Apri il menu principale

Vittorio Coletti

linguista, lessicografo e docente italiano

Vittorio Coletti (Pontedassio, 31 dicembre 1948) è un linguista, lessicografo e docente italiano, consigliere dell'Accademia della Crusca.

Indice

BiografiaModifica

Nato nel 1948 a Pontedassio, piccolo comune ligure della provincia di Imperia, professore di Storia della lingua italiana nelle università di Trento e di Genova, ove è ordinario dal 1986,[1] Coletti è autore con Francesco Sabatini del Dizionario della lingua Italiana (1997). Oltre alle prevalenti opere di genere linguistico e letterario, appassionato di opera (ha insegnato Storia del melodramma italiano all'Università di Nizza), ha pubblicato un lavoro dedicato all'opera italiana, Da Monteverdi a Puccini (2003),[1] nuovamente edito nel 2017.[2]

Nel 2001, per il suo Dietro la parola, ha ricevuto il premio "Marino Moretti", istituito dal comune di Cesenatico, sezione critica e storia letteraria.[3][4] Nel 2012, il Collegio Accademico della Crusca lo ha eletto membro del Consiglio Direttivo.[5]

Nel giugno 2017, Coletti ha lasciato l'università andando in pensione anticipata per protestare contro la burocratizzazione del sistema universitario[6] in cui la dimensione critica e libera è stata annullata[7].

OpereModifica

  • La finzione mitica di Vincenzo Cardarelli, Firenze, Sansoni, 1975.
  • Il linguaggio letterario, Bologna, Zanichelli, 1978.
  • Momenti del linguaggio poetico novecentesco, Genova, Il melangolo, 1978.
  • Metodi e strumenti per una didattica della letteratura, Coletti e altri, Genova, Mondini e Siccardi, 1979.
  • Chiesa ed eresia tra latino e volgare : sec. XII-XIII. Corso di storia della lingua italiana, anno accademico 1980-81, Genova, Bozzi, 1981.
  • Parole dal pulpito. Chiesa e movimenti religiosi tra latino e volgare nell'Italia del Medioevo e del Rinascimento, Casale Monferrato, Marietti, 1983.
  • Il problema della lingua tra giansenisti e antigiansenisti italiani , Casale Monferrato, Marietti, 1985.
  • L'éloquence de la chaire. Victoires et défaites du latin entre Moyen Âge et Renaissance, tradotto da Silvano Serventi, Paris, Les editions du Cerf, 1987.
  • Introduzione al Convivio. Corso di letteratura italiana : anno 1986-1987, Trento, Centro stampa dell'Università degli studi, 1987.
  • L'italiano nel tempo. Introduzione alla storia della lingua italiana, Milano, Librex, 1987.
  • Italiano d'autore. Saggi di lingua e letteratura del Novecento, Genova, Marietti, 1989. ISBN 88-211-6609-0
  • Sul racconto, Coletti e altri, Ancona; Bologna, Il lavoro editoriale, 1989. ISBN 88-7663-159-3
  • Storia dell'italiano letterario : dalle origini al Novecento, Torino, Einaudi, 1993. ISBN 88-06-12125-1
  • Forme e percorsi dell'italiano nel Trentino-Alto Adige, Coletti e altri, Firenze, Istituto di studi per l'Alto Adige, 1995.
  • DISC : Dizionario Italiano Sabatini Coletti, con Francesco Sabatini, Firenze, Giunti, 1997. ISBN 88-09-21058-1
  • Prove di un io minore. Lettura di Sbarbaro, Pianissimo 1914, Roma, Bulzoni, 1997. ISBN 88-8319-100-5
  • Dietro la parola. Miti e ossessioni del Novecento, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2000. ISBN 88-7694-458-3
  • Da Monteverdi a Puccini. Introduzione all'opera italiana, Torino, G. Einaudi, 2003. ISBN 88-06-16598-4 - Nuova edizione riveduta e ampliata, Collana Piccola Biblioteca, Einaudi, 2017, ISBN 978-88-06-23341-9.
  • L'italiano. Dalla nazione allo Stato, a cura di Vittorio Coletti; con la collaborazione di Stefania Iannizzotto, Firenze, le Lettere, 2011. ISBN 978-88-6087-545-7
  • Romanzo mondo. La letteratura nel villaggio globale, Bologna, Il Mulino, 2011. ISBN 978-88-15-15049-3
  • Eccessi di parole. Sovrabbondanza e intemperanza lessicale in italiano dal Medioevo a oggi, Firenze, Franco Cesati, 2012. ISBN 978-88-7667-423-5

NoteModifica

  1. ^ a b Vedi la scheda del DIRAS, Università di Genova, riferimenti in Collegamenti esterni.
  2. ^ Catalogo Opac SBN.
  3. ^ Filologia e critica letteraria due ex aequo al premio Moretti, Corriere della Sera, 27 ottobre 2001, p. 35, Archivio storico.
  4. ^ Il premio Marino Moretti. Comune di Cesenatico Archiviato il 30 marzo 2013 in Internet Archive..
  5. ^ Vedi News delle Pubbliche Amministrazioni della Toscana centrale, riferimenti in Collegamenti esterni.
  6. ^ Francesca Forleo, Vittorio Coletti lascia l'università: «Soffocata dalla burocrazia», in Il Secolo XIX, 8 giugno 2017. URL consultato il 3 luglio 2017.
  7. ^ Vittorio Coletti, Università, perché mi sono arreso, in La Repubblica, 25 giugno 2017. URL consultato il 3 luglio 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Vittorio Coletti scheda nel DIRAS Dipartimento di italianistica romanistica arti e spettacolo dell'Università di Genova. URL visitato il 12 aprile 2013.
  • Accademia della Crusca: eletto il nuovo consiglio direttivo News dalle Pubbliche Amministrazioni della Toscana centrale. URL visitato il 12 aprile 2013.
  • Vittorio Coletti, «Lingua letteraria», la voce in Enciclopedia dell'italiano, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. URL visitato il 14 aprile 2013.
  • Vittorio Coletti, «Lingua poetica», la voce in Enciclopedia dell'italiano, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. URL visitato il 14 aprile 2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN17238687 · ISNI (EN0000 0001 0874 5363 · LCCN (ENn78092492 · BNF (FRcb12031921r (data)