Who Can It Be Now?

Who Can It Be Now?
singolo discografico
ArtistaMen at Work
Pubblicazione6 giugno 1981
Durata3:25
Album di provenienzaBusiness as Usual
GenerePop rock
New wave
EtichettaCBS
ProduttorePeter McIan
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 50 000+)
Men at Work - cronologia
Singolo precedente
Keypunch Operator / Down Under
(1979)
Singolo successivo
(1981)

Who Can It Be Now? è un singolo del gruppo musicale australiano Men at Work, pubblicato il 6 giugno 1981 in Australia, prima dell'uscita del loro album di debutto Business as Usual, in cui è stato inserito.

DescrizioneModifica

La canzone ha per protagonista un uomo che non vuole sentire bussare alla sua porta. Musicalmente si contraddistingue per un assolo di sassofono che nel ritornello fa da controcanto alle parti cantate.

TracceModifica

  • 7"
  1. Who Can It Be Now?
  2. Anyone for Tennis (instrumental)

Successo commercialeModifica

La canzone raggiunse il secondo posto della classifica australiana nell'agosto 1981.[2] Nel resto del mondo ottenne scarso successo fino a quando non venne distribuita in Canada conquistando l'ottavo posto in classifica.[3] Ciò stimolò l'uscita americana, e il singolo, ormai vecchio più di un anno, raggiunse la prima posizione della Billboard Hot 100 nell'ottobre 1982.[4] In Italia arrivò al decimo posto della hit parade durante il 1983.[5]

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (1981) Posizione
Australia[2] 9
Classifica (1982) Posizione
Stati Uniti[12] 30
Classifica (1983) Posizione
Italia[5] 46

Nella cultura di massaModifica

La canzone viene utilizzata nel film La cosa del 2011, nel sesto episodio della seconda stagione della serie Romanzo criminale e nel secondo episodio della terza stagione della serie La casa di carta.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Who Can It Be Now – Gold/Platinum, su Music Canada. URL consultato il 19 giugno 2019.
  2. ^ a b c (EN) David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  3. ^ a b (EN) Top Singles - July 31, 1982, su Library and Archives Canada. URL consultato il 3 maggio 2017.
  4. ^ (EN) Joel Whitburn, The Billboard Book of Top 40 Hits, 8ª ed., Billboard Publications, 2004, p. 420.
  5. ^ a b c I singoli più venduti del 1983, su Hit Parade Italia. URL consultato il 3 maggio 2017.
  6. ^ (FR) Accès direct à ces Artistes, su InfoDisc. URL consultato il 3 maggio 2017. Selezionare "MEN AT WORK" e premere "OK".
  7. ^ a b c (NL) Men At Work - Who Can It Be Now?, su Ultratop. URL consultato il 3 maggio 2017.
  8. ^ (EN) Database, su The Irish Charts. URL consultato il 3 maggio 2017.
  9. ^ (EN) Official Singles Chart Top 75: 07 November 1982 - 13 November 1982, su Official Charts Company. URL consultato il 3 maggio 2017.
  10. ^ a b c (EN) Men At Work – Chart history, su Billboard. URL consultato il 3 maggio 2017. Cliccare sulla freccia all'interno della casella nera per visualizzare le varie classifiche.
  11. ^ (EN) South African Rock Lists Website SA Charts 1969 - 1989 Acts (M), su rock.co.za. URL consultato il 3 maggio 2017.
  12. ^ (EN) Billboard Top 100 - 1982, su longboredsurfer.com. URL consultato il 3 maggio 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock