Apri il menu principale

Vincenzo Divella

imprenditore e politico italiano
Vincenzo Divella

Presidente della Provincia di Bari
Durata mandato 12 giugno 2004 –
7 giugno 2009
Predecessore Marcello Vernola
Successore Francesco Schittulli

Vincenzo Divella (Noicattaro, 22 settembre 1942) è un imprenditore e politico italiano, ex presidente della Provincia di Bari.

Indice

BiografiaModifica

Imprenditore, è amministratore delegato della "F. Divella S.p.A.", azienda che opera nel settore molitorio e della pastificazione. È stato ai vertici dell'Associazione degli Industriali e della Camera di Commercio di Bari. È cavaliere del lavoro dal 1994, presidente dell'Unione Semolieri Europei e dell'Italmopa (Associazione Italiana Mugnai e Pastai). Nel novembre 2004 è stato insignito della laurea honoris causa in economia e commercio dall'Università di Bari. Nel novembre 2005 è stato nominato presidente della Camera di Commercio Italo-Serba.

Con le elezioni amministrative del 2004 è stato eletto presidente della Provincia di Bari per il centrosinistra al primo turno, raccogliendo il 52,8% dei voti contro il 42,0% del suo principale avversario, Francesco Amoruso, candidato del centrodestra. Era sostenuto, in Consiglio provinciale, da una maggioranza costituita da DS, Margherita, Socialisti Autonomisti (tutti confluiti nel Partito Democratico), Rifondazione Comunista, UDEUR, SDI, Verdi, Italia dei Valori e Comunisti Italiani.

Al termine del mandato si è ricandidato alle elezioni amministrative del 2009, sostenuto ancora dalla coalizione di centrosinistra, ma ha raccolto solo il 44,2% dei voti, venendo sconfitto al primo turno dal candidato del centrodestra Francesco Schittulli, con il 50,5%.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere del lavoro
«Dopo gli studi classici presso il Collegio "Denza", di Napoli dei Padri Barnabiti, orfano di padre all'età di 18 anni, si è subito dedicato al lavoro nell'azienda paterna, allora di modeste dimensioni, perfezionando sempre di più le conoscenze nel settore agro-alimentare, diventando subito Dirigente dei settore commerciale e amministrativo e, dal 1967, Consigliere di Amministrazione. Dal 1982, grazie alle iniziative da lui promosse ed attuate, ha avviato un vasto programma di ristrutturazione dell'azienda, tanto da triplicare, negli ultimi sei anni sia la produzione sia il fatturato. Ha diversificato la produzione dell'azienda che, oltre alla pasta alimentare ed agli sfarinati per panificazione e pastificazione commercializza pomodori pelati, succhi di frutta, biscotti da dessert ed altri prodotti. La F.lli Divella occupa 180 dipendenti e nel 1993 ha raggiunto un fatturato di L. 140 miliardi, di cui il 15% all'esportazione. È Presidente dal giugno 1994 dell'Associazione Industriali di Bari e provincia. È Consigliere Nazionale dell'Italmopa (Associazione Mugnai e Pastai d'Italia).»
— 1994[1]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie