Apri il menu principale

Welcome Italia

società di telecomunicazioni italiana
Welcome Italia S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1998 a Massarosa
Fondata daStefano Luisotti, Giovanni Luisotti
Sede principaleMassarosa (LU), Pisa
GruppoQuinta S.p.A.
FilialiVola spa, Net Results srl, Host spa, QboxMail srl
Persone chiaveStefano Luisotti, AD
SettoreTelecomunicazioni
Prodottiinternet, telefonia, mobile, colocation, collaboration
Fatturato52 milioni (2018)
Utile netto3.915.813 euro (2016)
Dipendenti223 (2018)
Slogan«I migliori servizi di telecomunicazione per la vostra impresa»
Sito web

Welcome Italia è una società italiana, nata nel 1983, specializzata nell'offerta di servizi integrati di telecomunicazione e cloud computing la cui suite di servizi è destinata alle imprese, dalle partita IVA e i professionisti, fino alle aziende multinazionali.

StoriaModifica

Welcome Italia viene fondata dai fratelli Stefano e Giovanni Luisotti nel 1998 e l'anno successivo, nel 1999, ottiene la licenza per diventare un operatore telefonico nazionale.

Nel 2006, acquisisce una quota del 67% di Vola S.p.a., azienda di Viareggio che offre servizi di invio massivo di SMS.

Il 22 aprile 2016, l'azienda comunica l'acquisizione del 51% di Colt Engine S.r.l., operatore di servizi di hosting e di registrazione di domini internet, adesso divenuta Host spa.[1]

Nello stesso anno, acquisisce anche il 40% di NetResult S.r.l. che offre soluzioni VoIP, MoIP, Unified Communication and Collaboration e IoT.

Nel giugno 2016, comunica l'apertura di un secondo datacenter (in aggiunta al primo collocato a Massarosa) a Montacchiello (PI).[2] I due Datacenter sono rilegati da un anello in fibra ottica.

Nel luglio 2016, Welcome Italia firma un accordo con TIM per il lancio di un operatore virtuale Full MVNO sulla sua rete con il fine di utilizzare solamente la rete trasmissiva dell'ex monopolista.[3] L'operatore lanciato da Welcome Italia si chiama Vianova Mobile, coerentemente con l'offerta fissa, che si chiama Vianova, e propone servizi esclusivi sviluppati all'interno dell'azienda. Alcuni di questi servizi sono stati brevettati, altri in via di concessione del brevetto. Due servizi degni di nota sono: Busy Call, che se due persone si stanno chiamando contemporaneamente, come capita quando cade la linea durante una telefonata, vengono messi in conversazione e non trovano occupato, come sarebbe successo con qualunque altro operatore; e il servizio Vip Call che è il servizio direttore/segretaria trasportato nel mondo Mobile, per cui, a differenza di una normale deviata telefonica, se un utente Vianova Mobile lo desidera può deviare tutte le sue chiamate a un altro numero Vianova Mobile che risponde al suo posto e passa al numero del "direttore" solo le chiamate importanti.

Il 21 settembre 2016, Welcome Italia acquisisce il 51% di Qboxmail S.r.l., azienda di Prato specializzata nell'offerta di servizi professionali di posta elettronica in cloud.[4]

RiconoscimentiModifica

Welcome Italia nel 2018 è stata inserita tra le imprese Champion, le aziende italiane che hanno registrato i tassi di crescita più alti negli anni dal 2011 al 2017. La ricerca è stata realizzata dal centro studi Italy Post. Welcome Italia ha superato i parametri richiesti con una crescita media dei ricavi (CAGR) del 9,46% nei 7 anni e un Ebitda medio del 28,57% negli ultimi tre esercizi.

Welcome Italia è entrata tra le migliori aziende italiane per Welfare Aziendale. Il premio è stato assegnato da Welfare Index PMI, promosso da Generali con Confindustria, Confagricoltura, Confartigianato e Confprofessioni. Solo 68 imprese delle 4.561 valutate hanno guadagnato le 5 W del rating. Welcome Italia oltre alle 5 W ha anche meritato una menzione speciale per i migliori esempi di Welfare grazie alle politiche per i giovani, alla formazione del personale e al sostegno alla mobilità sociale.

Nel febbraio 2019 Welcome Italia è stata inserita tra le aziende Great Place to Work italiane. La certificazione Great Place to Work ha un valore particolare perché ad esprimersi sono proprio i dipendenti, in maniera anonima e formalizzata. Welcome Italia è in buona compagnia, nello stesso anno sono state considerate Great Place to Work anche aziende come General Electric, Toyota, Campari, Jaguar, Cisco e Philips.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica