Apri il menu principale
Villa San Giovanni in Tuscia
comune
Villa San Giovanni in Tuscia – Stemma
Villa San Giovanni in Tuscia – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLazio Coat of Arms.svg Lazio
ProvinciaStemma ufficiale provincia di viterbo.png Viterbo
Amministrazione
SindacoFabio Latini (Lista Civica) dal 27/05/2019
Territorio
Coordinate42°16′47″N 12°03′15″E / 42.279722°N 12.054167°E42.279722; 12.054167 (Villa San Giovanni in Tuscia)Coordinate: 42°16′47″N 12°03′15″E / 42.279722°N 12.054167°E42.279722; 12.054167 (Villa San Giovanni in Tuscia)
Altitudine329 m s.l.m.
Superficie5,28 km²
Abitanti1 253[1] (01-01-2019)
Densità237,31 ab./km²
Comuni confinantiBarbarano Romano, Blera, Vetralla
Altre informazioni
Cod. postale01010
Prefisso0761
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT056046
Cod. catastaleH913
TargaVT
Cl. sismicazona 2B (sismicità media)
Cl. climaticazona D, 1 905 GG[2]
Nome abitantisangiovannesi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivodomenica di agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villa San Giovanni in Tuscia
Villa San Giovanni in Tuscia
Villa San Giovanni in Tuscia – Mappa
Posizione del comune di Villa San Giovanni in Tuscia nella provincia di Viterbo
Sito istituzionale

Villa San Giovanni in Tuscia è un comune italiano di 1 253 abitanti della provincia di Viterbo.

Municipio

Indice

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

L'abitato odierno è adagiato tra le colline Poggio Aguzzo e Le Querciole ad un'altitudine di m 329 sul livello del mare. La natura circostante presenta le peculiarità tipiche della Tuscia con un'alternanza di oliveti e boschi di cerro e castagno. Dista circa 35 km dal capoluogo.

ClimaModifica

Classificazione climatica: zona D, 1905 GR/G

StoriaModifica

Le origini del paese quale comunità organizzata risalgono al XVI secolo quando il pontefice Leone X, in segno di riconoscenza per i numerosi servigi prestati alla Chiesa, concesse questi territori al condottiero Renzo da Ceri della famiglia Orsini– Anguillara i cui discendenti fondarono il Borgo di San Giovanni in onore di un componente della famiglia stessa.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, che conserva cinque pale d’altare settecentesche:
    • Nascita di san Giovanni Battista, firmata da Francesco Guerrini (1756);
    • Anime del Purgatorio,
    • Sant’Albano e santa Benedetta compatroni del paese, attribuibile a Francesco Guerrini
    • Transito di San Giuseppe
    • San Girolamo e sant’Antonio Abate.
  • Chiesa di Sancta Maria ad Nives (XVII secolo).

Architetture civiliModifica

  • Il centro storico del paese si è impostato sui resti di una villa romana le cui fasi di vita sono cronologicamente databili nel III e IV secolo d.C. Della stessa si possono visitare, in via delle Fortezze, alcuni resti pavimentali con mosaici in bianco e nero.
  • Da notizie d'archivio datate al 1882 si deduce anche la presenza di una cinta muraria di età romana, di cui resta un considerevole frammento, localmente denominato "la Torraccia".

Siti archeologiciModifica

Nelle vicinanze vi sono inoltre le necropoli etrusche di "Ponton Graziolo" e del "Grottone", che presentano anche tombe a camera con banchine e soffitto a doppio spiovente.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[3]

 

AmministrazioneModifica

Nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, quando venne istituita la provincia di Viterbo, San Giovanni di Bieda passò dalla provincia di Roma a quella di Viterbo, e il comune fu aggregato a quello di Blera.

Nel 1945 San Giovanni di Bieda fu staccato nuovamente dal comune di Blera, e nel 1961 cambiò denominazione in Villa San Giovanni in Tuscia.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1 gennaio 2019.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN241716593 · WorldCat Identities (EN241716593
  Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Lazio