Apri il menu principale
Video 33
Paese Italia
Lingua italiano
Tipo generalista
Nomi precedenti VideoBolzano 33
Data di lancio 1986
Canale sostituito Canale 33
Editore Rosengarten SpA
Sito http://www.video33.it
Diffusione
Digitale UHF 29 isofrequenza in Alto Adige
Streaming
Streaming Adobe Flash, gratuito su www.video33.it/Livestream

Video33 (inizialmente VideoBolzano Canale 33 Bozner Fernsehen) è una delle principali reti televisive locali in lingua italiana della provincia autonoma di Bolzano.

StoriaModifica

L'emittente nasce con il nome di 'VideoBolzano Canale 33 Bozner Fernsehen', creata e fondata dalla dottoressa Rosella Modena e dall'architetto Franco Laitempergher. Dopo sei mesi di prove tecniche, trasmette ufficialmente per la prima volta il 7 febbraio 1981.

L'emittente locale, nella prima metà degli anni Ottanta, opera in un primo momento sul canale UHF34, quindi sui canali UHF33 e UHF54 ai quali si aggiunge in seguito il UHF60. In quel periodo, VB33, riesce a raggiungere una audience potenziale di quasi 40.000 famiglie, comprendendo tutta la conca di Bolzano, la bassa val d'Adige fino a Merano, la bassa val d'Isarco, irradiando nella bassa atesina fino a Salorno.

Nella seconda metà del 1986 l'editore Rosella Modena (Publied V.e.B. Werbung) cede la testata alla cooperativa Athena, composta da imprenditori e professionisti locali.

In seguito alla ristrutturazione, l'emittente opera quindi da San Giacomo limitatamente alla sola zona di Bolzano. Successivamente le trasmissioni vengono irradiate anche a Merano e Bressanone quando, il 2 febbraio 2009, si conviene di modificarne il nome da 'VideoBolzano 33' a 'Video33'. Successivamente l'emittente giunge anche nelle valli minori dell'Alto Adige, fino a coprire il 90% del territorio della provincia autonoma di Bolzano.[1] Il palinsesto è improntato sulla produzione di un telegiornale, specializzato sulle di notizie della provincia di Bolzano.

L'editore dell'emittente televisiva, per il periodo compreso fra il 1986 ed il 2008, è Valerio Rolando Boesso.

Dal 2010 l'attuale editrice ha affiancato a 'Video 33' un'emittente in lingua tedesca, la SDF, di vocazione prettamente all-news.

La società editrice delle due emittenti è la Rosengarten srl. Nel 2017 avviene una cessione di quote della società da parte della società proprietaria, la Senfter, ad una cordata di imprenditori trentini.[2]

SDF e Video 33 sono le prime emittenti televisive locali private per numero di utenti (rispettivamente 15% e 14,2%).[3]

Dal 2018 le due emittenti sono visibili anche nel territorio della Provincia autonoma di Trento.[4]

NoteModifica

  1. ^ Dati riferiti al 31 dicembre 2006
  2. ^ Senfter cede Video 33. La rilevano i trentini, in Corriere dell'Alto Adige, 19 dicembre 2017.
  3. ^ ASTAT, Indagine sull’ascolto radiotelevisivo degli altoatesini, aprile 2018. URL consultato il 7 aprile 2018.
  4. ^ Video33 trasmessa anche in Trentino, in Alto Adige, 30 dicembre 2017.

Collegamenti esterniModifica