Apri il menu principale

Visite a domicilio (serie televisiva)

serie televisiva statunitense
Visite a domicilio
Titolo originaleHouse Calls
PaeseStati Uniti d'America
Anno1979-1982
Formatoserie TV
Generesitcom, medico
Stagioni3
Episodi57
Durata30 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto1,33 : 1
Crediti
Interpreti e personaggi
MusicheGeorges Campeau, Dick Halligan
Casa di produzioneAlex Winitsky / Arlene Sellers Productions, Universal TV
Prima visione
Dal17 dicembre 1979
Al27 maggio 1982
Rete televisivaCBS
Opere audiovisive correlate
OriginariaVisite a domicilio

Visite a domicilio (House Calls) è una serie televisiva statunitense in 57 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 3 stagioni dal 1979 al 1982. È tratta dal film del 1978 Visite a domicilio.

TramaModifica

PersonaggiModifica

  • dottor Charley Michaels (57 episodi, 1979-1982), interpretato da Wayne Rogers.
    È un chirurgo del Kensington General Hospital di San Francisco.
  • dottor Normon Solomon (57 episodi, 1979-1982), interpretato da Ray Buktenica.
    È un ostetrico nevrotico.
  • dottor Amos Weatherby (57 episodi, 1979-1982), interpretato da David Wayne.
    È un medico a capo del reparto di chirurgia.
  • Ann Anderson (41 episodi, 1979-1981), interpretata da Lynn Redgrave.
    È una donna inglese con cui Charley Michaels instaura una relazione sentimentale, lavora nella clinica.
  • Mrs. Phipps (16 episodi, 1979-1982), interpretata da Deedy Peters.
    È una volontaria che offre il suo servizio di conforto ai pazienti.
  • Jane Jeffries (15 episodi, 1982), interpretata da Sharon Gless.
  • Infermiera Bradley (10 episodi, 1979-1982), interpretata da Aneta Corsaut.
  • Conrad Peckler (10 episodi, 1980-1982), interpretato da Mark L. Taylor.
    È il capo di Anderson.
  • Infermiera Shirley Bryan (9 episodi, 1980-1982), interpretata da Suzanne Hunt.
  • Infermiera Sally Bowman (5 episodi, 1979-1982), interpretata da Diane Lander.
  • dottor Beiderbeck (2 episodi, 1979-1981), interpretato da Roger Bowen.
  • Ellen Grady (2 episodi, 1979), interpretata da Candice Azzara.
  • Senatore Thurlow (2 episodi, 1980-1981), interpretato da Dean Santoro.
  • Mannion (2 episodi, 1981-1982), interpretato da George Petrie.
  • Linda Fuller (2 episodi, 1981-1982), interpretata da Melanie Vincz.
  • Ted (2 episodi, 1981-1982), interpretato da Jim Weston.

ProduzioneModifica

La serie fu prodotta da Alex Winitsky / Arlene Sellers Productions e Universal TV[1] e girata negli studios della Universal a Universal City in California.[2] Le musiche furono composte da Georges Campeau e Dick Halligan.

L'attrice Lynn Redgrave fu licenziata dalla serie dopo la nascita del suo bambino. La Redgrave voleva portare sua figlia sul set perché voleva allattarla al seno nei tempi previsti ma questa mossa non fu accettata dallo studio. Redgrave citò in giudizio la Universal per rompere il suo contratto ma la causa fu poi respinta molti anni dopo. La Universal sostituì la Redgrave con Sharon Gless, che già era sotto un contratto di 10 anni, ma la sostituzione non favorì il responso del pubblico e la serie fu infine cancellata all'inizio del 1982. Gless avrebbe poi continuato con New York New York l'anno successivo.

RegistiModifica

Tra i registi della serie sono accreditati:[3]

DistribuzioneModifica

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 1979 al 1982 sulla rete televisiva CBS.[1] In Italia è stata trasmessa nel 1984 su RaiUno[4] con il titolo Visite a domicilio.[5]

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 13 1979-1980
Seconda stagione 20 1980-1981
Terza stagione 24 1981-1982

NoteModifica

  1. ^ a b Visite a domicilio - Crediti compagnia, su imdb.com. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  2. ^ Visite a domicilio - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  3. ^ Visite a domicilio - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  4. ^ Visite a domicilio - Il mondo dei doppiatori, su antoniogenna.net. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  5. ^ Visite a domicilio - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 29 febbraio 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione