Vocale centrale aperta arrotondata

Anteriori Quasi anteriori Centrali Quasi posteriori Posteriori
Chiuse
Blank vowel trapezoid.svg
i • y
ɨ • ʉ
ɯ • u
ɪ • ʏ
ɪ̈ • ʊ̈
ɯ̞̈ • ʊ
e • ø
ɘ • ɵ
ɤ • o
 • ø̞
ɤ̞ • 
ɛ • œ
ɜ • ɞ
ʌ • ɔ
æ • 
a • ɶ
ä • ɒ̈
ɑ • ɒ
Quasi chiuse
Semichiuse
Medie
Semiaperte
Quasi aperte
Aperte
Quando due simboli appaiono in coppia, quello a sinistra rappresenta
una vocale non arrotondata, quello a destra una vocale arrotondata.
Per quelli situati al centro, la posizione delle labbra non è specificata.
Vedere anche: IPA, Consonanti
Vocale centrale aperta arrotondata
IPA - numero312 415
IPA - testoɒ̈
IPA - immagine
Vocale centrale aperta arrotondata.png
UnicodeU+0276 U+0308
Entityɒ̈
SAMPAɶ_"
X-SAMPAɶ_"
Kirshenbaumɶ_"
Ascolto

La vocale centrale aperta arrotondata è un suono vocalico presente in alcune lingue parlate. Il suo simbolo nell'Alfabeto fonetico internazionale è [ɒ̈], e l'equivalente simbolo X-SAMPA è ɶ_".

CaratteristicheModifica

  • La sua posizione è centrale; la pronuncia avviene, infatti, con la lingua posizionata a metà strada tra una vocale anteriore e una posteriore
  • Il suo grado di apertura è aperto; la pronuncia avviene infatti aprendo il più possibile la mandibola e posizionando la lingua più lontano possibile dal palato.
  • È una vocale arrotondata; durante la pronuncia, infatti, le labbra vengono portate in avanti ("arrotondate").

OccorrenzeModifica

La trascrizione di questo fonema non è ufficiale nell'IPA. Tuttavia, è riscontrabile in alcune lingue, in alcune come allofono, in altre come fonema vero e proprio. Ecco alcuni esempi elencati:

In italianoModifica

In italiano standard tale fono non è presente.

In ingleseModifica

In inglese tale fono è presente in alcune parti del dialetto londinese. Si riscontra ad esempio in lot "molto" [lɒ̈ʔ].

In irlandeseModifica

In irlandese tale fono è un allofono di /aː/ e si presenta all'interno di consonanti sonore nel dialetto Ring. Ad esempio si trova in bán "bianco" [bˠɒ̈ːn̪ˠ].

In norvegeseModifica

In norvegese tale fono è presente nel dialetto Østfold. Si trova ad esempio nella parola bada "bagnarsi" [bɒ̈ːdɐ].