Voghiera

comune italiano
Voghiera
comune
Voghiera – Stemma
Voghiera – Veduta
Portale d'accesso alla Delizia di Belriguardo
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Ferrara-Stemma.png Ferrara
Amministrazione
SindacoPaolo Lupini (lista civica Progetto comune) dal 26-5-2019
Territorio
Coordinate44°46′N 11°45′E / 44.766667°N 11.75°E44.766667; 11.75 (Voghiera)Coordinate: 44°46′N 11°45′E / 44.766667°N 11.75°E44.766667; 11.75 (Voghiera)
Altitudinem s.l.m.
Superficie40,33 km²
Abitanti3 679[1] (31-12-2019)
Densità91,22 ab./km²
FrazioniDucentola, Gualdo, Montesanto, Voghenza
Comuni confinantiArgenta, Ferrara, Masi Torello, Portomaggiore
Altre informazioni
Cod. postale44019
Prefisso0532
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT038023
Cod. catastaleM110
TargaFE
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantivoghieresi
Patronosant' Antonio di Padova
Giorno festivo13 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Voghiera
Voghiera
Voghiera – Mappa
Sito istituzionale
Area archeologica di Voghenza

Voghiera (Vughièra in dialetto ferrarese) è un comune italiano di 3 679 abitanti[1] della provincia di Ferrara in Emilia-Romagna.

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

Voghiera fu una frazione di Portomaggiore fino al 20 gennaio 1960, quando venne proclamata comune.

StemmaModifica

Lo stemma è composto da uno scudo riportante la Torre della Delizia di Belriguardo su sfondo azzurro nella parte alta e verde nella parte bassa.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Il giardino di villa Massari Ricasoli fotografato da Paolo Monti nel 1974. Fondo Paolo Monti, BEIC

Architetture religioseModifica

Il comune di Voghiera ospita sul suo territorio 5 parrocchie, ognuna con la sua chiesa[2]:

Inoltre sono presenti:

Architetture civiliModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniereModifica

Al 31 dicembre 2007 a Voghiera risultano residenti 76 cittadini stranieri. Le nazionalità principali sono[4]:

ReligioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio.

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana di rito cattolico appartenenti all'arcidiocesi di Ferrara-Comacchio.

Fino al 657 la frazione Voghenza è stata sede vescovile.

CulturaModifica

 
Statua di Niccolo III d'Este

MuseiModifica

  • Museo civico di Belriguardo, comprende un percorso suddiviso in tre sezioni: archeologica, rinascimentale ed arte moderna. Nella prima, sono esposti materiali rinvenuti da scavi archeologici dell'antica città romana di Voghenza e ceramiche databili tra il XIV e il XVII secolo[5]; nella seconda, sono presenti sia affreschi, come nella Sala delle Vigne, che reperti ferraresi risalenti dal XIV al XVII secolo, provenienti da una fossa di butto presente nei giardini; nella terza, la sala dedicata allo scultore autoctono Giuseppe Virgili, la collezione di archeologia industriale con la mostra permanente delle Piccole metallurgie ferraresi nonché la Pinacoteca Ottorino Bacilieri, le cui opere sono collocate in diversi locali del Museo.
  • Museo del modellismo storico

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

Elenco delle frazioni come riportato nello statuto del comune di Voghiera, con popolazione secondo il censimento Istat del 2001[6]:

  • Ducentola: 320 abitanti, m s.l.m.
  • Gualdo: 316 abitanti, 6 m s.l.m.
  • Montesanto: 318 abitanti, 3 m s.l.m.
  • Voghenza: 513 abitanti, 4 m s.l.m.

EconomiaModifica

Pur essendo un prodotto di nicchia, l'eccellenza della zona è l'aglio, denominato DOP nel maggio 2010 mentre il marchio UE era provvisorio già dal 2007. Coltivato anche in altri comuni della provincia (Argenta, Masi Torello, Portomaggiore, Ferrara), per ottenere il marchio, l'aglio non deve solo essere coltivato in tali zone ma in esse devono essere attuate anche le successive fasi di produzione. Voghiera ne produce circa il 60%, garantendo ottimi utili ai produttori e tendendo ad un progressivo aumento. L'iscrizione di tale prodotto nelle liste europee sia DOP che IGP, è il frutto della cooperazione sia dei produttori che amministrazioni locali e dell'Università[7]. Nel 2017, si contavano 44 aziende per un totale di 130 ettari coltivati. Con l'arrivo provvisorio del marchio europeo, fu quindi dato lo stop alla vendita sui campi, facendo nascere le prime aziende di lavorazione, confezionamento, distribuzione e commercializzazione, creando così l'attuale filiera e facendo salire il prezzo del prodotto locale del 30% a fronte di quello della concorrenza. Dall'aglio di Voghiera derivano altri prodotti tra cui i paté, l’olio aromatizzato, i sottoli con aglio e cipolla o aglio e pepe e l'aglio nero fermentato [8] nonché il gelato.

Infrastrutture e trasportiModifica

Principali arterie stradaliModifica

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
22 luglio 1985 9 luglio 1990 Giuliano Mastellari Partito Socialista Italiano Sindaco [9]
18 luglio 1990 24 aprile 1995 Lauro Capisani Partito Socialista Italiano Sindaco [9]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Neda Barbieri lista civica Sindaco [9]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Neda Barbieri lista civica Sindaco [9]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Claudio Fioresi lista civica Sindaco [9]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Claudio Fioresi lista civica Sindaco [9]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Chiara Cavicchi lista civica Progetto comune Sindaco [9]
26 maggio 2019 in carica Paolo Lupini lista civica Progetto comune Sindaco [9]

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ 5 parrocchie a Voghiera, su voghiera.corriere.it.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  4. ^ Dati Istat
  5. ^ Scopri Voghiera, a cura dell'Assessorato alla cultura del Comune di Voghiera.
  6. ^ dawinciMD - Consultazione dati del 14º Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni
  7. ^ Bruxelles premia l'aglio di Voghiera - Da oggi è Dop, su ilrestodelcarlino.it.
  8. ^ Con la certificazione l’Aglio di Voghiera DOP ha creato un’economia, su qualivita.it.
  9. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

BibliografiaModifica

  • Ugo Malagù, Guida del Ferrarese, Verona, Giacometti, 1967, pp. 522-529, SBN IT\ICCU\RAV\0057626.
  • Scopri Voghiera, a cura dell'Assessorato alla cultura del Comune di Voghiera.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN168593228 · WorldCat Identities (ENlccn-n97038969
  Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia