Apri il menu principale
Virginia Balistrieri e Giovanni Grasso in Sperduti nel buio (1914).

Virginia Balistrieri, citata anche come Virginia Balestrieri (Trapani, 15 gennaio 1888Roma, 3 agosto 1960), è stata un'attrice italiana.

BiografiaModifica

Attrice teatrale e di cinema, Virginia Balistrieri ha iniziato a recitare vicino a Giovanni Grasso e sotto la direzione di Nino Martoglio nel cinema muto. Successivamente ha recitato al fianco di numerosi attori italiani, fra cui Umberto Spadaro, Vittorio De Sica, Virna Lisi, Amedeo Nazzari, Nino Taranto, Anthony Quinn e Vittorio Gassman. La sua più importante interpretazione è il ruolo di Santuzza ne la Cavalleria rusticana di Mario Gargiulo (il ruolo risulta interpretato da Tina Xeo)[1]. Moglie di Giovanni Grasso jr., attore (1888-1963), era sorella di Desdemona Balistrieri, anch'essa attrice e moglie di Angelo Musco. Morì a Roma nel 1960[2].

FilmografiaModifica

 
Giovanni Grasso e Virginia Balistrieri in Sperduti nel buio

NoteModifica

  1. ^ [1] su Internet Movie Database
  2. ^ Sarah Zappulla Muscarà, Luigi Capuana e le carte messaggiere, Catania, C.U.E.C.M., 1996, p. 733

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN232535312 · WorldCat Identities (EN232535312