Apri il menu principale

Vincenzo Massi

arcivescovo cattolico italiano
Vincenzo Massi
arcivescovo della Chiesa cattolica
Ambito eugubino (1821-1841) Ritratto del vescovo Vincenzo Massi.jpg
Ritratto del vescovo Vincenzo Massi
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato22 luglio 1781 a Sant'Elpidio a Mare
Ordinato diacono16 giugno 1805
Ordinato presbitero23 giugno 1805
Nominato vescovo27 giugno 1821 da papa Pio VII
Consacrato vescovo1º luglio 1821 dal cardinale Giulio Maria della Somaglia
Elevato arcivescovo22 novembre 1839 da papa Gregorio XVI
Deceduto10 gennaio 1841 (59 anni) a Torino
 

Vincenzo Massi (Sant'Elpidio a Mare, 22 luglio 1781Torino, 10 gennaio 1841) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Nato a Sant'Elpidio a Mare (nell'attuale provincia di Fermo) il 22 luglio 1781, venne ordinato sacerdote il 23 giugno 1805. Studiò all'Università di Fermo e successivamente a Roma, dove fu proclamato dottore in utroque iure alla Sapienza il 22 settembre 1816.[1] Fu insegnante di retorica al seminario di Ripatransone. Dal 1815 al 1821 fu vicario generale nella diocesi di Gubbio.

Eletto vescovo di Gubbio il 27 giugno 1821 da papa Pio VII, venne nominato arcivescovo titolare di Tessalonica da papa Gregorio XVI il 22 novembre 1839. Ricevette la consacrazione episcopale il 1º luglio 1821 a Roma dal cardinale vescovo di Ostia, Giulio Maria della Somaglia; Co-consacratori furono l'arcivescovo Giovanni Francesco Falzacappa e Mario Ancaiani.

Fu nominato nunzio apostolico nel Regno di Sardegna.

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89640775 · ISNI (EN0000 0000 6227 9896 · WorldCat Identities (EN89640775