Apri il menu principale
Vincenzo Ciampi

Sindaco di Avellino
Durata mandato 12 luglio 2018 –
27 novembre 2018
Predecessore Paolo Foti
Successore Giuseppe Priolo (commissario straordinario)

Dati generali
Partito politico Movimento 5 Stelle
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli studi di Napoli Federico II
Professione Avvocato

Vincenzo Ciampi (Avellino, 12 dicembre 1967) è un politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Laureato in giurisprudenza all'Università degli studi di Napoli Federico II, viene abilitato nell'esercizio di avvocato e funzionario tributario presso la Direzione provinciale dell'Agenzia delle entrate di Avellino.[1]

Carriera politicaModifica

Dopo aver pubblicamente aderito al Movimento 5 Stelle, nel 2013 si candida al consiglio comunale di Avellino, senza però essere eletto. Nel 2015 si candida al consiglio Regionale della Campania in vista delle elezioni regionali e anche qui non viene eletto.[1]

Nel 2018 si candida a sindaco di Avellino, vincendo al ballottaggio con il 59,54% dei voti contro il candidato di centro-sinistra Nello Pizza.[2][3][4]

Il 24 novembre dello stesso anno viene sfiduciato dal consiglio comunale con 23 voti a favore ed è costretto a dimettersi tre giorni dopo a soli cinque mesi dal suo insediamento.[5][6]

NoteModifica

  1. ^ a b Chi sono – Vincenzo Ciampi, su vincenzociampi.wordpress.com.
  2. ^ Vincenzo Ciampi è il nuovo sindaco di Avellino, Avellino Today, 24 giugno 2018. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  3. ^ Elezioni, sorpresa ad Avellino: eletto sindaco del M5S, la Repubblica, 24 giugno 2018. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  4. ^ Ballottaggi 2018, Toscana rossa addio: Pisa, Siena e Massa al centrodestra. Avellino e Imola al M5s. A Terni vince la Lega, Il Fatto Quotidiano, 24 giugno 2018. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  5. ^ Sindaco Ciampi sfiduciato, il Movimento 5 Stelle si dissolve dopo 5 mesi, Avellino Today, 24 novembre 2018. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  6. ^ Il sindaco 5 Stelle di Avellino Vincenzo Ciampi sfiduciato. Arriva il commissario, Huffington Post, 25 novembre 2018. URL consultato il 29 dicembre 2018.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica