Vittoria Piancastelli

attrice italiana

Maria Vittoria Piancastelli Tracquilio (Roma, 20 marzo 1965[1]Roma, 12 settembre 2015[2]) è stata un'attrice italiana.

BiografiaModifica

Oltre a prendere parte al cast di molte fiction televisive italiane, tra cui Ho sposato uno sbirro 2 con Flavio Insinna, Valeria medico legale, Il giudice Mastrangelo, Il bambino della domenica, Lo smemorato di Collegno, l'attrice portò le sue doti di passione e ironia anche al cinema e in teatro.

Tra le pellicole cinematografiche italiane in cui lavorò, si ricordano Tre uomini e una gamba e La cena.

Per il teatro, dopo il diploma alla scuola di Gigi Proietti[2], lavorò tra gli altri con Anatoli Vassiliev, Giancarlo Sepe, Armando Pugliese.

È morta il 12 settembre 2015 all’età di 50 anni per una grave malattia[2]. Venne in seguito sepolta per sua stessa volontà nel cimitero comunale di Scario, nel Cilento, paese natale del marito, l'attore Bruno Cariello, con il quale ebbe un figlio, Giosuè.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Elenco Artisti Settore Audiovisivo Rappresentati da Nuovo IMAIE (al 31/01/2014) (PDF), su areasoci.nuovoimaie.it, IMAIE. URL consultato il 16 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2015).
  2. ^ a b c Morta Vittoria Piancastelli, attrice al cinema e in tv, in ANSA.it, 13 settembre 2015. URL consultato il 13 settembre 2015.

Collegamenti esterniModifica