Apri il menu principale

Vincenzo Marsico

allenatore di calcio e calciatore italiano
Vincenzo Marsico
Vincenzo Marsico.jpg
Vincenzo Marsico nella stagione 1935-36
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1943 - giocatore
1969 - allenatore
Carriera
Giovanili
1929-1932 Foggia
1934 Foggia
Squadre di club1
1934-1942Foggia143 (4)
1942-1943Grosseto? (?)
Carriera da allenatore
1947-1948 Incedit
1949-1951 Foggia
1951-1952 Bari
1952-1953 Foggia
1954-1955 Chieti
1955-1959 Foggia
1959-1960 Chieti
1961-1962 Avellino
1963-1965 Vigor Trani
1965 Pescara
1965-1966 Nardò
1966-1967 Akragas [1]
1967-1968 Acquapozzillo
1968-1969 Siracusa
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Vincenzo Marsico (Foggia, 12 dicembre 1912Foggia, 7 maggio 2003[2]) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Nel ruolo di centromediano, Marsico iniziò a giocare nella squadra delle riserve del Foggia dal 1929 al 1934, eccezion fatta per le stagioni 1932-1933 e 1933-1934, quando era impegnato con la leva militare[3]. Tornato a Foggia nel 1934, dopo il servizio di leva, si continuò a segnalare come uno dei giocatori più promettenti del vivaio rossonero[3]. Nello stesso anno Marsico debuttò in prima squadra, in Serie B, il 14 ottobre a Ferrara, in SPAL-Foggia 3-1[4]. Il 13 gennaio 1935 Marsico collezionò la sua seconda ed ultima presenza in quella stagione[5], nella sconfitta esterna con il Modena per 1-0[6]. In seguito militò per altri sette anni con la maglia del Foggia[7][8], squadra della sua città natale, giocando oltre 150 partite di cui 143 in campionato, disputando altre 18 partite in Serie B nella stagione 1935-1936[9] e diventando il capitano dei satanelli dal 1937 al 1942[10]. Nel 1938 Marsico andò in prova al Milan, ed il Foggia entrò in trattative con i milanesi per la sua cessione, tuttavia l'affare saltò perché la dirigenza milanista offrì 20.000 lire mentre i pugliesi chiesero il doppio[11]. Nell'estate del 1942 venne ceduto al Grosseto[12].

AllenatoreModifica

Dopo aver guidato in Serie C l'Incedit, seconda squadra foggiana, allenò il Foggia a più riprese per otto anni, diventando l'allenatore con più vittorie sulla panchina rossonera, 93[2][7][13]. Nel campionato di Serie C 1949-1950 si alternò per due volte sulla panchina dei rossoneri con András Kuttik, e nella stagione successiva sfiorò la promozione in Serie B perdendo lo spareggio con lo Stabia; guidò ancora i pugliesi nel campionato di IV Serie 1952-1953 e poi dal 1955 al 1959, quando dopo il ripescaggio in Serie C avvenuto nel 1958 venne sostituito da Leonardo Costagliola.

In carriera guidò anche il Bari nel campionato di Serie C 1951-1952 subentrando a Raffaele Costantino[14], il Chieti nelle stagioni 1954-1955 e 1959-1960[15] e l'Avellino dove venne esonerato alla fine dell'ottobre 1962, appena iniziata la sua seconda stagione ai Lupi[16].

Alla guida del Trani conquistò una promozione in Serie B nella stagione 1963-1964, ed allenò i pugliesi anche per parte del campionato di Serie B 1964-1965 prima di essere sostituito da Felice Arienti[17].

La carriera da allenatore proseguì ancora per qualche anno con il Pescara, dove subentrò a Ljubo Benčić nel 1964-1965 e l'anno successivo venne sostituito da Antonio Gianmarinaro[18], con il Nardò[19] e con l'Acquapozzillo nel 1967-1968[20] con cui perse lo spareggio contro il Marsala per la promozione in Serie C.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1934-1935   Foggia B 2 0 - - - - - - - - - 2 0
1935-1936 B 18 1 CI 3 0 - - - - - - 21 1
1936-1937 C 21 1 CI 2 0 - - - - - - 23 0
1937-1938 C 24 0 CI 1 0 - - - - - - 25 0
1938-1939 C 18 0 - - - - - - - - - 18 0
1939-1940 C 24 1 CI 0 0 - - - - - - 24 1
1940-1941 C 18 0 CI 3 0 - - - - - - 21 0
1941-1942 C 18 0 - - - - - - - - - 18 0
Totale carriera 143 4 9 0 - - - - 152 4

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Trani: 1963-1964
Avellino: 1961-1962

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1968, p. 235.
  2. ^ a b Addio a Vincenzo Marsico[collegamento interrotto] Ilsatanello.it
  3. ^ a b Autunno, p. 129.
  4. ^ Autunno, p. 131.
  5. ^ La Biblioteca del Calcio, 1934-1935, Edizioni Geo, p. 105.
  6. ^ Autunno, p. 132.
  7. ^ a b Marsico, un foggiano croce e delizia per 40 anni Archiviato il 28 novembre 2010 in Internet Archive. Mailing.altervista.org
  8. ^ Dalle origini allo scoppio della seconda guerra mondiale Archiviato il 4 agosto 2012 in Archive.is. Manganofoggia.it
  9. ^ La Biblioteca del Calcio, 1935-1936, Edizioni Geo, p. 94.
  10. ^ Autunno, p. 153.
  11. ^ Autunno, p. 158.
  12. ^ Autunno, p. 185.
  13. ^ Dal dopoguerra alla conquista della A Archiviato il 9 gennaio 2013 in Internet Archive. Manganofoggia.it
  14. ^ Statistiche su Solobari.it
  15. ^ Statistiche del Chieti Archiviato il 13 ottobre 2014 in Internet Archive. Tifochieti.com
  16. ^ Corriere di Napoli, 27 ottobre 1962, pagina 8
  17. ^ Trani-story: il racconto degli 80 anni[collegamento interrotto] Traniweb.it
  18. ^ Elenco allenatori Archiviato il 1º maggio 2012 in Internet Archive. Solopescara.com
  19. ^ da Corriere dello Sport, 17 gennaio 1966, p. 9
  20. ^ Gli allenatori dell'Acireale Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive. Ilficodindia.it

BibliografiaModifica

  • Pino Autunno, Foggia, una squadra, una città, Utopia Edizioni, 2010.