Wélissa Gonzaga

pallavolista brasiliana

Wélissa de Souza Gonzaga, nota anche con lo pseudonimo di Sassà (Barbacena, 9 settembre 1982), è una pallavolista brasiliana, schiacciatrice del Mackenzie.

Wélissa Gonzaga
Nazionalità Bandiera del Brasile Brasile
Altezza 178 cm
Peso 76 kg
Pallavolo
Ruolo Schiacciatrice
Squadra Mackenzie
Carriera
Giovanili
1997-2000Olympic Barbacena
Squadre di club
2000-2001Vasco da Gama
2001-2004Paraná
2004-2008Rio de Janeiro
2008-2009Finasa
2009-2011Osasco
2011-2013Sesi
2013-2014Dąbrowa Górnicza
2014-2015Praia Clube
2015-2016Brasília
2016-2019Fluminense
2020Adeps
2020-2021Paranaense
2022-2023ABEL
2023Athletes Unlimited
2024-Mackenzie
Nazionale
2002-2015Bandiera del Brasile Brasile
Palmarès
 Giochi olimpici
Oro Pechino 2008
 Campionato mondiale
Argento Giappone 2006
Argento Giappone 2010
 Campionato sudamericano
Oro Colombia 2003
Oro Bolivia 2005
Oro Cile 2007
Oro Brasile 2009
Oro Perù 2011
 World Grand Prix
Oro Reggio Calabria 2004
Oro Sendai 2005
Oro Reggio Calabria 2006
Oro Yokohama 2008
Oro Tokyo 2009
Argento Ningbo 2010
Argento Macao 2011
Bronzo Omaha 2015
 Coppa del Mondo
Argento Giappone 2003
Argento Giappone 2007
 Grand Champions Cup
Oro Giappone 2005
Argento Giappone 2009
Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2024

Carriera modifica

Club modifica

Dopo aver mosso i primi passi nel club della sua città natale, l'Olympic Barbacena, Wélissa Gonzaga inizia la sua carriera da professionista tra le file del Vasco da Gama, debuttando in Superliga nella stagione 2000-01. Approda poi al Paraná, dove milita nel seguente triennio e si aggiudica un Campionato Paranaense, prima della cessione dei diritti sportivi del suo club al Rio de Janeiro, al quale si lega per il successivo quadriennio e con cui vince tre scudetti consecutivi, una Coppa del Brasile e quattro edizioni del Campionato Carioca.

Nel campionato 2008-09 viene ingaggiata dal Finasa, vincendo un'altra Coppa del Brasile (premiata inoltre come miglior ricevitrice) e il Campionato Paulista. Nel campionato seguente approda al neonato Osasco, con cui si aggiudica le prime due edizioni del campionato sudamericano per club e un altro scudetto. Nella stagione 2011-12 passa al Sesi, militandovi per un biennio e conquistando una Coppa San Paolo, prima di approdare, nell'annata 2013-14, per la prima volta all'estero, ingaggiata in Liga Siatkówki Kobiet dal Dąbrowa Górnicza, con cui trionfa in Supercoppa polacca.

Ritorna in patria già nella stagione 2014-15 per indossare la casacca del Praia Clube, con il quale conquista il Campionato Mineiro, mentre nella stagione seguente approda al Brasília, dove inizia a giocare nel ruolo di libero. Si trasferisce poi al Fluminense[1] per il campionato 2016-17, restandovi per un triennio e vincendo un altro titolo statale. In seguito partecipa per la prima volta alla Superliga Série B, disputando l'edizione 2020 del torneo con l'Adeps.

Nel campionato 2020-21 torna a calcare i campi della massima serie brasiliana, ingaggiata dal Paranaense[1], con cui torna a disimpegnarsi nel ruolo di schiacciatrice, e, dopo un'annata di inattività, invece, approda all'ABEL[1]. In seguito fa un'altra esperienza all'estero, partecipando negli Stati Uniti d'America all'Athletes Unlimited 2023[2], facendo poi ritorno in patria per prendere parte alla Superliga Série B 2024 con il Mackenzie[3].

Nazionale modifica

Nel 2002 entra nel giro della nazionale brasiliana, con cui vince la medaglia d'oro al campionato sudamericano 2003 e la medaglia d'argento alla Coppa del Mondo 2003, a cui segue la conquista di quattro medaglie d'oro al World Grand Prix (nelle edizioni 2004, 2005, 2006, 2008), altre due medaglie d'oro al campionato sudamericano (nel 2005 e nel 2007), la medaglia d'argento alla Grand Champions Cup 2005 (dove riceve anche il premio per il miglior servizio), l'oro alla Coppa panamericana 2006 e l'argento al campionato mondiale 2006, ancora un oro ai Giochi panamericani e un argento alla Coppa del Mondo 2007, seguiti dall'ennesimo oro alla Final Four Cup 2008 e, soprattutto, ai Giochi olimpici di Pechino.

Apre il seguente ciclo olimpico con la vittoria degli ori alla Coppa panamericana 2009, alla Final Four Cup 2009, al World Grand Prix 2009 e al campionato sudamericano 2009, mentre si aggiudica l'argento alla Grand Champions Cup. Un anno dopo vince la medaglia d'argento sia World Grand Prix, bissata anche nell'edizione 2011, che al campionato mondiale. Torna poi in nazionale vincendo la medaglia di bronzo al World Grand Prix 2015.

Palmarès modifica

Club modifica

2005-06, 2006-07, 2007-08, 2009-10
2007, 2008
2013
2003
2004, 2005, 2006, 2007, 2016
2008
2014
2012
2004, 2006, 2007, 2008
2009, 2010

Nazionale (competizioni minori) modifica

Premi individuali modifica

Note modifica

  1. ^ a b c (PT) Wélissa Gonzaga, su cbv-web.dataproject.com. URL consultato il 14 febbraio 2024.
  2. ^ (EN) Wélissa Gonzaga, su auprosports.com. URL consultato il 14 febbraio 2024.
  3. ^ (PT) Campeã olímpica Sassá acerta com o Mackenzie Cia. do Terno, su otempo.com.br, 8 novembre 2023. URL consultato il 14 febbraio 2024.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica