Vistara

compagnia aerea indiana
Vistara
Logo
Vistara, VT-TSD, Boeing 787-9 Dreamliner.jpg
StatoIndia India
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione2013
Sede principaleGurgaon
Gruppo
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Slogan«Fly the new feeling
Sito webwww.airvistara.com
Compagnia aerea standard
Codice IATAUK
Codice ICAOVTI
Indicativo di chiamataVISTARA
Primo volo9 gennaio 2015
HubDelhi
Frequent flyerClub Vistara
Flotta50 (nel 2022)
Destinazioni40+ (nel 2022)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Tata SIA Airlines Limited, operante come Vistara, è una compagnia aerea indiana con sede a Gurgaon e hub presso l'aeroporto Internazionale Indira Gandhi. Il vettore, una joint venture tra Tata Sons e Singapore Airlines, ha iniziato le operazioni il 9 gennaio 2015 con il volo inaugurale tra Delhi e Mumbai. Al giugno 2016, la compagnia aerea aveva trasportato più di due milioni di passeggeri e da maggio 2019 detiene una quota del 4,7% del mercato dei vettori nazionali, diventando così la sesta compagnia aerea nazionale per passeggeri trasportati.[1]

StoriaModifica

La compagnia aerea nasce nel 2013 come joint venture (JV) tra il conglomerato indiano Tata Sons e Singapore Airlines (SIA).[2][3] Le due società avevano fatto un'offerta a metà degli anni novanta per lanciare un vettore in India che non ebbe successo, essendo stata negata l'approvazione normativa dal governo indiano.[4] Con l'apertura del settore delle compagnie aeree da parte dell'India al 49% degli investimenti diretti esteri (IDE) nel 2012, Tata e SIA hanno deciso ancora una volta di lanciare in joint venture una compagnia aerea in India.[5] Vistara è stata concepita come un vettore premium per soddisfare le richieste dei viaggiatori d'affari di fascia alta nel mercato dell'aviazione civile indiano dominato dai vettori low cost. Il Foreign Investment Promotion Board indiano ha approvato la JV nell'ottobre 2013, consentendo a SIA di acquisire una partecipazione del 49%.[6] Le due società madri inizialmente si sono impegnate a investire un totale di 100 milioni di dollari come capitale iniziale, con Tata Sons che possiede il 51% e Singapore Airlines che possiede il restante 49%.[7] Questo faceva parte della seconda grande incursione di Tata nel settore dell'aviazione insieme a una partecipazione di minoranza in AirAsia India.[8] La prima impresa della compagnia, Tata Airlines, era stata fondata negli anni trenta e in seguito è diventata la compagnia di bandiera Air India dopo la nazionalizzazione.[9]

L'11 agosto 2014, l'azienda ha svelato la sua identità "Vistara".[3] Il nome è stato preso dalla parola sanscrita vistāra, che significa "distesa illimitata".[10][11] Vistara ha ricevuto il certificato di operatore aereo dalla Direzione Generale dell'Aviazione Civile il 15 dicembre 2014 e ha iniziato ad operare il 9 gennaio 2015.[12] Vistara è diventato il primo vettore ad operare servizi nazionali dal nuovo Terminal 2 dell'aeroporto Internazionale Chhatrapati Shivaji di Mumbai.[13] Il 24 agosto 2015, Vistara ha inaugurato l'Aviation Security Training Institute, un istituto interno per la formazione del personale di cabina, del personale di sicurezza e di altri settori legati all'industria aeronautica. L'istituto ha ottenuto le necessarie approvazioni dall'ente nodale Bureau of Civil Aviation Security. Dal primo mese di attività, Vistara ha costantemente raggiunto record di puntualità molto elevati di oltre il 90%, il più alto tra i vettori nazionali indiani.[14][15] Il 20 agosto 2015, Vistara ha dichiarato di aver trasportato mezzo milione di passeggeri in poco più di sette mesi di operazioni.[16] A partire da febbraio 2016, Vistara detiene una quota del 2% nel mercato nazionale dei vettori.[17] Vistara ha recentemente ricevuto l'adesione all'International Air Transport Association (IATA), entrando a far parte dell'associazione di oltre 280 compagnie aeree in tutto il mondo che rappresenta, guida e serve l'industria aerea. Con questo, Vistara diventa una delle poche compagnie aeree selezionate in India ad avere l'adesione alla IATA.[18]

Vistara ha annunciato l'11 luglio 2019 che la loro prima destinazione internazionale sarebbe stata Singapore. La compagnia aerea ha avviato il suo primo servizio internazionale da Delhi a Singapore e da Mumbai a Singapore rispettivamente il 6 e 7 agosto utilizzando i Boeing 737-800.[19][20]

Il 29 febbraio 2020, la compagnia aerea ha preso in consegna il suo primo Boeing 787-9, diventando la prima compagnia aerea indiana a operare questo tipo di aereo.[21] Il 28 maggio 2020, la compagnia aerea ha operato il suo primo volo commerciale con un Boeing 787-9 Dreamliner sulla rotta Delhi-Calcutta.[22] Il 28 agosto dello stesso anno, la compagnia aerea ha iniziato il suo primo volo intercontinentale tra Delhi e Londra Heathrow.[23]

ServiziModifica

IFE (Inflight Entertainment)Modifica

Al momento Vistara non dispone di schermi LCD installati sul retro dei sedili. Per ovviare a ciò Vistara propone la visione dei contenuti multimediali attraverso una connessione WiFi con la quale il passeggero, collegandosi con il proprio dispositivo, può accedere alla libreria. Per la classe Business, la compagnia affida un iPad, con una libreria pre caricata, al passeggero in comodato d'uso. Il sistema, denominato IntelliCabin, è entrato completamente in vigore da dicembre 2015.

 
Pranzo in classe economica.

CateringModifica

Vistara per il catering di bordo di affida alla compagnia TajSATS Air Caterina, una join venture tra la Tata Sia e Singapore Airlines. Vistara offre diversi menù sia in base alla classe sia in base alla stagione e all'ora del volo. Il menù cambia ogni sette giorni ed è strutturato in modo che i clienti Business che viaggiano in giornata, non trovino lo stesso pasto sul volo di andata e di ritorno. Sono disponibili menù speciali da prenotare 24 ore prima del volo.

Carta d'Imbarco VirtualeModifica

Vistara, in partnership con GVK, ha introdotto la possibilità di scaricare, come molte compagnie aeree, la propria carta d'imbarco direttamente sul cellulare. Il servizio, ancora in via sperimentale, è disponibile solamente per i voli per/da l'hub della compagnia.

LoungeModifica

Il 29 Marzo 2016, Vistara ha inaugurato la sua prima lounge per i passeggeri di Business-class e per i possessori della carta Club Vistara Gold. La lounge si trova al livello partenze del terminal 3 all'Aeroporto Indira Gandhi di Delhi. La lounge è grande 250 metri quadrati, con vista airside, e può accogliere fino ad un massimo di 75 passeggeri.

Programma Frequent FlyerModifica

Il programma Frequent Flyer di Vistara è chiamato Club Vistara ed è basato sull'attribuzione di miglia date rispetto a quanto il biglietto è stato pagato. I possessori delle carte frequenti flyer di Singapore Airlines e SilkAir possono accumulare miglia viaggiando con Vistara. Allo stesso modo i clienti Club Vistara possono guadagnare miglia viaggiando con SilkAir e Singapore Airlines su tutte le rotte dove operano le compagnie. I possessori della carta gold possono accedere alla lounge della compagnia.

DestinazioniModifica

Al novembre 2021, Vistara serve 43 destinazioni in 12 paesi. Il suo hub principale è presso l'aeroporto Internazionale Indira Gandhi. Il primo volo di Vistara è stato il 9 gennaio 2015, da Delhi a Mumbai. Il 6 agosto 2019, la compagnia aerea ha lanciato il suo primo volo internazionale, da Delhi a Singapore.[24]

Accordi commercialiModifica

A gennaio 2022 Vistara ha accordi di codeshare con le seguenti compagnie[25]:

A gennaio 2022 Vistara ha accordi d'interline con le seguenti compagnie[26]:

FlottaModifica

A marzo 2022 la flotta di Vistara è così composta[27]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
J Y+ Y Totale
Airbus A320-200 4 8 24 126 158 [28]
Airbus A320neo 35 11 8 24 126 158
Airbus A321neo 4 2 12 24 152 188 [29]
Boeing 737-800 5 12 156 168 [30]
Boeing 787-9 2 4 30 21 248 299 [31]
Totale 50 17

NoteModifica

  1. ^ (EN) Rhik Kundu, India’s domestic air traffic grows 3% in May after registering a fall in April, su mint, 18 giugno 2019. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  2. ^ (EN) Vistara on ch-aviation, su ch-aviation. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  3. ^ a b (EN) PTI / Updated: Aug 11, 2014, 17:55 Ist, Tata Sons-Singapore Airlines 'Vistara' set for October launch - Times of India, su The Times of India. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  4. ^ (EN) Surajeet Das Gupta, Two decades in the departure lounge, in Business Standard India, 9 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  5. ^ (EN) Singapore Airlines-Tata joint venture proposal would be a big boost for SIA - and AirAsia?, su CAPA - Centre for Aviation. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  6. ^ (EN) Migration, SIA, Tata proposal gets green light from India's foreign investment board | The Straits Times, su straitstimes.com, 24 ottobre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  7. ^ (EN) Migration, SIA partners Tata group to set up new airline in India | The Straits Times, su straitstimes.com, 19 settembre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  8. ^ (EN) Aneesh Phadnis, With Vistara, a Tata airline is reborn, in Business Standard India, 9 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  9. ^ (EN) The Pioneer, Tata forays into sky with Vistara, su The Pioneer. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  10. ^ (EN) Tata SIA christens its airline, Vistara - Tata Sons - Tata group, su web.archive.org, 13 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2015).
  11. ^ (DE) Sanskrit - Asien.net, su asien.net. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  12. ^ (EN) B. S. reporter, Vistara gets air operator permit, to take off in Jan, in Business Standard India, 16 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  13. ^ (EN) Anirban Chowdhury, Vistara to operate out of Mumbai International Airport’s new T2 terminal, in The Economic Times. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  14. ^ (EN) We are still a crawling infant, wait for us to get up and run, says Vistara, su DNA India. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  15. ^ (EN) Vistara’s OTP stands at 89 per cent in 1st month of operation, in The Hindu, 25 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  16. ^ (EN) Vistara reaches 500,000 pax milestone | CAPA, su centreforaviation.com. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  17. ^ (EN) IANS, India's domestic passenger demand up 25 percent: IATA, in Business Standard India, 7 aprile 2016. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  18. ^ (EN) Current Airline Members, su iata.org. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  19. ^ (EN) India's Vistara to launch international flights, starting with Singapore in August, su CNA. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  20. ^ (EN) Anirban Chowdhury, Vistara to launch international operations to Singapore from August, in The Economic Times. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  21. ^ (EN) Vistara takes delivery of India's first Dreamliner plane with lie-flat business class seats, su India Today. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  22. ^ (EN) BS Web Team & Agencies, Vistara runs its first Dreamliner commercial flight from Delhi to Kolkata, in Business Standard India, 28 maggio 2020. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  23. ^ (EN) Saurabh Sinha / TNN / Aug 28, 2020, 14:22 Ist, Vistara Airlines: A Tata Group airline, Vistara, lands in London after almost 7 decades | India Business News - Times of India, su The Times of India. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  24. ^ (EN) Vistara Makes International Debut, On An Aircraft Used By Jet Airways, su Moneycontrol. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  25. ^ (EN) Codeshare Partners | Vistara, su airvistara.com. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  26. ^ (EN) Vistara Partners - Experience the World Class Services, su airvistara.com. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  27. ^ (EN) Vistara Fleet Details and History, su planespotters.net. URL consultato il 20 gennaio 2022.
  28. ^ Marche VT-TTK, VT-TTL, VT-TTM e VT-TTN.
  29. ^ Marche VT-TVA, VT-TVB, VT-TVC e VT-TVD.
  30. ^ Marche VT-TGA, VT-TGB, VT-TGE, VT-TGG e VT-TGH.
  31. ^ Marche VT-TSD e VT-TSE.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica