Apri il menu principale
Voivodato di Łódź
voivodato
Województwo łódzkie
Voivodato di Łódź – Stemma Voivodato di Łódź – Bandiera
Localizzazione
StatoPolonia Polonia
Amministrazione
CapoluogoŁódź
VoivodaJolanta Chełmińska
Data di istituzione1999
Territorio
Coordinate
del capoluogo
51°47′N 19°28′E / 51.783333°N 19.466667°E51.783333; 19.466667 (Voivodato di Łódź)Coordinate: 51°47′N 19°28′E / 51.783333°N 19.466667°E51.783333; 19.466667 (Voivodato di Łódź)
Superficie18 218,96 km²
Abitanti2 534 357 (2010)
Densità139,11 ab./km²
Distretti3+21
Voivodati confinantiCuiavia-Pomerania, Grande Polonia, Masovia, Opole, Slesia, Santacroce
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2PL-LD
Codice GUS10
TargaE
Cartografia
Voivodato di Łódź – Localizzazione
Sito istituzionale

Il voivodato di Łódź (in polacco Województwo łódzkie) è uno dei 16 voivodati della Polonia. Il voivodato si trova nel centro del territorio polacco e comprende la regione intorno al capoluogo Łódź, raggruppa una parte della regione della Masovia così come parti della regione della Grande Polonia. Il voivodato è stato creato con la riforma del 1999 dalla fusione dei precedenti voivodati di Sieradz, di Piotrków e Łódź, così come da parte di quelli di Skierniewice, Płock e Częstochowa. Il suo territorio era inglobato a tre regioni storiche della Polonia: la Masovia (a est), la Grande Polonia (a ovest) e la Piccola Polonia (a sud-est).

Indice

Geografia antropicaModifica

Suddivisione amministrativaModifica

Il voivodato è suddiviso in 21 distretti e 3 distretti urbani[1].

Distretti urbaniModifica

 
Suddivisioni del voivodato in distretti

Altri distrettiModifica

Città principaliModifica

 
Łódź - Casa "sotto Gutenberg"
 
Piotrków Trybunalski - Sinagoga Grande

Elenco delle città principali del voivodato, sopra i 40.000 abitanti (statistica aggiornata al 30-06-2014)[2]

Pos. Stemma Città Popolazione
(n° di abitanti)
  Łódź 708.554
  Piotrków Trybunalski 75.732
  Pabianice 67.462
  Tomaszów Mazowiecki 64.712
  Bełchatów 59.469
  Zgierz 57.458
  Skierniewice 48.693
  Radomsko 47.560
  Kutno 45.523
10°   Zduńska Wola 43.430
11°   Sieradz 43.195

Cultura e istruzioneModifica

 
L'edificio sede del Collegium iuridicum dell'Università di Łódź

I centri culturali fondamentali del voivodato sono: l'Arthur Rubinstein Łódź Philharmonic, il Museo d'Arte di Łódź (con una delle più grandi collezioni d'arte moderna in Europa), l'Opera House, il Teatro Stefan Jaracz, il Museo di Archeologia ed Etnografia, la Biblioteca Pubblica Comunale Józef Piłsudski, la Camera di Cultura di Łódź.
Le principali università del voivodato sono:

Storia del voivodatoModifica

1921 – 1939Modifica

 
Voivodato di Łódź 1921–1939

Il voivodato di Łódź (in polacco: Województwo łódzkie) è stato un'unità di divisione amministrativa e governo locale della Polonia anche nella storia contemporanea del Paese. Nacque infatti nel 1921, con la Seconda Repubblica di Polonia. Nel 1938 cedette alcune contee al voivodato della Grande Polonia. La capitale era Łódź.

1945 – 1975Modifica

Il voivodato di Łódź è stato ricreato a seguito della Seconda guerra mondiale con le stesse funzioni (amministrazione e governo locale) ed è rimasto in vigore come regione fino al 1975. La città di Łódź non faceva più parte del voivodato: era infatti essa stessa una città-voivodato. Il voivodato di Łódź 19451975 è stato sostituito nel 1975 dal voivodati di Sieradz, di Piotrkow Trybunalski, di Skierniewice e parzialmente dal voivodato di Płock. Il capoluogo era sempre Łódź.

1975 – 1998Modifica

 
Voivodato di Łódź 1975–1998

Il voivodato di Łódź (chiamato anche voivodato Metropolitano di Łódź) fu reistituito nel 1975 e rimase in vigore come unità di divisione amministrativa fino al 1998, quando fu soppiantato dal voivodato di Łódź oggi esistente. Il Presidente della Città di Łódź fungeva anche da governatore del voivodato. Il capoluogo era Łódź.

Infrastrutture e trasportiModifica

Aree protetteModifica

 
Il parco paesaggistico delle colline di Łódź

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN167233507 · GND (DE4273278-5
  Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia