Apri il menu principale

Vladimir Dmitrievič Dudincev, in russo: Владимир Дмитриевич Дудинцев? (Kup"jans'k, 29 luglio 1918Mosca, 23 luglio 1998), è stato uno scrittore russo.

Compì gli studi a Mosca laurandosi in giurisprudenza. Dal 1933 collaborò con alcune Case editrici di Stato. Arruolatosi durante la Seconda guerra mondiale, nel 1942 fu ferito nei pressi di Leningrado. Nell'immediato dopoguerra iniziò a lavorare come saggista alla Komsomolskaja Pravda. Nel 1952 pubblicò U semi bogatyrej ("Dai sette paladini russi").

Nel 1956, a seguito del secondo Congresso degli scrittori sovietici, iniziò il cosiddetto disgelo letterario. In questo contesto Dudincev pubblicò il suo primo romanzo, Ne chlebom edynim, uscito in rivista nel 1956 (su Novyj Mir 8, 9,10) e in volume separato nel 1957, pubblicato in Italia con il titolo Non di solo pane (tradotto da Eridano Bazzarelli).

FontiModifica

  • M. Colucci R. Picchio, Storia della civiltà letteraria russa, Dizionario-Cronologia, UTET, 1997. ISBN 88-483-0352-8

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN91354042 · ISNI (EN0000 0001 1477 4937 · LCCN (ENn88664227 · GND (DE11946845X · BNF (FRcb12149806w (data) · WorldCat Identities (ENn88-664227