West Clare Railway

West Clare Railway
InizioEnnis
FineKilkee
Lunghezza85 km
Apertura1887 (Ennis–Miltown Malbay)
1892 (Miltown Malbay–Kilkee/Kilrush)
Chiusura1961
GestoreWCR (1887-1924)
GSR (1925-1944)
CIÉ (1944-1961)
Scartamento914 mm
DiramazioniMoyasta–Kilrush
Ferrovie

La West Clare Railway (ferrovia del Clare occidentale in lingua italiana) fu una linea ferroviaria irlandese a scartamento ridotto che collegò Ennis ai villaggi di Kilkee e di Kilrush attraversando i territori occidentali della contea di Clare.

StoriaModifica

Il primo tronco della linea, tra Ennis e Miltown Malbay fu costruito a partire dal 1894 dalla compagnia omonima, la West Clare Railway (WCR), secondo i dettami previsti per le light railway (ferrovie economiche) dal Tramways & Public Companies (Ireland) Act del 1883. Fu dunque progettata, tra le altre specifiche, con uno scartamento ridotto da tre piedi, equivalenti a circa 914 mm. Il tratto fu aperto all'esercizio il 3 luglio 1887[1][2][3].

Il collegamento fra Milton Malbay e le cittadine di Kilrush e Kilkee fu invece costruito dalla South Clare Railway (SCR), istituita su iniziativa di alcuni amministratori della WRC i quali erano proprietari di terre a meridione di Milton Malbay. I progettisti scelsero di separare la nuova linea all'altezza di Moyasta: un tronco avrebbe proseguito verso il fiume Shannon, a Kilrush, mentre l'altro avrebbe servito Kilkee, sulla baia di Moore. L'esercizio della nuova ferrovia fu aperto il 23 dicembre 1892[1][3].

Le due compagnie lavorarono negli anni seguenti a stretto contatto condividendo alcuni uffici. Già dal giugno 1893, gli orari riportavano la sola WCR ad espletare il servizio[3].

Nel 1925, la Great Southern Railways (GSR) assorbì entrambe le compagnie. Nel 1944, la gestione fu rilevata dalla Córas Iompair Éireann (CIÉ)[2]. Negli anni cinquanta, la linea fu soggetta ad un processo di dieselizzazione della trazione e di ammodernamento del segnalamento, grazie all'interesse espresso dalla popolazione locale che ne impedì la dismissione a differenza di quanto avvenne per altre ferrovie irlandesi a scartamento ridotto[3]. Nel 1951 giunsero quattro automotrici seguite quattro anni dopo da tre locomotive, tutte prodotte dalla Walker Brothers e a trazione diesel[2]. Nonostante i miglioramenti, la riduzione di volume del traffico passeggeri ne decretò comunque la chiusura, che avvenne il 31 gennaio 1961[3].

A partire dagli anni novanta, la contea di Clare varò una commissione che ebbe il compito di riattivare storicamente una parte della linea. Negli anni 2000 è stato recuperato un tratto ferroviario attorno alla stazione di Moyasta Junction, divenuta sede di un museo, ed attivato un breve servizio turistico impiegando locomotive diesel. Dal 2009 è utilizzata una locomotiva a vapore, la WCR 5 "Slieve Callan", che fu utilizzata in precedenza sulla linea ferroviaria e che è stata restaurata dall'associazione[4].

CaratteristicheModifica

 
La locomotiva "Slieve Callan" operativa a Moyasta Junction

La linea fu una ferrovia a scartamento ridotto da 914 mm e a binario semplice.

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
         
Kilkee
         
Blackweir
         
Cappagh Pier
         
Kilrush
         
Moyasta Junction
         
Doonbeg
         
Craggaknock
         
Kilmurry & Mullagh
         
Quilty
         
Miltown Malbay
         
Lahinch
         
Ennistymon
         
Willbrook
         
Corrofin
         
Ruan
         
Linea per Sligo
         
Ennis
         
Linea per Limerick

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Bob Ayres, Irish Railway Station Dates, su railbrit.co.uk, 1997-2004. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  2. ^ a b c (EN) Ken Lennan, West and South Clare Railways, Irish Railwayana, 2009. URL consultato il 17 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2010).
  3. ^ a b c d e (EN) A Short History, in West Clare Railways, 2009. URL consultato il 17 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2010).
  4. ^ (EN) About, in West Clare Railways, 2009. URL consultato il 17 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2010).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN139723439 · LCCN (ENn96084380 · WorldCat Identities (ENn96-084380