Apri il menu principale
Vid Belec
Vid Belec (cropped).jpg
Belec nel 2012
Nazionalità Slovenia Slovenia
Altezza 192 cm
Peso 88 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra APOEL
Carriera
Giovanili
2002-2007 Maribor
2008-2009 Inter
Squadre di club1
2009-2010Inter 0 (0)
2010-2012Crotone 50 (-68)
2012-2013Inter 0 (0)
2013-2014Olhanense 22 (-38)
2014-2015Konyaspor 14 (-20)
2015Inter 0 (0)
2015-2017Carpi 56 (-69)[1]
2017-2018Benevento 13 (-27)
2018-2019Sampdoria 2 (-5)
2019-APOEL1 (-0)
Nazionale
2006Slovenia Slovenia U-173 (-?)
2007-2009Slovenia Slovenia U-196 (-?)
2010Slovenia Slovenia U-210 (-0)
2011-Slovenia Slovenia13 (-17)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 novembre 2018

Vid Belec (Maribor, 6 giugno 1990) è un calciatore sloveno, portiere dell'APOEL, in prestito dalla Sampdoria e della nazionale slovena.

Indice

CarrieraModifica

ClubModifica

EsordiModifica

Da bambino gioca a tennis, conquistando anche importanti successi giovanili.[2] A 12 anni sceglie definitivamente come sport il calcio e il ruolo di portiere, entra così a far parte del settore giovanile del Maribor, principale club della sua città natale, dove resta per quattro anni e mezzo.[2][3]

InterModifica

Entrato anche nel giro delle nazionali giovanili della Slovenia,[2] nel dicembre 2006 affronta un provino con l'Inter e viene promosso dall'ex portiere Luciano Castellini.[2][3] Un mese dopo, il 5 gennaio 2007, entra definitivamente a far parte del gruppo della Primavera nerazzurra, dopo aver firmato un contratto triennale e aver giocato alcune partite negli Allievi.[3][4][5] Con il passare delle gare si guadagna la maglia da titolare conquistando il campionato e, ad inizio 2008, vince il Torneo di Viareggio.[2] Un suo compagno di squadra nelle giovanili dell'Inter è Rene Krhin, suo amico d'infanzia dai tempi del Maribor.[4]

Nell'estate del 2009 viene aggregato alla prima squadra in occasione del ritiro estivo negli Stati Uniti,[6]. Nel corso della stagione alterna allenamenti con la Primavera e la prima squadra, andando a completare il reparto dei portieri nerazzurri con Francesco Toldo, Júlio César e Paolo Orlandoni.[2] A fine stagione vince il triplete conquistando campionato, Coppa Italia e Champions League, tuttavia non esordisce mai ufficialmente con la prima squadra.[2]

Il prestito al CrotoneModifica

Il 6 luglio 2010, molto richiesto sul mercato,[2] passa in prestito al Crotone, club militante in Serie B, per acquisire maggiore esperienza nel calcio italiano.[2] giocando 29 partite in Serie B. All'inizio della stagione non è titolare, ma dopo poche giornate di campionato, in seguito all'infortunio del portiere titolare Emanuele Concetti, esordisce con la nuova squadra giocando da titolare in casa del Torino. La partita termina sul risultato di 1-1. Allenato da Leonardo Menichini, scende in campo dal primo minuto anche nelle successive sei partite di campionato. Dal 13 ottobre non viene più schierato; torna in campo il 4 dicembre in occasione della sconfitta per 3-0 allo stadio Silvio Piola contro il Novara. Da allora è titolare fino alla fine del campionato.

L'8 luglio 2011 viene rinnovato il suo prestito al Crotone. Belec affronta un'altra stagione in Serie B come portiere titolare[7] giocando 21 partite.

Ritorno all'InterModifica

Torna all'Inter con un ingaggio annuo di 180 mila euro[8] dopo il prestito al Crotone. Esordisce con la prima squadra nerazzurra il 30 agosto 2012 nella gara valida per il play-off qualificazione dell'Europa League contro il Vaslui subentrando ad Antonio Cassano per sostituire l'espulso Luca Castellazzi, subendo i due gol del 2-2 finale. Il 22 novembre viene schierato titolare nella partita in trasferta di Europa League persa 3-0 contro il Rubin Kazan.

Per la stagione 2013-2014 non viene convocato da Walter Mazzarri per il ritiro pre-campionato.[9]

Vari prestiti e ritorno all'InterModifica

Il 15 luglio 2013 viene ceduto in prestito ai portoghesi dell'Olhanense, squadra di Primeira Liga.[10] Colleziona 16 presenze, ma a fine stagione non viene confermato e fa rientro all'Inter. Viene poi ceduto in prestito ai turchi del Konyaspor Kulübü dove gioca 14 partite di campionato prima di far ritorno all'Inter il 2 febbraio 2015,[11] restando in squadra fino a fine stagione senza collezionare nessuna presenza in partite ufficiali.

Il trasferimento al CarpiModifica

Nell'agosto 2015, rescisso il contratto con i nerazzurri, si trasferisce al Carpi sulla base di un accordo annuale.[12] Il suo esordio in Serie A avviene il 3 ottobre, coincidendo con la prima vittoria dei biancorossi in massima serie (2-1 al Torino).[13] In questa stagione, nonostante alcune incertezze come il gol incassato su calcio d'angolo dall'atalantino Gómez[14], ottiene il posto da titolare. In 30 presenze subisce 41 reti[15][16][17][18], tra cui le 3 dalla Lazio alla penultima giornata che - di fatto - costano la retrocessione agli emiliani.[19] Rimasto al Carpi anche dopo la retrocessione[20], nell'annata 2016-17 sfiora subito la risalita: i biancorossi si arrendono al Benevento nella finale dei play-off, con l'estremo difensore sloveno che incassa da Pușcaș (anch'esso prodotto del vivaio interista) la rete della sconfitta.[21]

BeneventoModifica

Il 7 luglio 2017 Belec viene acquistato, assieme al compagno di squadra Gaetano Letizia, dal Benevento, neopromosso in Serie A, con cui firma un triennale.[22][23]

Il 28 gennaio 2018 viene espulso con un cartellino rosso diretto dopo aver calciato volontariamente Niang nella partita Torino-Benevento terminata 3-0 per i granata.

Sampdoria e APOELModifica

Il 31 gennaio si trasferisce alla Sampdoria con la formula del prestito con opzione di riscatto.[24] Esordisce in maglia blucerchiata il 13 maggio 2018 nel match interno contro il Napoli terminatosi 0-2 per gli ospiti.

Il 19 giugno viene acquistato a titolo definitivo dal club ligure.[25]

Il 23 giugno 2019 viene ceduto in prestito con obbligo di riscatto all’APOEL.[26]

NazionaleModifica

Dopo aver giocato 5 partite con l'Under-19, nel 2011 ottiene la prima convocazione in Nazionale maggiore; l'esordio arriva invece il 7 giugno 2014 nell'amichevole Argentina-Slovenia (2-0).

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010   Inter A 0 -0 CI 0 -0 UCL 0 -0 SI 0 -0 0 -0
2010-2011   Crotone B 29 -35 CI 0 -0 - - - - - - 29 -35
2011-2012 B 21 -33 CI 3 -4 - - - - - - 24 -37
Totale Crotone 50 -68 3 -4 - - - - 53 -72
2012-2013   Inter A 0 -0 CI 0 -0 UEL 3[27] -7[28] - - - 3 -7
2013-2014   Olhanense PL 22 -38 CP+CdL 1+1 -3 + -1 - - - - - - 24 -42
2014-gen. 2015   Konyaspor SL 14 -20 TK 1 -1 - - - - - - 15 -21
gen.-giu. 2015   Inter A 0 -0 - - - - - - - - - 0 0
Totale Inter 0 0 0 -0 3 -7 3 -7
2015-2016   Carpi A 30 -41 CI 0 -0 - - - - - - 30 -41
2016-2017 B 26+5[29] -28 + -2[29] CI 0 -0 - - - - - - 31 -30
Totale Carpi 56+5 -69 + -2 0 -0 - - - - 61 -71
2017-gen. 2018   Benevento A 13 -27 CI 1 -4 - - - - - - 14 -31
gen.-giu. 2018   Sampdoria A 2 -5 CI - - - - - - - - 2 -5
2018-2019 A 0 -0 CI 0 0 - - - - - - 0 -0
Totale Sampdoria 2 -5 0 0 - - - - 2 -5
2019-2020   APOEL AK 0 -0 CC 0 -0 UCL 0 -0 - - - 0 -0
Totale carriera 162 -229 7 -13 3 -7 0 0 172 -249

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Slovenia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-6-2014 La Plata Argentina   2 – 0   Slovenia Amichevole −2
30-5-2016 Malmö Svezia   0 – 0   Slovenia Amichevole
5-6-2016 Lubiana Slovenia   0 – 1   Turchia Amichevole −1
14-11-2016 Breslavia Polonia   1 – 1   Slovenia Amichevole −1   84’
23-3-2018 Klagenfurt Austria   3 – 0   Slovenia Amichevole −3
27-3-2018 Lubiana Slovenia   0 – 2   Bielorussia Amichevole −2
2-6-2018 Podgorica Montenegro   0 – 2   Slovenia Amichevole
6-9-2018 Lubiana Slovenia   1 – 2   Bulgaria UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno −2
9-9-2018 Nicosia Cipro   2 – 1   Slovenia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno −2
13-10-2018 Oslo Norvegia   1 – 0   Slovenia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno −1
16-10-2018 Lubiana Slovenia   1 – 1   Cipro UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno −1
16-11-2018 Lubiana Slovenia   1 – 1   Norvegia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno −1
19-11-2018 Sofia Bulgaria   1 – 1   Slovenia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno −1
Totale Presenze 13 Reti −17

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Inter: 2006-2007
Inter: 2008

NoteModifica

  1. ^ 61 (-71) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b c d e f g h i Mercato: Belec, prestito al Crotone, in Inter.it, 6 luglio 2010. URL consultato il 22 maggio 2012.
  3. ^ a b c Belec: "Tifosi, sostenete l'Inter e tornerà grande. Mou il migliore", in Fcinternews.it, 16 aprile 2012. URL consultato il 22 maggio 2012.
  4. ^ a b Belec a FcIN: "J. Cesar un modello. Futuro? Vedremo a giugno, ora...", in Fcinternews.it, 29 novembre 2011. URL consultato il 22 maggio 2012.
  5. ^ Mercato, tre giovani per l'Inter, in Inter.it, 5 gennaio 2007. URL consultato il 22 maggio 2012.
  6. ^ "Sei stato nominato": i quattro baby che Mou porterà a Los Angeles, in Fcinternews.it, 5 luglio 2009. URL consultato il 22 maggio 2012.
  7. ^ Mercato: accordi con Juve Stabia e Crotone, in Inter.it, 8 luglio 2011. URL consultato il 22 maggio 2012.
  8. ^ Rivoluzione ingaggi: la lista attuale e il tetto futuro, che taglio dei costi!, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 febbraio 2013.
  9. ^ F.C. Internazionale Milano - Sito Ufficiale
  10. ^ Mercato, Belec e Bessa in prestito all'Olhanense, inter.it, 15 luglio 2013. URL consultato il 16 luglio 2013.
  11. ^ ATAHOTEL EXECUTIVE - Inter, offerto Belec al Genoa
  12. ^ Ufficiale: Belec al Carpi, su sportmediaset.mediaset.it, 31 agosto 2015.
  13. ^ Andrea Elefante, Carpi-Torino 2-1. Autogol di Padelli, gol di Matos, rigore di Maxi Lopez, su gazzetta.it, 3 ottobre 2015.
  14. ^ Federico Sala, Atalanta-Carpi 3-0: i nerazzurri volano, prodezza Gomez: gol da calcio d'angolo, su repubblica.it, 18 ottobre 2015.
  15. ^ Empoli da favola travolto il Carpi con Maccarone, in la Repubblica, 14 dicembre 2015, p. 38.
  16. ^ Emanuele Gamba, La Juve fa arrabbiare Allegri ma la rincorsa è quasi finita, in la Repubblica, 21 dicembre 2015, p. 36.
  17. ^ Fantacalcio: Belec, l'Handanovic del Carpi ha fermato la "sua" Inter, su gazzetta.it, 25 gennaio 2016.
  18. ^ Jacopo Manfredi, Torino-Carpi 0-0, Belec frena la risalita granata, su repubblica.it, 21 febbraio 2016.
  19. ^ Giulio Cardone, Carpi addio speranza tradito da Mbakogu, in la Repubblica, 9 maggio 2016, p. 50.
  20. ^ Massimo Norrito, A Palermo l'ultima festa battuto il Verona in B va il piccolo Carpi, in la Repubblica, 16 maggio 2016, p. 48.
  21. ^ Francesco Carci, Serie B, Benevento-Carpi 1-0: Puscas regala la storica promozione ai giallorossi, su repubblica.it, 8 giugno 2017.
  22. ^ Belec e Letizia in giallorosso: formalizzato l'accordo, su beneventocalcio.club. URL consultato il 7 luglio 2017.
  23. ^ Carpi: Vid “Il Gatto” Belec, l’ultimo arrivato diventato numero 1 ‹ IL MOSTARDINO.IT, su ilmostardino.it. URL consultato il 10 luglio 2017.
  24. ^ Calciomercato Sampdoria, dal Benevento Belec in prestito corrieredellosport.it
  25. ^ ESERCITATO IL DIRITTO DI OPZIONE: BELEC È UN CALCIATORE DELLA SAMPDORIA sampdoria.it
  26. ^ Belec all'APOEL a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, su U.C. Sampdoria, 23 giugno 2019. URL consultato il 23 giugno 2019.
  27. ^ 1 presenza nei play-off.
  28. ^ 2 reti subite nei play-off.
  29. ^ a b Play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica