Apri il menu principale

Vincenzo Barsio

poeta, teologo e filosofo italiano

BiografiaModifica

Noto anche come Vincenzo Mantovano, frequentò le corti del marchese Federico II Gonzaga e di sua moglie Isabella d'Este, alla quale pare avesse dedicato il poemetto Silvia e la corte del marchese di Castel Goffredo Aloisio Gonzaga, al quale dedicò il poema latino Alba.[1] Entrato nell'ordine dei Carmelitani, studiò teologia a Bologna assieme al poeta mantovano Battista Spagnoli.

OpereModifica

  • Silvia, poemetto in tre libri, pubblicato nel 1519;
  • Pamphilus;
  • Alba, del 1518, dedicato al marchese Aloisio Gonzaga, signore di Castel Goffredo;
  • Labyrintus, dedicato a Federico II Gonzaga.

NoteModifica

  1. ^ Ireneo Affò, Vita di Luigi Gonzaga detto Rodomonte, 1780, Parma., su books.google.it. URL consultato il 18 luglio 2019.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN59959788 · GND (DE122185897 · CERL cnp00450813 · WorldCat Identities (EN59959788