Apri il menu principale

White Shadow

film del 2013 diretto da Noaz Deshe
White Shadow
White shadow.jpg
Una scena del film
Titolo originaleWhite Shadow
Lingua originaleswahili
Paese di produzioneItalia, Germania, Tanzania
Anno2013
Durata115 min
Rapporto1:1.85
Generedrammatico
RegiaNoaz Deshe
SceneggiaturaNoaz Deshe, James Masson
ProduttoreGinevra Elkann, Noaz Deshe, Francesco Melzi d'Eril, Matteo Ceccarini, Eva Riccobono
Produttore esecutivoRyan Gosling
Casa di produzioneAsmara Films, Shadoworks, Mocajo Film
FotografiaArmin Dierolf, Noaz Deshe
MontaggioNoaz Deshe, Xavier Box, Robin Hill, Nico Leunen
MusicheNoaz Deshe, James Masson
ScenografiaSmith Kimaro, Deepesh Shapriya
Interpreti e personaggi

White Shadow è un film del 2013 diretto da Noaz Deshe, alla sua opera prima.

Il film è stato presentato in concorso al Festival di Venezia 2013 nella sezione Settimana Internazionale della Critica, dove ha vinto il Leone del futuro - Premio Venezia opera prima "Luigi De Laurentiis".[1]

TramaModifica

In Tanzania dal 2008 si consuma un macabro commercio di organi e pezzi umani di persone affette da albinismo, che medici/stregoni locali utilizzano per ricavarne pozioni magiche. Alias è un ragazzino albino, che dopo aver assistito al massacro del padre, anch'egli albino, sotto i colpi del machete, viene mandato dalla madre in città a casa dello zio Kosmos. Alias si guadagna da vivere perlustrando le discariche e vendendo chincaglierie ai semafori, cercando di sfuggire al suo tragico destino.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema