Apri il menu principale
Villa Frigerj
Museo archeologico nazionale d'Abruzzo 01.jpg
Facciata di Villa Frigerj
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneAbruzzo Abruzzo
LocalitàChieti
IndirizzoVia Guido Costanzi
Coordinate42°20′33.86″N 14°09′52.45″E / 42.342739°N 14.164569°E42.342739; 14.164569Coordinate: 42°20′33.86″N 14°09′52.45″E / 42.342739°N 14.164569°E42.342739; 14.164569
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1830
Stileneoclassicismo
Realizzazione
ArchitettoEnrico Riccio
CommittenteFerrante Frigerj

Villa Frigerj è un edificio storico di Chieti, situato in Via Guido Costanzi. Attualmente ospita il Museo archeologico nazionale d'Abruzzo. È stata sede dell'Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio".

StoriaModifica

La costruzione dell'edificio iniziò intorno al 1830 per volontà del barone Ferrante Frigerj su progetto dall'architetto Enrico Riccio. La villa fu edificata secondo i dettami del neoclassicismo, includendo elementi propri dello stile liberty. Situato all'interno di un terreno agricolo appartenente in origine alla famiglia Frigerj, la villa fu costruita all'esterno delle mura cittadine, nei pressi di Porta Sant'Andrea. Il parco di Villa Frigerj include una serie di strutture architettoniche come sentieri nascosti, un belvedere verso la Majella, un lago circoscritto alla statua di Nettuno e una ricostruzione in tasselli di pietra a terra rappresentante Achille, simbolo della città di Chieti.[1]

Negli anni successivi la costruzione, l'edificio venne ceduto al Comune di Chieti, che intorno ai primi anni del Novecento lo rese sede scolastica dell'Istituto Tecnico Ferdinando Galiani. Dopo la seconda guerra mondiale, la villa fu ceduta dal comune al demanio, e, nel 1959, per volere dell'allora soprintendente Valerio Cianfarani, divenne sede del Museo archeologico nazionale d'Abruzzo, inaugurato alla presenza del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi.[2] In seguito alla fondazione dell'Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio" nel 1960, Villa Frigerj ospitò le prime facoltà istituite dell'ateneo, trasferite successivamente presso il campus universitario di Madonna delle Piane.[3]

Nel 1984 Villa Frigerj ha subito una ristrutturazione — dovuta all'acquisizione di nuovi reperti museali e alle numerose donazioni da privati — che ha portato all'allestimento attuale.

NoteModifica

  1. ^ Villa Frigerj, su Meraviglia Italiana. URL consultato il 22 agosto 2018.
  2. ^ Museo archeologico nazionale d'Abruzzo, Villa Frigerj, Ministero per i beni e le attività culturali. URL consultato il 22 agosto 2018.
  3. ^ Università di Chieti–Pescara, storia didattica, Rete Italiana dei Musei Universitari. URL consultato il 22 agosto 2018.