Apri il menu principale

Wherever I Go

Singolo degli OneRepublic del 2016
Wherever I Go
Wherever I Go (OneRepublic).jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaOneRepublic
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 maggio 2016
Durata2:49
Album di provenienzaOh My My
GenerePop
Synth pop
EtichettaMosley, Geffen Records, Interscope Records
ProduttoreRyan Tedder
Noel Zancanella
Registrazione2015
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroBrasile Brasile[4]
(vendite: 30 000+)
Canada Canada[5]
(vendite: 40 000+)
Francia Francia[6]
(vendite: 75 000+)
Germania Germania[7]
(vendite: 200 000+)
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(vendite: 100 000+)
Svezia Svezia[2]
(vendite: 40 000+)
OneRepublic - cronologia
Singolo precedente
(2014)
Singolo successivo
(2016)
Logo
Logo del disco Wherever I Go

Wherever I Go è il primo singolo estratto dal quarto album Oh My My del gruppo musicale statunitense OneRepublic, pubblicato il 13 maggio 2016.

Nel mese di agosto la FIMI certifica il singolo come disco di platino, per tanto è un record in Italia per la band americana ricevere quattro dischi di platino consecutivi preceduti da singoli di successo come Counting Stars, Love Runs Out e I Lived, tutti estratti dal precedente disco Native.

Video musicaleModifica

Il video musicale della canzone è stato diretto da Joseph Kahn. In esso, un impiegato coreano (interpretato dall'attore statunitense Kenneth Choi) stanco della sua vita monotona all'improvviso impazzisce e decide di mettere a soqquadro il suo ufficio ballando.

Il 1º luglio è stato pubblicato un secondo video ufficiale che mostra per intero la band che si esibisce.

TracceModifica

Download digitale
  1. Wherever I Go – 2:49
  2. Wherever I Go (Radio Edit) – 3:00
  3. Wherever I Go (Danny Dove Club Edit) – 4:57
CD
  1. Wherever I Go (Single) – 2:49
  2. Wherever I Go (Instrumental) – 2:49

FormazioneModifica

ClassificheModifica

Classifica (2016) Posizione
massima
Australia[8] 32
Austria[9] 29
Belgio (Fiandre)[10] 16
Belgio (Vallonia)[11] 45
Canada[12] 38
Danimarca[13] 3
Finlandia 14
Francia[14] 78
Germania[15] 33
Irlanda[16] 39
Italia[17] 17
Lettonia[18] 6
Nuova Zelanda[19] 34
Paesi Bassi[20] 28
Polonia[21] 22
Portogallo[22] 38
Repubblica Ceca (radio Top)[23] 17
Regno Unito[24] 29
Scozia[25] 16
Slovacchia (radio Top)[26] 21
Slovenia[27] 28
Stati Uniti[28] 55
Stati Uniti (adult contemporary)[29] 19
Stati Uniti (adult pop)[30] 11
Stati Uniti (digital) 31
Stati Uniti (pop) 25
Stati Uniti (radio) 23
Svezia[31] 29
Svizzera[32] 29
Ungheria (radio Top)[33] 23

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2016) Posizione
Italia[34] 54

NoteModifica

  1. ^ fimi.it, http://www.fimi.it/certificazioni#/category:singoli/year:2016/page:0/term:OneRepublic.
  2. ^ sverigetopplistan.se, http://www.sverigetopplistan.se.
  3. ^ bpi.co.uk, https://www.bpi.co.uk/brit-certified/.
  4. ^ pro-musicabr.org.br, http://pro-musicabr.org.br/home/certificados/?busca_artista=OneRepublic&tmidia=SINGLE.
  5. ^
  6. ^ snepmusique.com, http://www.snepmusique.com/les-disques-dor/?awards_cat=64&awards_artist=OneRepublic&awards_title=.
  7. ^ musikindustrie.de, https://www.musikindustrie.de/markt-bestseller/gold-/platin-und-diamond-auszeichnung/datenbank/?action=suche&strTitel=Wherever+I+Go&strInterpret=OneRepublic&strTtArt=alle&strAwards=checked.
  8. ^ Steffen Hung, australian-charts.com - OneRepublic - Wherever I Go, su www.australian-charts.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  9. ^ Steffen Hung, OneRepublic - Wherever I Go, su austriancharts.at. URL consultato il 18 settembre 2016.
  10. ^ OneRepublic - Wherever I Go, su ultratop.be. URL consultato il 18 settembre 2016.
  11. ^ OneRepublic - Wherever I Go, su ultratop.be. URL consultato il 18 settembre 2016.
  12. ^ OneRepublic - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  13. ^ Hitlisten.NU, su Hitlisten.NU. URL consultato il 18 settembre 2016.
  14. ^ Steffen Hung, lescharts.com - OneRepublic - Wherever I Go, su www.lescharts.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  15. ^ Offizielle Deutsche Charts - Offizielle Deutsche Charts, su www.offiziellecharts.de. URL consultato il 18 settembre 2016.
  16. ^ GFK Chart-Track, su www.chart-track.co.uk. URL consultato il 18 settembre 2016.
  17. ^ Top Digital – Classifica settimanale WK 21 (dal 2016-05-20 al 2016-05-26), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 27 maggio 2016.
  18. ^ Nav atrasts / Pieci.lv, su www.pieci.lv. URL consultato il 18 settembre 2016.
  19. ^ Steffen Hung, charts.org.nz - OneRepublic - Wherever I Go, su www.charts.org.nz. URL consultato il 18 settembre 2016.
  20. ^ Stichting Nederlandse Top 40, Top 40, su Top40.nl. URL consultato il 18 settembre 2016.
  21. ^ Onyx Sp. z o.o. www.onyx.pl, ZPAV :: Bestsellery i wyróżnienia - AirPlays - Top - Archiwum, su bestsellery.zpav.pl. URL consultato il 18 settembre 2016.
  22. ^ Steffen Hung, portuguesecharts.com - OneRepublic - Wherever I Go, su portuguesecharts.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  23. ^ Repubblica Ceca, su ifpicr.cz.
  24. ^ Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  25. ^ Official Scottish Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  26. ^ Slovacchia, su ifpicr.cz.
  27. ^ SloTop50, SloTop50 | Tedenska lestvica največkrat zavrtenih skladb, su www.slotop50.si. URL consultato il 18 settembre 2016.
  28. ^ OneRepublic - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  29. ^ OneRepublic - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  30. ^ OneRepublic - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  31. ^ Sverigetopplistan - Sveriges Officiella Topplista, su www.sverigetopplistan.se. URL consultato il 18 settembre 2016.
  32. ^ Steffen Hung, OneRepublic - Wherever I Go - swisscharts.com, su www.swisscharts.com. URL consultato il 18 settembre 2016.
  33. ^ lightmedia.hu, Rádiós Top 40 játszási lista - Hivatalos magyar slágerlisták, su zene.slagerlistak.hu. URL consultato il 18 settembre 2016.
  34. ^ CLASSIFICHE ANNUALI 2014 "TOP OF THE MUSIC" FIMI-GfK: UN ANNO DI MUSICA ITALIANA, su fimi.it. URL consultato il 19 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2015).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica