Viktor Pavlovič Kočubej

nobile e diplomatico russo

Viktor Pavlovič Kočubej, in russo: Виктор Павлович Кочубей?, in ucraino: Віктор Павлович Кочубей? (Dikanka, 22 novembre 1768Mosca, 2 giugno 1834), è stato un diplomatico russo, ma di origini ucraine.

Ritratto di François Gérard, 1809.

BiografiaModifica

Discende da una famiglia cosacca, figlio di Pavel Vasil'evič Kočubej (1738-1786), e di sua moglie, Ul'jana Andreevna Bezborodko (1742-1776), studiò in una scuola privata di San Pietroburgo.

Nel 1776 entrò nel Reggimento Preobraženskij, ma non per molto. Grazie a suo zio, era destinato a una carriera diplomatica. Fu mandato a Ginevra sotto la supervisione di Andrej Jakovlevič Italinskij.

La sua carriera iniziò nel 1784 in Svezia, poi a Londra, e successivamente nominato inviato straordinario a Costantinopoli. Dopo l'ascesa di Paolo I, venne elevato al titolo di conte, ma ben presto cadde in disgrazia.

Divenne poi uno dei più stretti collaboratori di Alessandro I. Il 12 dicembre 1801 fu nominato membro del Consiglio di Stato, e, con la formazione dei ministeri, primo Ministro degli Affari Interni della Russia. Nel 1834 divenne Cancelliere degli Affari Interni.

MatrimonioModifica

L'imperatore voleva sposare Viktor alla sua amante, Anna Lopuchina, ma gli disobbedì. Nel 1799 sposò Marija Vasil'evna Vasil'čikova (10 settembre 1779-12 gennaio 1844) dalla quale ebbe tredici figli:

MorteModifica

Morì il 2 giugno 1834, a Mosca. Fu sepolto nella chiesa di Santo Spirito, nel Monastero di Aleksandr Nevskij.

OnorificenzeModifica

Onorificenze russeModifica

  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea
  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Anna
  Cavaliere dell'Ordine di San Vladimiro

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN77096175 · ISNI (EN0000 0000 1067 777X · LCCN (ENno2010088623 · GND (DE101994076X · CERL cnp01087984 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010088623
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie