Apri il menu principale

Vision Distribution

azienda di distribuzione cinematografica italiana
Vision Distribution
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione2016 a Roma
Sede principaleRoma
GruppoSky Italia
Persone chiaveNicola Maccanico, Massimiliano Orfei, Laura Mirabella e Davide Novelli
SettoreCinematografia
ProdottiDistribuzione e produzione cinematografica
Sito web

La Vision Distribution è una casa di distrubuzione cinematografica italiana.

StoriaModifica

Nel dicembre 2016 viene annunciata la nascita di Vision Distribution, frutto dell'alleanza tra il gruppo di Sky Italia e le case di produzione indipendenti Cattleya, Indiana, Lucisano Media Group, Palomar e Wildside. Viene eletto Nicola Maccanico come amministratore delegato.[1]

Nel maggio 2017 viene annunciato il gruppo dirigente della società: Massimiliano Orfei, Laura Mirabella e Davide Novelli.[2]

Il 4 luglio 2017 viene annunciato un accordo distributivo con Medusa Film, che consiste nella la condivisione tra le due aziende della stessa rete commerciale Theatrical, mantenendo tuttavia una rispettiva indipendenza editoriale, di marketing e accordi commerciali.[3]

Il 12 agosto 2017 esce il primo film con l'etichetta Vision: Monolith di Ivan Silvestrini, un thriller tratto dal fumetto omonimo edito da Bonelli Editore. Uscito sempre nello stesso anno, al 28 dicembre, Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani si rivelerà essere un successo al box office, incassando nove milioni e mezzo di euro.[4]

Il 2018 si distinguerà prevalentemente per la distribuzione di commedie, molte delle quali opere prime: tra di loro Il tuttofare di Valerio Attanasio ottiene 3 nominations ai Nastri d'Argento, una proprio per il miglior regista esordiente[5]. Nello stesso anno Vision distribuisce anche pellicole d'essai quali The Happy Prince di Rupert Everett e Mektoub, My Love: canto uno di Abdellatif Kechiche, in concorso al Festival di Cannes, e il docu-film evento This Is Maneskin.

Il 14 ottobre 2018 viene annunciata l'accordo con Cloud 9 Film che prevede la distribuzione italiana di alcuni titoli per il biennio 2019-2020.[6]

L'inizio del 2019 è segnato dalla distribuzione de La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, tratto dal romanzo omonimo di Roberto Saviano, che ha vinto l'Orso d'Argento per la migliore sceneggiatura al Festival internazionale del Cinema di Berlino. Sono stati distribuiti Bentornato Presidente di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi e Ma cosa ci dice il cervello di Riccardo Milani. Sono in lavorazione i nuovi film di Michela Andreozzi[7], Alessandro Siani[8] il prequel di Gomorra, L'immortale interpretato e diretto da Marco D'Amore atteso per Natale[9][10] e Cetto c'è di Giulio Manfredonia, terzo capitolo con protagonista Cetto La Qualunque interpretato da Antonio Albanese.[11]

Il 14 maggio 2019 viene ufficializzato l'accordo distributivo tra Vision e Universal Pictures International Italy, che sostituisce quello con Medusa: dal 1º agosto 2019 la distribuzione fisica dei titoli Vision avverrà tramite la rete commerciale Universal.[12]

FilmografiaModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica