Apri il menu principale
Wenzbach
Wenzbach-bjs090924-01.jpg
Il Wenzbach al margine settentrionale dell'Adolf-Wenz-Siedlung (Pullach im Isartal)
StatoGermania Germania
LänderBaviera
Distretti gov.Alta Baviera
CircondariMonaco di Baviera
Lunghezza1 km
Altitudine sorgente531 m s.l.m.
NascePullach im Isartal
48°04′36.3″N 11°32′11.87″E / 48.07675°N 11.53663°E48.07675; 11.53663
SfociaFloßkanal
48°05′03″N 11°32′27″E / 48.084167°N 11.540833°E48.084167; 11.540833Coordinate: 48°05′03″N 11°32′27″E / 48.084167°N 11.540833°E48.084167; 11.540833

Il Wenzbach (erroneamente Conwentzbach) è un corso d'acqua della Germania di circa 1 km.[1] Sorge nel circondario di Großhesselohe del comune di Pullach im Isartal e sfocia nel vicino quartiere di Thalkirchen a sud di Monaco come affluente di sinistra del Floßkanal. È noto storicamente per essere stato identificato da alcuni nell'anonimo fiume tedesco che accolse le ceneri di alcuni gerarchi nazisti giustiziati in seguito al processo di Norimberga.

Indice

CorsoModifica

Il Wenzbach sorge dall'Adolf-Wenz-Siedlung di Großhesselohe presso l'intersezione tra l'Adolf-Wenz-Straße e il Lungoisar. Il torrente scorre verso nord sul margine occidentale dell'alveo dell'Isar, lungo il pendio della riva, a distanza complessivamente inferiore ai 300 m dal fiume, a ovest dell'Isar-Werkkanal che lo costeggia. Il ruscello a sua volta è affiancato a destra, sul tratto più lungo, dalla Conwentzstraße intitolata al botanico Hugo Conwentz (1855-1922).[2]

Il Wenzbach scorre principalmente in mezzo a giardini privati ed è perciò pubblicamente accessibile solo in pochi punti. Ai piedi di Villa Borscht in Heilmannstraße 33 attraversa un piccolo stagno. Dopo circa 1 km di corso passa sotto la Conwentzstraße e quindi sfocia, poco dopo la svolta di quest'ultima a sinistra dell'Isar-Werkkanal e a sud dell'Hinterbrühler See, all'altitudine di 528 m s.l.m.,[1] nel Floßkanal, di cui è l'unico importante affluente.

StoriaModifica

Adolf Wenz (1840-1927), da cui prendono il nome il ruscello e l'insediamento presso cui sorge, fu consigliere di commercio e condusse una fabbrica di laterizi (klinker) sotto il ponte di Großhesselohe:[3][4] di qui le più antiche menzioni del torrente come «(Wenzscher) Fabrikbach».[5]

Pare che mercoledì 16 ottobre 1946 i soldati dell'esercito statunitense abbiano sparso nel Wenzbach, ai piedi di Villa Oberhummer in Heilmannstraße 25, le ceneri degli undici criminali di guerra giustiziati dopo il processo di Norimberga; dopo questo evento, in alcuni reportage, il torrente cominciò a essere erroneamente indicato come Conwentzbach.[6][7][8] Le prime notizie apparse negli Stati Uniti nel 1947 avevano riportato correttamente Wenz Creek, ma resta incerto se i resti della cremazione siano stati effettivamente sparsi in questo torrente o invece in uno dei corsi d'acqua paralleli, l'Isar e l'Isar-Werkkanal.[9][10]

NoteModifica

  1. ^ a b BayernAtlas.
  2. ^ (DE) Hans Dollinger, Die Münchner Straßennamen, 6ª ed., Monaco di Baviera, Südwest, 2007, p. 55, ISBN 978-3-517-08370-4.
  3. ^ (DE) Persönlichkeiten & Geschichte. Ehrenbürger unserer Gemeinde, in Pullach.de. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  4. ^ (DE) Von der Gründung bis zum 1. Weltkrieg, in Feuerwehr-Pullach.de. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  5. ^ (DE) Dorle Gribl, Solln und die Prinz Ludwigs-Höhe: Villen und ihre Bewohner, Monaco di Baviera, Volk, 2012, pp. 144, 193, ISBN 978-3-86222-043-4.
  6. ^ (DE) Uwe Schaper, Andrea Theissen e Werner Breunig, Die Vier Mächte in Berlin, Berlino, Landesarchiv Berlin, 2007, p. 133, ISBN 978-3-980-33030-5. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  7. ^ (DE) Günter Böddeker e Rüdiger Winter, Die Kapsel, Monaco di Baviera, Econ, 1979, p. 30, ISBN 978-3-430-11374-8. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  8. ^ (DE) Heinrich Drimmel, Vom Kanzlermord zum Anschluß, Vienna-Monaco di Baviera, Amalthea, 1987, p. 102, ISBN 978-3-850-02241-5. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  9. ^ (EN) Cremation of Top Flight Nazi Leaders in Germany, in Schenectady Gazette, 17 marzo 1947, p. 8. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  10. ^ (EN) Top Nazi's Ashes Reported Dumped in Creek, in Stars and Stripes, 19 marzo 1947, p. 3.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica