Vladimir Fëdorovič Adlerberg

generale russo

Vladimir Fëdorovič Adlerberg, (in russo: Владимир Фёдорович Адлерберг) (Vyborg, 10 novembre 1791San Pietroburgo, 8 marzo 1884), è stato un generale russo[1].

Vladimir Fëdorovič Adlerberg
Kruger Franz 001.jpg
Ritratto del conte Vladimir Fëdorovič Adlerberg, di Franz Krüger, 1851, Museo statale Ermitage.
NascitaVyborg, 10 novembre 1791
MorteSan Pietroburgo, 8 marzo 1884
Dati militari
Paese servitoImpero russo
Gradogenerale di fanteria
GuerreGuerra del 1812
Guerra della Sesta coalizione
Guerra russo-turca
voci di militari presenti su Wikipedia

BiografiaModifica

Proveniva da una nobile famiglia svedese. Suo padre era il colonnello Gustav Friedrich Adlerberg, e della sua seconda moglie, Anna von Baggovut, ex istitutrice dei principi Nikolaj e Michail Pavlovič. Per tutta la sua vita ebbe un rapporto di amicizia con l'imperatore Nicola I.

CarrieraModifica

Il 14 dicembre 1811 entrò nel reggimento della Lituania prendendo parte nella Guerra del 1812. In particolare si distinse nella battaglia di Borodino, di Lützen e di Bautzen. Nel mese di agosto 1813 venne promosso a tenente.

Il 2 maggio 1817 venne nominato collaboratore del granduca Nikolaj e nel luglio dello stesso anno lo accompagnò all'estero per incontrare la sua futura sposa, la principessa Carlotta di Prussia. Nel gennaio 1818 venne promosso capitano. Nel mese di marzo 1820 fu promosso colonnello e il 14 gennaio 1825 ricevette il titolo di aiutante di campo.

Nel 1828 accompagnò l'imperatore nella Guerra russo-turca (1828-1829) e nel settembre dello stesso anno venne nominato aiutante generale. Il 10 ottobre 1843 venne promosso a generale di fanteria e nel 1847 ricevette il titolo di conte.

Partecipò alla campagna ungherese, nel 1849. Alla morte del principe Pëtr Michajlovič Volkonskij, il 30 agosto 1852 venne nominato Ministro della corte imperiale.

Il 14 dicembre 1861 venne nominato capo del 25º Reggimento di Fanteria di Smolensk, del 5º reggimento delle guardie di Mosca e nel 1864 dell'85º reggimento di fanteria Vyborskij.

Il 17 aprile 1870 si ritirò a causa di problemi di salute (aveva quasi perso la vista).

Massone, fu membro della loggia "Alessandro alla fedeltà militare"[2].

MatrimonioModifica

Nel 1817 sposò Marija Vasil'evna Nelidova. Ebbero cinque figli:

MorteModifica

Morì l'8 marzo 1884 a San Pietroburgo. Fu sepolto presso il cimitero ortodosso di Volkov[3].

NoteModifica

  1. ^ Fino al 1829 registrato come Eduard Fëdorovič.
  2. ^ Tatiana Bakounine, Répertoire biographique des Francs-Maçons Russes, Institut d'Etudes slaves de l'Université de Paris, 1967, Paris, p. 19-20.
  3. ^ Tomba di Vladimir Fëdorovič Adlerberg nel cimitero di Volkov, su volkovka.ru. URL consultato il 28 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

OnorificenzeModifica

Onorificenze russeModifica

  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Anna
  Cavaliere dell'Ordine di San Stanislao
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca
  Cavaliere dell'Ordine di San Giorgio
  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea
  Cavaliere dell'Ordine di Aleksandr Nevskij
  Cavaliere dell'Ordine di San Vladimiro

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del baliaggio di Brandeburgo
  Cavaliere dell'Ordine della Corona ferrea
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Rossa
  Cavaliere dell’Ordine al merito della corona bavarese
  Cavaliere dell'Ordine del Leone e del sole
  Cavaliere dell’Ordine del Falco Bianco
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Spada
  Cavaliere dell'Ordine di Luigi
  Cavaliere dell’Ordine del Leone dei Paesi Bassi
  Cavaliere dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
  Cavaliere dell'Ordine di San Gennaro
  Cavaliere dell’Ordine Imperiale di Leopoldo
  Cavaliere dell'Ordine della corona del Württemberg
  Cavaliere dell'Ordine della Spada
  Cavaliere dell’Ordine del Salvatore
  Cavaliere dell'Ordine reale di Santo Stefano d'Ungheria
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera
  Cavaliere dell'Ordine al merito di Pietro Federico Luigi
  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto
  Cavaliere dell'Ordine della fedeltà
  Cavaliere dell’Ordine del Principe Danilo I

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40119145 · ISNI (EN0000 0000 1388 5996 · CERL cnp01075043 · GND (DE116008474 · BNF (FRcb16296014b (data) · WorldCat Identities (ENviaf-40119145
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie