizione Osimhen scende in campo da titolare in tutte e sette le partite disputate dalle Super Eagles, realizzando una sola rete, in occasione della gara di esordio della fase a gironi contro la Guinea Equatoriale, terminata col risultato di 1-1.[73]

Statistiche

Tra club, nazionale maggiore e nazionali giovanili, Osimhen ha collezionato 260 presenze, segnando 141 reti, alla media di 0.54 reti a partita.

Presenze e reti nei club

Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017   Wolfsburg BL 3 0 CG 0 0 - - - - - - 3 0
2017-2018 BL 12 0 CG 1 0 - - - - - - 13 0
Totale Wolfsburg 15 0 1 0 - - - - 16 0
2018-2019   Charleroi D1 25+9[74] 12+7[74] CB 2 1 - - - - - - 36 20
2019-2020   Lilla L1 27 13 CF+CdL 3+3 1+2 UCL 5 2 - - - 38 18
2020-2021   Napoli A 24 10 CI 3 0 UEL 3 0 SI 0 0 30 10
2021-2022 A 27 14 CI 0 0 UEL 5 4 - - - 32 18
2022-2023 A 32 26 CI 1 0 UCL 6 5 - - - 39 31
2023-2024 A 14 8 CI 1 0 UCL 5 2 SI - - 20 10
Totale Napoli 97 58 5 0 19 11 0 0 121 69
Totale carriera 173 90 14 4 24 13 0 0 211 107

Cronologia presenze e reti in nazionale

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Nigeria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-6-2017 Saint-Leu-la-Forêt Nigeria   3 – 0   Togo Amichevole -   46’
10-6-2017 Uyo Nigeria   0 – 2   Sudafrica Qual. Coppa d'Africa 2019 -   86’
20-11-2018 Asaba Nigeria   0 – 0   Uganda Amichevole -   46’
8-6-2019 Asaba Nigeria   0 – 0   Zimbabwe Amichevole -   64’
16-6-2019 Ismailia Senegal   1 – 0   Nigeria Amichevole -   75’
17-7-2019 Il Cairo Tunisia   0 – 1   Nigeria Coppa d'Africa 2019 - Finale 3º posto -   46’
10-9-2019 Dnipro Ucraina   2 – 2   Nigeria Amichevole 1   84’   90+3’
13-10-2019 Singapore Brasile   1 – 1   Nigeria Amichevole -   79’
13-11-2019 Uyo Nigeria   2 – 1   Benin Qual. Coppa d'Africa 2021 1   85’
17-11-2019 Maseru Lesotho   2 – 4   Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2021 2
13-11-2020 Benin City Nigeria   4 – 4   Sierra Leone Qual. Coppa d'Africa 2021 1   78’
27-3-2021 Cotonou Benin   0 – 1   Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2021 -
30-3-2021 Abeokuta Nigeria   3 – 0   Lesotho Qual. Coppa d'Africa 2021 1   75’
3-9-2021 Lagos Nigeria   2 – 0   Liberia Qual. Mondiali 2022 -   78’
7-9-2021 Mindelo Capo Verde   1 – 2   Nigeria Qual. Mondiali 2022 1   84’
7-10-2021 Lagos Nigeria   0 – 1   Rep. Centrafricana Qual. Mondiali 2022 -
10-10-2021 Bangui Rep. Centrafricana   0 – 2   Nigeria Qual. Mondiali 2022 1
13-11-2021 Monrovia Liberia   0 – 2   Nigeria Qual. Mondiali 2022 1
16-11-2021 Lagos Nigeria   1 – 1   Capo Verde Qual. Mondiali 2022 1   89’
25-3-2022 Kumasi Ghana   0 – 0   Nigeria Qual. Mondiali 2022 -
29-3-2022 Abuja Nigeria   1 – 1   Ghana Qual. Mondiali 2022 -
9-6-2022 Abuja Nigeria   2 – 1   Sierra Leone Qual. Coppa d'Africa 2023 1   90+2’
13-6-2022 Agadir São Tomé e Príncipe   0 – 10   Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2023 4
24-3-2023 Abuja Nigeria   0 – 1   Guinea-Bissau Qual. Coppa d'Africa 2023 -
27-3-2023 Bissau Guinea-Bissau   0 – 1   Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2023 -
18-6-2023 Monrovia Sierra Leone   2 – 3   Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2023 2   81’
10-9-2023 Uyo Nigeria   6 – 0   São Tomé e Príncipe Qual. Coppa d'Africa 2023 3
13-10-2023 Portimão Arabia Saudita   2 – 2   Nigeria Amichevole -   59’
14-1-2024 Abidjan Nigeria   1 – 1   Guinea Equatoriale Coppa d'Africa 2023 - 1° turno 1
18-1-2024 Abidjan Costa d'Avorio   0 – 1   Nigeria Coppa d'Africa 2023 - 1° turno -   88’
22-1-2024 Abidjan Guinea-Bissau   0 – 1   Nigeria Coppa d'Africa 2023 - 1° turno -
27-1-2024 Abidjan Nigeria   2 – 0   Camerun Coppa d'Africa 2023 - Ottavi di finale -   90+9’
2-2-2024 Abidjan Nigeria   1 – 0   Angola Coppa d'Africa 2023 - Quarti di finale -   90+5’
7-2-2024 Bouaké Nigeria   1 – 1 dts
(4 – 2 dtr)
  Sudafrica Coppa d'Africa 2023 - Semifinale -   110’
12-2-2024 Abidjan Nigeria   1 – 2   Costa d'Avorio Coppa d'Africa 2023 - Finale -
Totale Presenze 35 Reti (3º posto) 21

Record

Serie A

  • Calciatore africano col maggior numero di reti in Serie A (57).[50]
  • Calciatore africano col maggior numero di reti in una singola stagione di Serie A (26).[75]

Napoli

  • Calciatore del Napoli a segno per più partite consecutive in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria (8).[43]

Palmarès

Club

Napoli: 2022-2023

Nazionale

Cile 2015
Senegal 2015

Individuale

Cile 2015 (10 gol)
  • Giovane calciatore africano dell'anno: 1
2015[76]
  • Nigeria Pitch Awards: 5
Attaccante nigeriano dell'anno: 2019,[77] 2021,[78] 2022[79]
Calciatore nigeriano dell'anno: 2021,[78] 2022[79]
  • Ballers Awards: 4
Attaccante nigeriano dell'anno: 2020,[80] 2021[81]
Calciatore nigeriano dell'anno: 2020,[80] 2021[81]
Miglior Under 23: 2021-2022
Miglior attaccante: 2022-2023
Miglior giovane: 2022[82]
2022-2023 (26 gol)
2023
Squadra dell'anno: 2023
Migliore calciatore assoluto: 2023

Note

  1. ^ 34 (19) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ a b c (FR) Victor Osimhen, attaquant de Lille: "Aujourd'hui, ma vie est presque parfaite", in lequipe.fr, 9 novembre 2019.
  3. ^ Dario Saltari, Victor Osimhen, in aria, su L'Ultimo Uomo, 8 febbraio 2023. URL consultato l'8 febbraio 2023.
  4. ^ (FR) Victor osimhen finally signs for VFL Wolfsburg, in bundesligavibes.com, 6 gennaio 2017.
  5. ^ (DE) Nach Schulterluxation: Victor Osimhen wurde erfolgreich operiert, su 90min.de, 3 maggio 2018. URL consultato il 27 settembre 2021.
  6. ^ (FR) Victor Osimhen: le Nigérian en prêt à Charleroi, su africatopsports.com, 23 agosto 2018.
  7. ^ (FR) Transferts: Charleroi lève l'option de Victor Osimhen mais devrait le revendre, su lequipe.fr, 31 maggio 2019.
  8. ^ (FR) Lille: officiel pour Osimhen, ce qu'il faut savoir sur le Nigérian, su afrik-foot.com, 1º agosto 2019.
  9. ^ (FR) Le Super Eagle, Victor Osimhen au LOSC!, su losc.fr, 1º agosto 2019.
  10. ^ Lilla vs. Nantes - 11 agosto 2019, su it.soccerway.com. URL consultato il 27 settembre 2021.
  11. ^ (EN) Ben Fisher, Lille 1-2 Chelsea: Champions League – as it happened, in The Guardian, 2 ottobre 2019. URL consultato il 27 settembre 2021.
  12. ^ Victor Osimhen - Rendimento 19/20. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  13. ^ (FR) Victor Osimhen rejoint Naples, su losc.fr, 31 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.
  14. ^ Il Napoli ufficializza l'acquisto di Victor Osimhen, su sscnapoli.it, 31 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.
  15. ^ Ora è ufficiale: il nigeriano Osimhen è del Napoli, al Lilla 50 milioni in 5 anni più bonus, su gazzetta.it, 31 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.
  16. ^ Parma-Napoli 0-2, pagelle: brilla Osimhen, male Iacoponi, su Eurosport, 20 settembre 2020. URL consultato il 21 settembre 2020.
  17. ^ Napoli-Atalanta 4-1: doppietta di Lozano, si sblocca Osimhen, su gazzetta.it. URL consultato il 18 ottobre 2020.
  18. ^ Indisponibilità Osimhen, su transfermarkt.it, 22 novembre 2020.
  19. ^ Spezia-Napoli 1-4: ciclone Osimhen, Gattuso secondo, su corrieredellosport.it, 8 maggio 2021.
  20. ^ Victor Osimhen - Rendimento 20/21, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  21. ^ Osimhen, perché è stato espulso: cartellino rosso in Napoli-Venezia per una "manata" all'avversario, su ilmessaggero.it. URL consultato il 15 settembre 2021.
  22. ^ Leicester-Napoli 2-2. HIGHLIGHTS, su sport.sky.it. URL consultato il 17 settembre 2021.
  23. ^ Udinese-Napoli 0-4: Spalletti da solo in testa a punteggio pieno, su tuttosport.com. URL consultato il 23 settembre 2021.
  24. ^ Sky Sport, Sampdoria-Napoli LIVE, su sport.sky.it. URL consultato il 23 settembre 2021.
  25. ^ Sky Sport, Infortunio Osimhen, l'esito degli esami, su sport.sky.it. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  26. ^ Bologna FC - SSC Napoli, 17/gen/2022 - Serie A - Cronaca della partita, su transfermarkt.it. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  27. ^ Sky Sport, Venezia-Napoli 0-2. HIGHLIGHTS, su sport.sky.it. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  28. ^ GLI MVP DELLA SERIE A TIM 2021/2022 | News | Lega Serie A, su legaseriea.it. URL consultato il 20 maggio 2022.
  29. ^ Victor Osimhen - Rendimento 21/22, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  30. ^ Verona-Napoli 2-5: Osimhen e Kvaratskhelia segnano all'esordio, su repubblica.it, 15 agosto 2022. URL consultato il 22 agosto 2022.
  31. ^ Napoli-Monza 4-0: mago Kvaratskhelia e super Osimhen, Spalletti vola, su corrieredellosport.it, 21 agosto 2022. URL consultato il 22 agosto 2022.
  32. ^ Napoli-Ajax, risultato e news: 4-2. Gol di Lozano, Raspadori, Kvaratskhelia e Osimhen, su corriere.it, 12 ottobre 2022. URL consultato il 12 ottobre 2022.
  33. ^ Il capolavoro di Osimhen stende la Roma: il Napoli non si ferma più, su gazzetta.it, 23 ottobre 2022. URL consultato il 23 ottobre 2022.
  34. ^ Napoli-Sassuolo 4-0: Kvaratskhelia e ciclone Osimhen, azzurri inarrestabili, su corrieredellosport.it. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  35. ^ Napoli, vittoria per la fuga: Osimhen e Elmas ribaltano l'Atalanta, su gazzetta.it, 5 novembre 2022. URL consultato il 5 novembre 2022.
  36. ^ Osimhen, altro record a Napoli: è il nigeriano più prolifico di sempre, su ilmattino.it, 5 novembre 2022. URL consultato il 5 novembre 2022.
  37. ^ Kvara e Osimhen schiantano la Juve. Il Napoli vola a +10 e spacca il campionato, su gazzetta.it, 13 gennaio 2023. URL consultato il 14 gennaio 2023.
  38. ^ Victor Osimhen EA Sports Player of the Month di gennaio, su legaseriea.it, 10 febbraio 2023. URL consultato l'11 febbraio 2023.
  39. ^ Victor Osimhen si è aggiudicato il premio Goal Of The Month presented by crypto.com del mese di gennaio, su legaseriea.it, 2 febbraio 2023. URL consultato l'11 febbraio 2023.
  40. ^ Spezia-Napoli 0-3: Kvaratskhelia e Osimhen avvicinano gli azzurri allo Scudetto, su goal.com, 5 febbraio 2023. URL consultato l'11 febbraio 2023.
  41. ^ Claudio D'Amato, Napoli-Cremonese 3-0: gli azzurri 'vendicano' la Coppa Italia e consolidano la vetta, su Goal.com, 12 febbraio 2023. URL consultato il 13 febbraio 2023.
  42. ^ Michael Di Chiaro, Osimhen non si ferma più: in goal per 6 gare di fila, come lui solo Higuain nel 2016, su Goal.com, 12 febbraio 2023. URL consultato il 13 febbraio 2023.
  43. ^ a b Osimhen storico: primo giocatore del Napoli a segnare in 7 gare di fila in Serie A | Goal.com, su www.goal.com. URL consultato il 18 febbraio 2023.
  44. ^ Calciatore del mese AIC febbraio '23 Serie A, su Associazione Italiana Calciatori, 8 marzo 2023. URL consultato il 19 marzo 2023.
  45. ^ Daniele Manusia, La superiorità di Osimhen è diventata evidente, su L'Ultimo Uomo, 7 marzo 2023. URL consultato il 19 marzo 2023.
  46. ^ Il Napoli si diverte, Osimhen di più: comodo tris all'Eintracht, Spalletti ai quarti, su gazzetta.it, 15 marzo 2023. URL consultato il 17 marzo 2023.
  47. ^ Vittorio Rotondaro, Udinese-Napoli 1-1: Lovric e Osimhen, lo Scudetto si tinge d'azzurro, su Goal.com, 4 maggio 2023. URL consultato il 5 maggio 2023.
  48. ^ Il Napoli Campione d'Italia grazie al pari per 1-1 con l'Udinese, su rainews.it, 4 maggio 2023. URL consultato il 5 maggio 2023.
  49. ^ Da Meret a Simeone, chi sono i 27 eroi di Spalletti: i numeri e le storie, su gazzetta.it, 4 maggio 2023. URL consultato il 5 maggio 2023.
  50. ^ a b Sky Sport, Osimhen da oggi è il miglior bomber africano della storia della Serie A, su sport.sky.it. URL consultato il 7 maggio 2023.
  51. ^ LO STRIKER OF THE YEAR BY CRYPTO.COM, su www.legaseriea.it. URL consultato il 5 giugno 2023.
  52. ^ Osimhen è il capocannoniere della serie A con 26 gol - Calcio, su Agenzia ANSA, 4 giugno 2023. URL consultato il 5 giugno 2023.
  53. ^ Il Napoli riparte da Osimhen: super doppietta ed è 3-1 a Frosinone, su gazzetta.it, 19 agosto 2023. URL consultato il 6 settembre 2023.
  54. ^ (FR) Ballon d'Or 2023 : la liste complète des nommés, su lequipe.fr, 6 settembre 2023. URL consultato il 6 settembre 2023.
  55. ^ Pallone d’Oro 2023, Osimhen conquista l’ottavo posto finale: traguardo storico per il Napoli, su calcionapoli1926.it, 30 ottobre 2023. URL consultato il 31 ottobre 2023.
  56. ^ Alessandro De Felice, Osimhen miglior giocatore africano dell'anno 2023: l'attaccante del Napoli premiato dalla CAF, su goal.com, 11 dicembre 2023. URL consultato il 12 dicembre 2023.
  57. ^ (FR) Aurélien Macedo, CAF Awards 2023 : Victor Osimhen sacré joueur africain de l’année, su footmercato.net, 11 dicembre 2023. URL consultato il 12 dicembre 2023.
  58. ^ Napoli, Osimhen rinnova fino al 2026, su sport.sky.it, 23 dicembre 2023. URL consultato il 24 dicembre 2023.
  59. ^ (EN) Osimhen commits to Napoli with new big money deal, su france24.com, 23 dicembre 2023. URL consultato il 24 dicembre 2023.
  60. ^ FIFA U-17 World Cup Chile 2015 - Matches - Mali 0:2 (0:0) Nigeria - FIFA.com, su web.archive.org, 19 novembre 2015. URL consultato il 6 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2020).
  61. ^ (EN) U-23 AFCON: Nigeria Release Final Squad, su soccernet.ng. URL consultato il 16 dicembre 2023.
  62. ^ (EN) Nigeria win 2015 African Under-23 Championships as South Africa earn Rio 2016 berth, su insidethegames.biz, 12 dicembre 2015. URL consultato il 16 dicembre 2023.
  63. ^ (EN) Nigeria U23 4 Libya U23 0 [agg 4-2]: Victor Osimhen's hat-trick seals Dream Team VII's progress, su goal.com, 25 marzo 2019. URL consultato il 10 settembre 2023.
  64. ^ (EN) International Match (Sky Sports), su Sky Sports. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  65. ^ (EN) Mikel, Osimhen make provisional AFCON squad, su The Guardian Nigeria News - Nigeria and World News, 14 maggio 2019. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  66. ^ (EN) Nigeria beat Tunisia for third place, in BBC Sport. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  67. ^ (EN) Rohr invites two new players for Ukraine friendly, su The Guardian Nigeria News - Nigeria and World News, 14 agosto 2019. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  68. ^ VIDEO – Osimhen show con la Nigeria: poker, due assist e vittoria per 0-10, su spazionapoli.it, 13 giugno 2022. URL consultato il 2022-13-06.
  69. ^ La Nigeria vince 6-0 col Sao Tome, tripletta di Osimhen (VIDEO), su ilnapolista.it, 10 settembre 2023. URL consultato il 10 settembre 2023.
  70. ^ Osimhen guida la Nigeria: la stella tanto attesa per vincere e stupire, su goal.com, 10 settembre 2023. URL consultato il 10 settembre 2023.
  71. ^ UFFICIALE - Nigeria, Osimhen convocato in Coppa d'Africa: la lista completa, su calcionapoli24.it, 29 dicembre 2023. URL consultato il 23 febbraio 2024.
  72. ^ Coppa d'Africa 2024, la Costa d'Avorio vince il trofeo per la terza volta, su sport.sky.it, 11 febbraio 2024. URL consultato il 23 febbraio 2024.
  73. ^ Osimhen, gol all'esordio con la Nigeria: finisce 1-1 con la Guinea Equatoriale, su ilmattino.it, 14 gennaio 2024. URL consultato il 23 febbraio 2024.
  74. ^ a b Regular season+Play-off
  75. ^ (EN) Elijah Odetokun, Victor Osimhen Breaks Serie A Record Held by Samuel Eto’o, su SportsBrief - Sport news., 5 maggio 2023. URL consultato il 5 maggio 2023.
  76. ^ (EN) Full list of winners from the Glo/CAF Awards 2015, su dailypost.ng, 8 gennaio 2016. URL consultato l'8 settembre 2023.
  77. ^ (EN) Ndidi, Oshoala, Osimhen win at Nigeria Pitch Awards, su extrasportsnigeria.com, 22 dicembre 2020. URL consultato l'8 settembre 2023.
  78. ^ a b (EN) Barcelona's Oshoala and Napoli's Osimhen honoured at 2022 Nigeria Pitch Awards, su goal.com, 31 marzo 2022. URL consultato l'8 settembre 2023.
  79. ^ a b (EN) Osimhen and Oshoala Crowned King and Queen of the Pitch at Nigeria Pitch Awards 2023, su ojbsport.com, 26 marzo 2023. URL consultato l'8 settembre 2023.
  80. ^ a b (EN) FULL LIST OF WINNERS, Ballers Awards 2020 #ballersawards, su twitter.com, 1º marzo 2021. URL consultato il 13 giugno 2022.
  81. ^ a b (EN) Oshoala, Osimhen and other winners of The Ballers Award 2021, su ojbsport.com, 13 giugno 2022. URL consultato il 13 giugno 2022.
  82. ^ GLOBE SOCCER AWARDS 2022: VICTOR OSIMHEN MIGLIOR GIOVANE DELL’ANNO. BATTUTI GAVI (BARCELLONA) E FEDERICO VALVERDE, su eurosport.it, 17 novembre 2022. URL consultato l'8 settembre 2023.

Altri progetti

Collegamenti esterni