Apri il menu principale
Vladimir Pavlovič Miljutin
Milyutin vp.jpg

Commissario del popolo per l'agricoltura della RSFSR
Durata mandato 9 novembre 1917 –
17 novembre 1917
Predecessore carica istituita
Successore Aleksandr Šlichter

Dati generali
Partito politico Partito bolscevico

Vladimir Pavlovič Miljutin (in russo: Владимир Павлович Милютин?; Aleksandrovo, 5 novembre 1884, 24 ottobre del calendario giulianoMosca, 30 ottobre 1937) è stato un politico sovietico.

BiografiaModifica

Nato nell'uezd di L'govsk, studiò all'Università di San Pietroburgo. Si iscrisse al Partito Operaio Socialdemocratico Russo nel 1910 e fu varie volte arrestato dalla polizia zarista. Dopo la Rivoluzione di febbraio del 1917 fu membro del Comitato centrale del Partito bolscevico e fece parte del primo Consiglio dei commissari del popolo insediato dopo la Rivoluzione d'ottobre, dimettendosi dopo pochi giorni in polemica contro la mancata formazione di un governo socialista di coalizione. Continuò tuttavia a rivestire ruoli di rilievo nel partito e nelle istituzioni statali. Vittima delle Grandi purghe, fu arrestato e giustiziato nel 1937.[1]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (RU) Miljutin Vladimir Pavlovič, su Spravočnik po istorii Kommunističeskoj partii i Sovetskogo Sojuza 1898-1991. URL consultato il 7 luglio 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN111027931 · ISNI (EN0000 0001 1004 6799 · LCCN (ENn86850456 · GND (DE126411077