Apri il menu principale

Vinella e Don Pezzotta

film del 1975 diretto da Mino Guerrini
Vinella e Don Pezzotta
Titolo originaleVinella e Don Pezzotta
Paese di produzioneItalia
Anno1976
Durata93 min
Generecomico
RegiaMino Guerrini
SoggettoGiorgio Bracardi
Dante Matelli
SceneggiaturaCastellano e Pipolo
Casa di produzioneF.P. Sagittarius
Distribuzione in italianoRegionale
FotografiaRoberto Girometti
MontaggioAntonio Siciliano
MusicheGiorgio Bracardi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Vinella e Don Pezzotta è un film diretto da Mino Guerrini, con Giorgio Bracardi

TramaModifica

Il film racconta la storia dell'orfanello Vinella, interpretato da Bracardi, e di Don Pezzotta, il parroco di Santa Zitta, parrocchia dei sobborghi di Roma, che inutilmente ha tentato di allevarlo nell'amor di Dio insieme alla Sora Camilla, la perpetua dalla voce baritonale.

Purtroppo per Don Pezzotta, Vinella cresce invece nel culto di tale San Pentolino, un santo medievale frutto della sua immaginazione, che compie miracoli non sempre in spirito di carità, al grido di "Chiappala Chiappala".

Vinella nutre una passione non corrisposta per la cassiera del bar, Maria la brutalona, che però non lo considera neppure, preferendogli il bellimbusto Tony. Ma si riscatta prima vincendo in qualche modo la corsa campestre, poi battendosi eroicamente per salvare dalla demolizione la parrocchia di Don Pezzotta, abbandonata dai fedeli da quando Padre Splendid, un prete biondo ossigenato giunto in Italia dagli Stati Uniti, ha fatto costruire nello stesso quartiere la sua chiesa modernissima e tecnologica, le cui campane chiamano i fedeli a raccolta sulle note di Nessuno mi può giudicare di Caterina Caselli.

A salvare la vecchia parrocchia sarà il tempestivo intervento di San Pentolino, che dall'alto del campanile manderà in tilt le ruspe comunali.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema