Weir di Hermiston

romanzo scritto da Robert Louis Stevenson
Weir di Hermiston
Titolo originaleWeir of Hermiston
Altri titoliCristina, Il giudice
Stevenson - Weir of Hermiston (1896).title.jpg
AutoreRobert Louis Stevenson
1ª ed. originale1896
Genereromanzo
Sottogeneresentimentale
Lingua originaleinglese
AmbientazioneScozia, 1800-1820
ProtagonistiArchibald Weir

Weir di Hermiston (titolo originale Weir of Hermiston), pubblicato in Italia anche con i titoli Cristina e Il giudice[1] è un romanzo incompiuto di Robert Louis Stevenson pubblicato postumo nel 1896.

StoriaModifica

Nella prima edizione un commento di Sidney Colvin e in altre spesso una testimonianza del figliastro Lloyd Osbourne uniscono al testo il ricordo delle vicende editoriali legate alla pubblicazione postuma.

Dopo una poesia di dedica alla moglie Fanny, Stevenson mise un prologo che ambienta la storia e il tono complessivo del racconto in un paese nebbioso dove sono stati compiuti due assassini a distanza di anni e che per questo la gente crede sia stregato e frequentato dai fantasmi. Per quanto ormai nessuno creda più a queste superstizioni è però questo il luogo in cui ogni tanto si racconta la storia del Giudice e del suo giovane figlio.

Il racconto, che si svolge nella contea di Lothian e a Edimburgo, al tempo delle Guerre napoleoniche si srotola poi in 9 capitoli, l'ultimo dei quali chiaramente interrotto.

La critica in generale si è accorta che, se la morte di Stevenson non avesse fermato la stesura ed eventuali revisioni, il romanzo sarebbe risultato come uno dei suoi migliori, forse il capolavoro che stava cercando.[senza fonte]

TramaModifica

È la storia di Archie, un ragazzo di buona famiglia scozzese con sensibilità a tratti acuta e di stampo romantico dopo la morte della madre, Jean Rutherford, che aveva sposato a sorpresa il marito Adam Weir, giudice, per poi lasciarlo vedovo con questo unico figlio forse troppo fragile.

Sebbene la governante Kristie cerchi di proteggerlo, dopo il processo e la condanna di un tale Duncan Jopp che ha messo l'opinione del figlio contro il padre, e nonostante qualche intervento di Glenalmond, collega del padre, il contrasto tra padre e figlio sembra insanabile e il primo finisce che allontana il secondo mandandolo nella tenuta di campagna di Hermiston.

Qui il ragazzo si innamora di un'altra Kristie (qualcuno dice che per evitare confusione Stevenson avrebbe poi cambiato il nome a una delle due, ma è comunque sintomatico che la ragazza porti il nome della sua governante, cioè di colei che ha sostituito la madre a bilanciare con qualche tenerezza la severità del padre).

Edizioni italianeModifica

NoteModifica

  1. ^ Catalogo SBN, su sbn.it. URL consultato il 18 ottobre 2011.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN206864753 · GND (DE4485163-7