Apri il menu principale

Vittore Veneziani

direttore di coro e compositore italiano

BiografiaModifica

Vittore Veneziani fu il più importante direttore di coro italiano fra le due guerre. Il padre Felice, commerciante ebreo di via Vignatagliata a Ferrara, corista dilettante e appassionato di musica, lo iscrive presto alla Scuola Comunale di Musica Frescobaldi; in seguito perfeziona la sua formazione al Liceo Musicale di Bologna per studiare composizione con Giuseppe Martucci.

Fu insegnante di canto corale per 9 anni al conservatorio di Venezia. Tra il 1913 e il 1919 diresse la Scuola Municipale di Canto Corale a Torino, ricoprendo anche l'incarico di istruttore del coro del Teatro Regio. Chiamato al Teatro Comunale di Bologna, vi restò fino al 1921 quando Toscanini lo chiamò a dirigere il coro della Scala fino al 1938, quando dovette rassegnare le dimissioni a causa delle leggi razziali fasciste. Si dedicò quindi al coro del tempio israelita di Milano, prima di rifugiarsi in Svizzera, nel febbraio del 1944. In quel periodo continuò a dedicarsi all'attività corale, istituendo un coro nell'istituto di Roveredo e partecipando alla vita musicale della vicina Bellinzona. Nel luglio 1945 rientrò in Italia e riprese il posto di direttore del coro della Scala, dove rimase fino all'ottobre del 1954.

Nel 1955, tornato a Ferrara (dove morì tre anni più tardi), contribuì alla costituzione dell'Accademia Corale che oggi ha preso il suo nome

Come compositore, oltre a numerosi cori e romanze da camera, Veneziani produsse una Messa corale dedicata alla Corale di Roveredo e l'opera "La leggenda del Lago" (librettista G. Pusinillot) rappresentata al Teatro La Fenice di Venezia l'8 febbraio 1911, e altri lavori minori: La Badia di Pomposa (1900), Emigranti e Parisina (per il libretto di Domenico Tumiati con Gualtiero Tumiati 1901 al Teatro Comunale di Bologna), La morte di Boiardo (1902).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29720773 · ISNI (EN0000 0000 8368 2668 · LCCN (ENn00070079 · BNF (FRcb13928881h (data) · WorldCat Identities (ENn00-070079