Wikipedia:Convenzioni di stile/Matematica

ProgMate2 03.jpg

Le indicazioni generali contenute nel manuale di stile valgono anche per le voci matematiche. Qui si propongono criteri da rispettare per quanto riguarda l'impostazione degli aspetti prettamente matematici delle voci che lo richiedono.

Impostazione della voceModifica

Le voci matematiche dovrebbero rispettare un approccio graduale ai concetti presentati. Dovrebbero cioè iniziare dalle nozioni più elementari e successivamente generalizzarle. Di solito, le voci dovrebbero aprirsi con l'incipit "In matematica, con xxx si intende...". Un'introduzione ben fatta dovrebbe anche contenere alcune informazioni generali: a cosa serve xxx, in che ambito viene usato, perché è stato introdotto.

Una breve introduzione storica può essere inserita all'inizio della pagina. Se questa è troppo lunga, si consiglia di scrivere solo un riassunto con il template "vedi anche" che rimanda ad una pagina storica, intitolata Storia di xxx. Si veda ad esempio numero complesso.

Wikipedia è un'enciclopedia e non un libro di testo. Per questo motivo è bene limitare all'essenziale l'uso dei simboli matematici all'interno del testo: sono da evitare se possibile quantificatori ed altri simboli logici di difficile comprensione per i non esperti.

Valutate l'opportunità di inserire dimostrazioni, soprattutto in una voce di carattere generale. In una enciclopedia queste non sono sempre necessarie e rischiano di compromettere la leggibilità della voce, ma se ben inquadrate possono risultare utili e leggibili, soprattutto se vengono evidenziati solo i passaggi chiave. Il modo più semplice per inserire una dimostrazione è comunque creare una voce dedicata al teorema (ad esempio il teorema dell'unicità del limite).

Presentazione delle formuleModifica

SimboliModifica

MoltiplicazioneModifica

I seguenti sono modi corretti di indicare la moltiplicazione:

Risultato Codice usato Note
2×3 2×3 Non è una "ics", ma un carattere specifico (unicode 215) che si trova tra le quattro operazioni matematiche nella mascherina di inserimento, sotto "Caratteri speciali"->"Simboli".
  <math>2 \times 3</math>
  <math>2 \cdot 3</math>
2·3 2·3 Anche questo carattere è inseribile tramite la finestra di modifica; è sempre sotto "Caratteri speciali"->"Simboli".

I seguenti modi sono sbagliati:

  • a * b
  • a x b, a X b (con la "ics", maiuscola o minuscola)
  • a*b
  • a∗b ("asterisco basso")

SeparatoriModifica

Come separatore decimale si utilizza la virgola (","), come in:

e non il punto, utilizzato invece (giustamente) nei testi in lingua inglese.

Nei casi di numeri con molte cifre intere si può utilizzare, per separare i blocchi di 3 cifre, il punto (".") o, meglio, lo spazio unificatore ("&nbsp;") in accordo con il Sistema Internazionale, come in:

  • Roma ha 3.000.000 di abitanti
  • Roma ha 3 000 000 di abitanti

e non la virgola, utilizzata invece (giustamente) nei testi in lingua inglese.

La versione inglese di Wikipedia spesso utilizza le notazioni anglosassoni quindi bisogna prestare attenzione quando si traducono le voci.

Paragrafo e lineaModifica

I simboli matematici possono essere inseriti in linea, cioè come normale parte di un testo scritto, ad esempio  , o in paragrafo, ad esempio

 

Il paragrafo è ottenuto anteponendo i due punti ":" alla formula.

Per inserire una formula in paragrafo all'interno di un elenco puntato o numerato, è consigliabile usare il codice HTML. Ad esempio:

Risultato Codice usato
  • Se  , le soluzioni sono:
     
  • Altrimenti...
<ul>
<li> Se <math> x = 1 </math>, le soluzioni sono:
:<math> t=2, t=3 \,\!</math>
<li> Altrimenti...
</ul>

Variabili, parametri, costantiModifica

Quando non si usa il tag <math> per scrivere una formula, occorre ricordare che le variabili vengono scritte di solito in carattere corsivo, come per esempio in

Risultato Codice usato
a + a = 2a ''a'' + ''a'' = 2''a''

e non

Risultato Codice usato
a+a=2a ''a+a=2a''

(si noti la spaziatura diversa e il carattere 2 in corsivo).

Si osservi la stessa formula scritta utilizzando il tag <math>:

Risultato Codice usato
  <math>a+a=2a</math>

consigliabile perché in questo modo non è necessario preoccuparsi delle corrette spaziature, e perché il software mediawiki pensa automaticamente a visualizzare la formula come richiesto dall'utente nelle proprie impostazioni personali.

FrazioniModifica

Le frazioni possono essere scritte utilizzando il carattere / oppure, all'interno del tag <math> utilizzando i comandi \frac o \tfrac

Risultato Codice usato
a/b = c ''a''/''b'' = ''c''
  <math>\frac{a}{b}=c</math>
  <math>\tfrac{a}{b}=c</math>

Le frazioni scritte in linea devono essere espresse utilizzando il carattere / oppure, all'interno del tag <math>, usando il comando \tfrac, ad esempio:  . Per scrivere le frazioni nelle formule in paragrafo è consigliabile scegliere il comando \frac dato che rende più visibile la formula. Ad esempio:

 

Nomi di funzioniModifica

I nomi di funzioni si scrivono in carattere "roman", non inclinato. Per esempio:

Risultato Codice usato
sin(2x) = 2sin(x)cos(x) sin(2''x'') = 2sin(''x'')cos(''x'')
  <math>\sin(2x)=2\sin(x)\cos(x)</math>

Per le funzioni non convenzionali si utilizza il comando \operatorname, per esempio, la traccia della matrice   può essere scritta come:

Risultato Codice usato
  <math>\operatorname{Tr}(M)</math>

Si noti che l'argomento delle funzioni è in corsivo.

PunteggiaturaModifica

Nel caso di scrittura di formule in linea, i simboli di interpunzione devono essere posti al di fuori della formula. Per esempio:

Risultato Codice usato
Se  ,  , allora... <math>a=4</math>, <math>b=2</math>, allora...

e non:

Risultato Codice usato
Se  , allora... <math>a=4, b=2</math>, allora...

Nel caso invece di formule in paragrafo, i segni di interpunzione devono essere posti all'interno della formula. Per esempio:

 

Simboli per gli insiemi numericiModifica

Normalmente gli insiemi numerici usuali si scrivono in neretto maiuscolo. Il "neretto da lavagna" (blackboard bold) è nato appunto per simulare l'uso del neretto quando si scrive su una lavagna. Pertanto, il simbolo N veniva scritto sulle lavagne sbarrando due volte l'asta verticale sinistra della lettera "N". In seguito, con la diffusione dei sistemi elettronici di composizione dei testi, è stato creato un simbolo apposito per simulare il neretto da lavagna. Quello usato dal software mediawiki (e cioè  ) raddoppia la sbarra obliqua della lettera "N".

Anche in questo caso la scelta del simbolo non è univoca, ma è bene che sia omogenea in ogni voce, almeno fra le parti di testo "in linea", e fra quelle "in paragrafo".

Voci correlateModifica

  Progetto Matematica: collabora a Wikipedia sull'argomento Matematica