Apri il menu principale

L'elenco è stato generato a partire da queste indicazioni.

Indice

Liceo classico Cesare BeccariaModifica

Allievi e insegnanti celebriModifica

(in ordine alfabetico)

Liceo cantonale di LuganoModifica

Persone legate al Liceo di LuganoModifica

RettoriModifica

" E non mi è nemmeno indifferente sottrarre il mio nome per quanto posso ai maligni che mi proclamano ambizioso e arrogante, e annunciano il deliberato proposito di vessarmi"[1].

Sarà rettore per un sol giorno, il 2 novembre 1852, quando riunisce la prima conferenza dei professori per l'elezione del vicerettore e del segretario.

Si ritira alla fine dell'anno per motivi di salute, si dimette tutto il Consiglio di direzione. Viene riconosciuto dal Dipartimento della Pubblica Educazione al Collegio dei docenti il diritto di esprimersi sulle candidature alla direzione[5].

Nel mese di giugno 1986 il Consiglio di Stato pubblica il messaggio di riforma della Legge della scuola, che cancella il diritto riconosciuto al Collegio dei docenti di esprimersi sulle candidature alla direzione ed attribuisce la nomina del rettore e dei due vicedirettori al Consiglio di Stato[7].

Insegnanti di rilievoModifica

Vi insegnarono inoltre:

Allievi conosciutiModifica

Liceo classico statale Giulio CesareModifica

Liceo classico Giuseppe PariniModifica

Scuola superiore di studi storici di San MarinoModifica

Direttori e coordinatoriModifica

DocentiModifica

La scuola si è affidata alla docenza degli studiosi componenti il consiglio scientifico nonché, ciclicamente, di numerosi, altri, studiosi, tra cui: Giuseppe Alberigo, Etienne Balibar, Remo Bodei, Lucio Gambi, Jacques Le Goff, Jacques Revel, Ruggiero Romano, Nicola Tranfaglia, Valerio Castronovo, Umberto Eco, Andrea Giardina, Eric Hobsbawm, Michel Korinman, Charles S. Maier, Giacomo Marramao, Nicola Matteucci, Anthony Molho, Wolfgang Mommsen, Romano Prodi, Adriano Prosperi, Ezio Raimondi, Paolo Rossi, Silvia Ronchey, Corrado Vivanti, Brigitte Mondrain, Pier Paolo Portinaro, Nicola Labanca, Pierre Lévêque, Evelyne Patlagean, Chiara Frugoni, Eva Cantarella, Carlo Ginzburg, Ivano Dionigi, Carlo Ossola, Salvo Mastellone, Aldo Agosti, Marco Revelli, Pietro Scoppola, Alberto Burgio, Jacques Revel, Enzo Collotti, Armando Petrucci, Domenico Losurdo, Ramón Teja Casuso, Santiago Montero Herrero, Paolo Luigi Branca, André Vauchez, Tullio Gregory, Angelo Panebianco, Giovanna Daverio Rocchi, Giovanni Levi, Franco Farinelli, Giuliana Gemelli, Furio Diaz, Giuseppe Nenci, Armando Petrucci, Alain Boureau, Michel Sot, Raimondo Luraghi, Robert Nation, Roberto Finzi.

Ex allievi illustriModifica

Sergio Luzzatto, Francesco Privitera, Jan Krzysztof Olendzki, Nicola Renzi.

Liceo classico statale Vittorio AlfieriModifica

Liceo classico Vincenzo GiobertiModifica

Docenti illustriModifica

Tra i docenti più illustri si ricordano:

Studenti celebriModifica

Liceo scientifico statale Vittorio VenetoModifica

Allievi famosi del Vittorio VenetoModifica

Liceo classico Massimo d'AzeglioModifica

Insegnanti e studenti celebriModifica

Durante il primo dopoguerra vi insegnarono figure di spicco del panorama culturale torinese, tra cui Augusto Monti, mentre tra gli studenti si possono annoverare personaggi quali Oreste Badellino latinista, Giorgio Colli, Primo Levi, Giulio Einaudi, Vittorio Foa e suo fratello Beppe, Leo Pestelli, Massimo Mila, Giancarlo Pajetta (espulso per essere un antifascista), Tullio Pinelli, Norberto Bobbio, Cesare Pavese e Fernanda Pivano, Luigi Firpo, Gianni e suo fratello Umberto Agnelli, Vittorio Messori, Augusto Del Noce, Rocco Buttiglione, Vittorio Bersezio autore della commedia Le miserie 'd Monsù Travet, economisti come Mario Deaglio ed Enrico Deaglio, Franco Pennazio, (giuristi come Gian Savino Pene Vidari e Giovanni Paolo Voena, il premio Nobel per la medicina Salvador Luria e il beato Pier Giorgio Frassati. Nell'anno scolastico 1934-1935 Cesare Pavese è stato supplente di italiano nella sezione liceale B e ha avuto come allieva la futura scrittrice e traduttrice Fernanda Pivano.

Liceo ginnasio DanteModifica

Professori del Dante nell'OttocentoModifica

Dal 1862 al 1867 il filosofo Pietro Siciliani vi insegnò Filosofia teoretica e morale. Dal 1867 al 1875 insegnò italiano e latino Isidoro Del Lungo; fra il 1867 e il 1877 insegnò al liceo Dante il filologo classico e Accademico della Crusca Giuseppe Rigutini; insegnò al Dante anche Giacomo Barzellotti, filosofo, esponente del neocriticismo. Dal 1893 insegnò italiano l'abruzzese Fedele Romani, prosatore elegante, poeta dialettale e studioso dei fenomeni linguistici. Carlo Marangoni insegnò fisica dal 1869 al 1910, arricchendo il gabinetto di fisica con molti apparecchi di sua invenzione.[34] Insegnò al Dante Emilio Villari[35] (dal 1865 al 1867).[36]

Professori del Dante nel NovecentoModifica

Un illustre professore fu Ugo Enrico Paoli; insegnarono in questo liceo anche Giuseppe Vandelli, filologo dantesco; Alfredo Galletti critico letterario; Luigi Fassò, italianista, curatore dell'edizione critica delle prose politiche e letterarie di Ugo Foscolo; Francesco Maggini, dantista e Accademico della Crusca; Aristide Marigo, curatore di una edizione del De vulgari eloquentia; Riccardo Rubrichi autore di una sintassi latina e di una Grammatica greca, e Gennaro Perrotta, autore di una storia della letteratura greca; Cesare Luporini, filosofo marxista; Silvano Boscherini, professore di letteratura greca,[37] il filologo Gaetano Oliva. Altro illustre professore fu il professor Mario Sterzi - mentore e amico del poeta Mario Luzi - grecista e latinista di fama nazionale, decorato di guerra, il quale contribuì in via principale allo spostamento del Liceo nell'attuale sede, insistendo sull'esigenza di un moderno e funzionale edificio.

Alunni illustri dell'OttocentoModifica

Sidney Sonnino fu ammesso a frequentare la seconda liceo nel 1860; frequentarono il Dante Vittorio Scialoia, giurista e ministro; Augusto Murri, clinico, professore all'Università di Bologna e deputato nel 1891; Guido Biagi, Accademico della Crusca e socio fondatore della Società Dantesca Italiana; Giulio Cesare Teloni, archeologo e promotore in Italia degli studi di assiriologia; Ermenegildo Pistelli, scolopio, papirologo, professore di latino e greco all'università di Firenze; nel 1887 frequentò il liceo Angiolo Orvieto, scrittore e fondatore, insieme al fratello Adolfo, della rivista letteraria Il Marzocco (1896-1932), promotore della Società Leonardo da Vinci, della Società italiana per la ricerca dei papiri greci e latini in Egitto e creatore, nel 1917, del primo British Institute del mondo; nello stesso anno frequentarono il liceo anche Piero Jahier, scrittore de La Voce e Tony André teologo e pastore della Chiesa Evangelica Riformata di Firenze, studioso di archeologia biblica e di fotografia.[38] Frequentò il liceo anche Giovanni Pascoli che, nel 1873, non ottenne al Dante la licenza liceale, a causa delle materie scientifiche, ma la conseguì a Cesena.[39]

Alunni illustri del NovecentoModifica

Prima della seconda guerra mondiale sono da segnalare nel 1935 il poeta Franco Lattes, noto come Franco Fortini, nel 1937 il filologo italiano e romanzo Gianfranco Folena, nel 1940 il filologo classico, esperto di Giacomo Leopardi e della cultura dell'Ottocento, Sebastiano Timpanaro. Cesare Vasoli, esperto del Rinascimento, frequentò il ginnasio nel 1938 mentre l'anno successivo fu la volta di Emanuele Casamassima, paleografo latino che si dedicò al salvataggio dei libri della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dopo l'alluvione di Firenze del 4 novembre 1966. Nel dopoguerra Paolo Poli ottenne la maturità al Dante nel 1949 seguito dal cardinale Silvano Piovanelli nel 1954, come privatista.[40] Da segnalare anche Mario Primicerio nel 1958,[41] Giorgio Van Straten[42], Sergio Moravia[43] e lo storico dell'arte e professore Tomaso Montanari.

L'ex-Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, ha studiato e si è diplomato presso il Dante[44].

Altri importanti politici hanno preso la maturità classica nelle aule di piazza della Vittoria, tra cui Riccardo Nencini[45], Sandra Bonsanti[46] e Lapo Pistelli[47], deputato e già europarlamentare.

Hanno ottenuto la maturità al Dante anche personaggi dello spettacolo come Paolo Hendel[48], David Riondino[49], Chiara Francini e Federico Russo; inoltre vi ha studiato per i primi due anni il futuro leader dei Litfiba Piero Pelù[50]

Liceo ginnasio statale Alessandro ManzoniModifica

Studenti celebriModifica

Docenti celebriModifica

Lista dei presidiModifica

  • Vittore Arcinetti (1884 - 1901)
  • Gaetano Capasso (1901 - 1923)
  • Carlo Steiner (1923 - 1924)
  • Pasquale Aldinio (1924 - 1932)
  • Giuseppe Pochettino (1932 - 1943)
  • Angelo Gonnella (1943 - 1945)
  • Alcide Malagugini (1945 - 1949)
  • Lorenzo Cammelli (1949 - 1953)
  • Alcide Malagugini bis (1953 - 1958)
  • Carmelo Ferro (1958 - 1978)
  • Giuseppe Minzoni (inc.) (1978 - 1979)
  • Dante Calabrese (1979 - 1985)
  • Giovanni Poidimani (1985 - 1990)
  • Nicola Amendola (1990 - 1994)
  • Manfredo Swift (1994 - 1996)
  • Luigi Barbarino (1996 - 1998)
  • Andrea Luigi Filloramo (inc.) (1998 - 2000)
  • Paola Mammani (2000 - 2001)
  • Antonio Arrigoni (inc.) (2001 - 2002)
  • Luigi Barbarino (2002 - 2014)
  • Milena Mammani (2014 - oggi)

Liceo ginnasio statale Terenzio MamianiModifica

In quel periodo frequentarono il liceo futuri personaggi politici di spicco, quali l'azionista (e poi socialista) Emilio Lussu, i comunisti Emilio Sereni e Manlio Rossi Doria e l'estensore del Manifesto di Ventotene, Altiero Spinelli. Nei GAP romani che, tra le altre azioni di resistenza, condussero anche l'attacco di via Rasella, erano presenti numerosi giovani ex alunni quali Antonello Trombadori, Marisa Musu e Maria Teresa Regard[51]. Anche Lucio Lombardo Radice, Giaime Pintor e due medaglie d'oro per la resistenza, Maurizio Giglio e Raffaele Persichetti, provenivano o avevano sostenuto la maturità al Mamiani. Provenienti dal Mamiani anche i due protagonisti del circolo culturale radical-democratico riunito intorno al settimanale Il Mondo, Mario Pannunzio[52]. ed Eugenio Scalfari[53]. Tra i docenti di quel periodo figurano infatti un servo di Dio, Igino Giordani, e un venerabile della Chiesa cattolica, padre Mariano da Torino.

Persone legate al liceo MamianiModifica

DocentiModifica

AlunniModifica

 
Emilio Sereni, comandante delle Brigate Garibaldi durante la Resistenza e due volte ministro
 
Nicola Piovani, Oscar alla migliore colonna sonora nel 1999

Liceo classico CavourModifica

DocentiModifica

Liceo salesiano ValsaliceModifica

Docenti e studenti illustriModifica

Vi insegnarono e vissero figure di spicco del panorama culturale torinese, tra cui Andrea Beltrami, Augusto Czartoryski, Vincenzo Cimatti, Paolo Barale, Enrico Pederzani, mentre tra gli studenti si possono annoverare personaggi noti quali Gesualdo Nosengo, Tarcisio Bertone, Giacomo Maffei, Renato Scalandri, Leonardo Chiariglione, Giancarlo Caselli, Guido Davico Bonino[75], Giorgio Tosatti, Rinaldo Bertolino, Giuseppe Riconda, Marco Travaglio[76], Luigi Variara, don Piero Ottaviano.

Liceo ginnasio Torquato Tasso (Roma)Modifica

Professori ed allieviModifica

Tra i docenti ricordiamo:

Tra gli allievi ricordiamo:

Liceo classico Diodato BorrelliModifica

Persone legate al liceo classico Diodato BorrelliModifica

Allievi celebriModifica

Conservatorio Girolamo FrescobaldiModifica

Scuola HoldenModifica

Liceo classico Niccolini GuerrazziModifica

Insegnanti celebriModifica

Immagine Professore Anno di nascita Anno di morte Docente di Simbolo Note
  Giuseppe Chiarini 1833 1908 Lettere   Letterato e Critico Letterario
Ottaviano Targioni Tozzetti 1833 1899 Lettere   Poeta e scrittore
  Giovanni Pascoli 1855 1912 Lingua e Letteratura Greca e Latina   Celeberrimo e amatissimo poeta decadente presente in ogni manuale di letteratura italiana
  Carlo Azeglio Ciampi [89] 1920 2016 Italiano e Latino   Presidente del Consiglio dei ministri, Presidente Emerito della Repubblica Italiana, Senatore a Vita
  Don Renato Roberti [89] 1921 1997 Religione   Sacerdote toscano attivo nella resistenza, partigiano
Vincenzo Rosa [90] 1848 1908 Fisica   Riconosciuto maestro di Guglielmo Marconi

Liceo classico Giovanni BerchetModifica

Allievi celebriModifica

Professori celebriModifica

Liceo classico Cristoforo ColomboModifica

Allievi illustriModifica

Hebrew Reali SchoolModifica

Royal Ballet SchoolModifica

Convitto nazionale Vittorio Emanuele II (Roma)Modifica

Docenti e allievi celebriModifica

DocentiModifica

StudentiModifica

Liceo scientifico statale Augusto Righi (Roma)Modifica

Studenti famosiModifica

Tra i vari studenti vi furono anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno[100], la nuotatrice e giornalista Novella Calligaris e il pubblicitario e scrittore Bruno Ballardini, oltre a Gianfranco Petricca generale dei carabinieri e senatore della Repubblica. Fabio Rampelli politico, architetto ed ex nuotatore italiano, deputato e attuale Capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei deputati nella XVII Legislatura. Celeste Ingrao, ex studentessa e figlia di Pietro Ingrao, politico comunista italiano. Barbara Palombelli, ex studentessa, è una giornalista, conduttrice televisiva e conduttrice radiofonica italiana. È moglie del politico Francesco Rutelli.

Scuola dell'abbazia di MelkModifica

Allievi celebriModifica

Liceo classico Domenico Alberto AzuniModifica

Docenti illustriModifica

Allievi illustriModifica

Actors LaboratoryModifica

Liceo Antonio RosminiModifica

Persone legate al liceo Antonio RosminiModifica

Molte persone sono legate all'Istituto, oltre a quelle già ricordate. Ad esempio:

Scuola Internazionale di ComicsModifica

Liceo classico CelioModifica

Studenti illustriModifica

Tra gli studenti più illustri sicuramente vi furono i futuri deputati Giacomo Matteotti e Umberto Merlin. Tra le prime studentesse Amalia Pizzini e Lidia Piva.

Liceo Quinto EnnioModifica

Professori e studentiModifica

DocentiModifica

StudentiModifica

Dirigenti scolastici dal 1934 ad oggiModifica

  • Fortunato Capuzzello (1934-1941)
  • Nicola Minervini (1941-1948)
  • Luigi Salomone (1944 pro tempore)
  • Raffaele Cubaju (1948-1956)
  • Salvatore De Marini (1956-1966)
  • Salvatore Cataldi, dapprima preside dell'istituto magistrale (1960-1963) e poi del Liceo classico (1967-1981)
  • Mario Vetere (1981-1982)
  • Giovanni D'Amato, preside del Liceo scientifico (1978-1982) e poi del classico (1982)
  • Ennio Ciriolo (1984-2009). La sua presidenza è la più lunga nella storia del liceo, avendo effettuato 44 anni di servizio prima come docente e poi come dirigente.
  • Loredana Di Cuonzo (2009-2011)
  • Antonella Manca (2011-2014)
  • Antonio Errico (2014 - in corso)[104][105]

Liceo ginnasio statale Giosuè CarducciModifica

Scuola del LibroModifica

Direttori, insegnanti e allievi celebriModifica

[106]

Liceo classico statale Ugo Foscolo (Albano Laziale)Modifica

PresidiModifica

 
Retro dell'Aula Magna del liceo.
  • 1960-1961 Prof. Fernando Maroni
  • 1961-1962 Prof. Pompeo Falena
  • 1962-1963 Prof. Guglielmo Zappacorta
  • 1963-1966 Prof. Giovanni Papotto
  • 1966-1979 Prof. Mario Forte
  • 1979-1980 Prof. Roberto Zampilloni
  • 1980-1982 Prof. Armando Roberto
  • 1982-1983 Prof.ssa Gaetanina Tiberi
  • 1983-1989 Prof. Rosario Bruno Riganò
  • 1989-2000 Prof. Ignazio Vitelli
  • 2000-2001 Prof.ssa Alda De Franceschi
  • 2001-2010 Prof.ssa Orietta Di Baldo
  • 2010-oggi Prof. Lucio Mariani

Persone legate al liceoModifica

Ex-studenti

St Edward's SchoolModifica

Alunni celebriModifica

Scuola-Città PestalozziModifica

DirettoriModifica

Dopo il fondatore Ernesto Codignola negli anni si sono succeduti:

Liceo classico statale Dante AlighieriModifica

Studenti notiModifica

Tra gli ex studenti si ricordano[109]: il giornalista Beniamino Placido, l'ex ministro Paola Severino, lo storico e senatore repubblicano Giovanni Ferrara, la sceneggiatrice di teatro e di cinema Maria Grazia Pacelli, in arte Jaja Fiastri, l'attore Ferdinando Cappabianca, l'attore Fabrizio Gifuni, il sociologo Giovanni Moro, il partigiano, medico e scrittore Rosario Bentivegna, la scrittrice e giornalista Maria Antonietta Macciocchi, il giornalista e scrittore Mario Pirani, lo scrittore e critico letterario Cesare Garboli, il germanista Luciano Zagari, il regista Luigi Magni, l'attrice Giulia Bevilacqua, la scrittrice Chiara Gamberale, il paleografo Paolo Radiciotti, lo storico Ciro Paoletti, l'economista Alberto Bagnai, lo storico Guido Verucci, l'attrice Federica Tatulli, l'editore Enrico Mistretta, il politico Fabrizio Cicchitto, il giornalista e storico Claudio Fracassi, il poeta Giannicola Ceccarossi, il regista Renzo Giacchieri, lo storico della filosofia Paolo Vinci, l'attore Alessandro Gassmann, la costituzionalista Anna Moscarini, il diplomatico Diego Brasioli, il giurista Nicola Picardi e il matematico Pietro Vertechi, più volte medaglia d'oro alle Olimpiadi nazionali e internazionali di matematica.

Professori illustriModifica

Tra i docenti ricordiamo: il critico letterario Giuseppe Giacalone, il critico ed ex partigiano Vincenzo Lapiccirella, lo storico della filosofia Enzo Monferini, il poeta Marino Piazzolla, il filosofo e critico letterario Gino Raya, lo storico della filosofia Alfonso Maierù, il filosofo Nicola Petruzzellis, lo storico della filosofia Pino Chiesa, i filologi classici Antonio Arena, Aristide Colonna, Valentino Crisi, Raffaele Giomini, Pietro Giomini, Aulo Greco, Giuseppina Lombardo-Radice, Luigi Merolla, Goffredo Patriarca e Luigi Tropia, il linguista Ippolito Galante, il paleografo Giorgio Costamagna, il politico Maurizio Cavicchi, lo storico dell'arte Giulio Romano Ansaldi, il partigiano Guido Spadini, medaglia d'argento della Resistenza, la filosofa e psicanalista Gemma Corradi Fiumara, l'ispanista Rosa Rossi, il matematico Giorgio Antonio Aprile, la prof. Anna Civran, la prof. Elena Mugnai, don Bruno Nicolini.

Pontificio Seminario Romano MinoreModifica

Rettori del Pontificio Seminario Romano MinoreModifica

Liceo ginnasio statale Marco MinghettiModifica

Persone legate al LiceoModifica

Varie personalità, distintesi poi negli ambiti più diversi, frequentarono il Liceo “Minghetti” come docenti o come studenti. Tra essi si ricordano[111]:

  • Prof. Francesco Arcangeli, storico dell'arte, che qui insegnò Lettere negli anni 1936-37 e 1939-40 e poi Storia dell'Arte negli anni 1942-43;
  • Prof. Pier Ugo Calzolari, già docente presso l'Università di Bologna e Magnifico Rettore della stessa, qui si diplomò con ottimi risultati;
  • Maurizio Cheli, astronauta, maturatosi qui nel 1978;
  • Giorgio Comaschi, giornalista ed attore, qui frequentò la seconda e la terza liceo e si diplomò;
  • Prof. Luigi Heilmann, insigne glottologo, insegnò qui Italiano e Latino tra il 1943 ed il 1956;
  • Bruno Marchesini, venerabile della Chiesa Cattolica, qui si diplomò con ottimi risultati;
  • Don Olinto Marella, Servo di Dio della Chiesa Cattolica, che insegnò Storia e Filosofia dal 1937 al 1948;
  • Virginio Merola, sindaco di Bologna, maturatosi qui nel 1974;
  • Paolo Monelli, giornalista e scrittore di fama nazionale, autore del celeberrimo romanzo Le scarpe al sole, frequentò questo liceo;
  • Antonio Saliola, pittore bolognese, frequentò questo Liceo.

Lyceum Alpinum ZuozModifica

Istituto centrale per sordiModifica

Persone legate al CIDModifica

Liceo scientifico Galileo FerrarisModifica

DocentiModifica

L'istituto ha impiegato dalla sua fondazione oltre mille docenti. Tra i più celebri:

Nome Materia Anni
Barbara Allason Tedesco 1925-1929
Giorgina Arian Levi Italiano e latino (supplente) 1933-1934
Emilio Artom Matematica e fisica 1923-1938
Guido Ascoli Matematica e fisica 1923-1938
Agostino Barolo Italiano e latino 1942-1948
Nynfa Bosco Storia e filosofia 1945-1949)
Carlo Calcaterra Italiano e latino 1923-1938
Augusto Del Noce Storia e filosofia ?-?
Letterio Di Francia Italiano e latino 1923-1936
Albino Galvano Storia e filosofia ?-?
Ada Gobetti Marchesini Italiano e latino (supplente) 1926-1927
Mario Kirchmayr Disegno e storia dell'arte 1936-1970
Vittorio Mathieu Storia e filosofia 1948-1949
Fernanda Pivano Storia e filosofia 1945-?
Armando Plebe Italiano e latino 1945-1946
Annibale Rigotti Disegno e storia dell'arte 1923-?
Hena Rigotti Righetti Scienze naturali, chimica e geografia 1958-?
Adolfo Ruata Italiano e latino 1945-?
Nino Valeri Storia, filosofia ed economia politica 1928-1942
Adolfo Verson Matematica e fisica 1942-?
Bruno Widmar Storia e filosofia ?-?

PresidiModifica

AlunniModifica

La popolazione scolastica del Galileo Ferraris è mutata e, quasi sempre, cresciuta nel tempo. Al primo anno della fondazione la popolazione studentesca era di 155 alunni, di cui sole 15 femmine, la maggior parte di estrazione medio-alta. La tendenza si mantenne a lungo, fino al dopoguerra circa, periodo in cui la popolazione femminile cominciò ad aumentare[113]. Dal punto di vista dei risultati il liceo ha sempre potuto vantare ottimi riscontri a partire dai primi anni (promozione di oltre 75% degli studenti)[114], ai risultati più attuali (uno score Eduscopio 81.07 nel 2015)[115].
Vari alunni del liceo si son distinti nel tempo per i risultati ottenuti nel corso della vita. Fra questi:

Liceo scientifico statale Fulcieri Paulucci di CalboliModifica

Alunni celebriModifica

Liceo artistico statale Nervi-SeveriniModifica

Alunni celebriModifica

Convitto nazionale Agostino NifoModifica

Studenti e docenti illustriModifica

Al convitto Nifo hanno studiato o insegnato:[122]

Elmhurst School for DanceModifica

Collegio Nazionale Carol I a CraiovaModifica

ProfessoriModifica

 
Il Collegio nel 1900

Mihai Brădăteanu, Petre Cernătescu, Ilie Constantinescu, Nicolae Dinculescu, Tiberiu Iliescu, Ion Florescu , George Firănescu, C.D. Fortunescu, Ion Ionescu Argetoaia, Virgil Joiță, Vasile Mihăilescu, Ion St. Paulian, Traian Păunescu-Ulmu, Atanase (Sică) Petrescu, Constantin Piscati, Ion Scânteie, Tudor Ștefănescu, Dumitru Theodorescu.

Liceo ginnasio statale Dante AlighieriModifica

Persone legate al liceo Dante AlighieriModifica

DocentiModifica

StudentiModifica

Liceo scientifico Galileo Galilei (Potenza)Modifica

Istituto comprensivo di AoyamaModifica

Alunni famosiModifica

Liceo classico Giovanni Maria DettoriModifica

Persone legate al liceoModifica

AllieviModifica

Tra gli allievi illustri[154] che sono stati studenti del "Dettori" figura Antonio Gramsci, uomo politico italiano, noto soprattutto per essere tra i fondatori del Partito Comunista Italiano. Gramsci si iscrisse al Liceo Dettori nel 1908, alloggiando in una pensione con il fratello Gennaro. Inizialmente Gramsci nelle diverse materie ottenne appena la sufficienza, a causa della modesta preparazione ricevuta al ginnasio di Oristano nel 1908, ma riuscì a recuperare in fretta.

 
Antonio Gramsci

Tra i numerosi altri allievi si ricordano:

Durante entrambi i conflitti mondiali caddero diversi allievi: i loro nomi sono riportati in una lapide visibile nell’atrio d’ingresso.

ProfessoriModifica

Insegnò al Dettori Delio Cantimori, storico e politico italiano, laureato in lettere e filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Cantimori vinse la cattedra al liceo nel 1929 e fu professore di Giuseppe Dessì.

PresidiModifica

Il primo preside fu Salvator Angelo De Castro al quale è intitolato oggi il liceo classico di Oristano. La presidenza più lunga invece appartiene a Pietro Rachel, che fu a capo della scuola dal 1952 al 1975.

Liceo classico PitagoraModifica

Liceo classico Ruggero SettimoModifica

Allievi illustriModifica

Pre-unità d'ItaliaModifica

Post-unità d'ItaliaModifica

  • Rosario Pasqualino Vassallo (Riesi, 13 agosto 1861 – Roma, 1928), politico e avvocato.
  • Michele Alesso (Caltanissetta, 6 maggio 1868 - Palermo, 24 settembre 1922), letterato e giornalista.
  • Agostino Lo Piano Pomar (Caltanissetta, 24 agosto 1871 – Caltanissetta, 17 luglio 1927) sindacalista e politico.
  • Alfredo Rocco (Napoli, 9 settembre 1875 – Roma, 28 agosto 1935) politico e giurista.
  • Ettore Cipolla (Villalba, 1 luglio 1875 – Palermo, 21 aprile 1963), politico e magistrato italiano, primo presidente dell'Assemblea regionale siciliana.[155]
  • Arturo Rocco (Napoli, 1876 – Roma, 1942), giurista.
  • Rosario Pasqualino Vassallo fu Giuseppe (Sommatino, 22 dicembre 1884 – 25 settembre 1976) politico e avvocato.
  • Pier Maria Rosso di San Secondo (Caltanissetta, 30 novembre 1887 – Lido di Camaiore, 22 novembre 1956), drammaturgo e giornalista.
  • Luigi Russo (Delia, 29 novembre 1892 – Marina di Pietrasanta, 14 agosto 1961), critico letterario.
  • Quintino Mingoia, (Caltanissetta, 1 Novembre 1902 - Milano 1982), chimico.[156]
  • Giuseppe Alessi (San Cataldo, 29 ottobre 1905 – Palermo, 13 luglio 2009), politico.
  • Pompeo Colajanni (Caltanissetta, 4 gennaio 1906 – Palermo, 8 dicembre 1987), partigiano, politico e antifascista.
  • Salvatore Randone, detto Salvo (Siracusa, 25 settembre 1906 – Roma, 6 marzo 1991), attore.
  • Michele Pantaleone (Villalba, 30 novembre 1911 – Palermo, 12 febbraio 2002), saggista, giornalista, politico e sociologo.
  • Rosario Assunto (Caltanissetta, 28 marzo 1915 – Roma, 24 gennaio 1994) filosofo.
  • Gaetano Costa (Caltanissetta, 1º marzo 1916 – Palermo, 6 agosto 1980), magistrato italiano vittima dalla mafia.
  • Pietro Leone (Caltanissetta, 7 marzo 1917 – Verona, 29 ottobre 1970), insegnante, preside e provveditore agli studi.
  • Guido Faletra (Caltanissetta, 13 novembre 1920 – Roma, 13 marzo 1962), politico e sindacalista.
  • Antonino Saetta (Canicattì, 25 ottobre 1922 – Caltanissetta, 25 settembre 1988) magistrato italiano, vittima di mafia.
  • Rita Bartoli Costa (Mazzarino, 1922 - Palermo, 2001), politico e moglie di magistrato vittima di mafia.
  • Francesco Pignatone (San Cataldo, 30 marzo 1923 – Palermo, 29 ottobre 2006) insegnante e politico.
  • Alfonso Campanile (Caltanissetta, 16 novembre 1927 – Caltanissetta, 1998), poeta.
  • Giuseppina Zacco La Torre (Palermo, 25 ottobre 1927 - 30 settembre 2009), sindacalista e politica.
  • Mario Arnone (Novara, 25 marzo 1928 – Caltanissetta, 30 gennaio 2016), medico e politico.
  • Nunzio Incardona (1928 – 2003), filosofo.
  • Lino Micciché, vero nome Niccolò Micciché (Caltanissetta, 31 luglio 1934 – Roma, 1º luglio 2004), storico e critico cinematografico.[155]
  • Luigi Cortese detto Gino, partigiano.
  • Sergio Antonio D'Antoni (Caltanissetta, 10 dicembre 1946), sindacalista, politico e dirigente sportivo.
  • Michele Cordaro (Caltanissetta, 1943 – Roma, 13 marzo 2000), storico dell'arte, critico d'arte e saggista.
  • Giulio Maira (S. Cataldo, 16 marzo 1944), neurochirurgo.
  • Giuseppe Maria Ayala (Caltanissetta, 18 maggio 1945), magistrato e politico.
  • Alfredo Li Vecchi (Caltanissetta), docente e storico.
  • Beppe Cino (Caltanissetta, 3 febbraio 1947), regista e sceneggiatore.
  • Giuseppe Pignatone (Caltanissetta, 1949) magistrato.
  • Roberto Scarpinato (Caltanissetta, 14 gennaio 1952), magistrato, attuale Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Palermo.
  • Claudio Ciociola (Varese, 5 aprile 1955), filologo già Vice-Direttore della Scuola Normale Superiore.[157]

Galleria d'immaginiModifica

Insegnanti illustriModifica

Pre-unità d'italiaModifica

  • Tommaso Tamburini o Tamburino (Caltanissetta, 6 marzo 1591 – Palermo, 10 ottobre 1675) gesuita e filosofo italiano.
  • Francesco Pulci (Caltanissetta, 1848 – Caltanissetta, 1927), presbitero, letterato e storico italiano.

Post-unità d'italiaModifica

  • Giovanni Mulè Bertòlo (Villalba, 2 luglio 1837 – Caltanissetta, 12 gennaio 1917), storico, giornalista e politico.
  • Michele Natale (1871–1941), sacerdote, docente e giornalista.
  • Luca Pignato (Caltanissetta 1892 - Palermo 1955), poeta, saggista e giornalista.
  • Concetto Marchesi (Catania, 1º febbraio 1878 – Roma, 12 febbraio 1957), politico, latinista e accademico.
  • Pietro Mignosi (Palermo, 28 giugno 1895 – Milano, 15 luglio 1937) insegnante, docente, giornalista e critico letterario.[158]
  • Quintino Cataudella (Scicli, 4 dicembre 1900 – Catania, 6 luglio 1984), filologo, latinista e grecista.
  • Gaetano Giuseppe Amato (Pietraperzia, 1916 - Caltanissetta, 1994), filosofo, docente, narratore.
  • Giuseppe Granata (Porto Empedocle, 1º gennaio 1918 – 11 dicembre 1998) politico.
  • Gamaliele Bonavia (1920-1993), poeta e filosofo; medaglia d'oro ai benemeriti della scuola della cultura e dell'arte.[159]
  • Cataldo Naro (San Cataldo, 6 gennaio 1951 – Monreale, 29 settembre 2006), arcivescovo cattolico.

Altri:

  • Michele La Mantia, canonico
  • Ciantro Michele Natale, grecista e latinista
  • Salvatore Piccillo, bibliotecaio
  • Antonio Giliberto, sacerdote
  • Giuseppina Basta Donzelli, grecista
  • Maria Luisa Sedita, grecista e giornalista
  • Calogero Miccichè, archeologo

Galleria d'immaginiModifica

Cronotassi dei PresidiModifica

  • Amarù
  • Luigi Monaco (Enna 1892 – Caltanissetta, 13 novembre 1958)
  • Francesco Saverio D'Angelo (Messina, 1 gennaio 1901 – Caltanissetta, 12 ottobre 1988)
  • Antonino Edge ( ... – Caltanissetta, 1998)
  • Francesco Adamo
  • Maria Luisa Sedita (Caltanissetta, 3 giugno 1945)
  • Vito Parisi
  • Irene Cinzia Maria Collerone (Caltanissetta, 12 Novembre 1965)

Galleria d'immaginiModifica

Liceo dei Francescani di BolzanoModifica

Studenti illustriModifica

Nel liceo hanno studiato importanti personalità sudtirolesi:

Australian Ballet SchoolModifica

DirettoriModifica

  • Dame Margaret Scott DBE (1964–1990)
  • Gailene Stock AM (1990–1998)
  • Marilyn Rowe OBE (1998–2014)
  • Lisa Pavane (2015–attuale)

Alunni degni di notaModifica

  • Stephen Baynes
  • Ann Burbrook
  • Kyle Davey
  • Christina Davis
  • Roma Egan
  • Beverly Jane Fry
  • Kip Gamblin
  • Jason Gardiner
  • Margaret Illmann
  • Janet Karin
  • Goh Soo Khim
  • Marilyn Ledwidge
  • Tracy Li
  • Kirsty Martin
  • David McAllister, AM
  • John Meehan
  • Graeme Murphy, AM
  • Gideon Obarzanek
  • Hannah O'Neill
  • Lisa Pavane
  • Emilie de Ravin
  • Danielle Rowe
  • Marilyn Rowe, OBE
  • Hugh Sheridan
  • Maggi Sietsma
  • Ian Spink
  • Garry Stewart
  • Ross Stretton
  • Meryl Tankard
  • Leigh Warren
  • Marisa Warrington
  • Jodie-Anne White
  • Elisha Willis

Istituto tecnico economico Enrico TosiModifica

PresidiModifica

  • 1951/52-1952/53: Renato Spelta
  • 1953/54-1979/80: Vittorio Gallazzi
  • 1979/80-2012/13: Benedetto Di Rienzo
  • 2013/14-in carica: Angela Nadia Cattaneo

Liceo classico Stefano Maria LegnaniModifica

Lista dei presidiModifica

  • Bruna Veneroni (1974 - 1986)
  • Gianfranco Caletti (1986 - 1999)
  • Giuseppe Fantoni (1999 - 2014)
  • Renato Zucca (2014 - 2015)
  • Mario Parabiaghi (2015 - tuttora)

Liceo ginnasio Domenico CotugnoModifica

Alunni celebriModifica

Docenti celebriModifica

Liceo Classico "Quinto Orazio Flacco" (Potenza)Modifica

Alunni illustri e personalità legate al liceoModifica

Liceo AriostoModifica

Persone legate al liceo Ariosto di FerraraModifica

Diverse persone sono legate all'istituto. Fra queste:

Liceo scientifico Antonio RoitiModifica

Persone legate al liceo Antonio Roiti di FerraraModifica

Diverse persone sono legate all'Istituto, e tra queste:

University High School, MelbourneModifica

PresidiModifica

  • A. Wrigley (1910 - 1914)
  • Matthew Stanton Sharman (1915 - 1941)
  • L.R. Brookes (1941 - 1951)
  • E. Harrison (1950 - 1951)
  • R.E. Chapman (1952 - 1960)
  • G.S. Ellis (1961 - 1968)
  • G.R. McRae Williamson (1969)
  • G. Hayter (1970 - 1971)
  • J.E. Clark (1972 - 1985)
  • P.D.A. Bryce (1985 - 1996)
  • Bronwyn Valente (1997 - 1998)
  • Robert Newton (1998 - oggi)

Liceo ginnasio statale EmpedocleModifica

Alunni celebriModifica

Tra gli alunni più famosi che hanno studiato presso questo Liceo sono da menzionare:

Istituto delle Maestre Pie VeneriniModifica

Alunni celebriModifica

Lee Strasberg Theatre and Film InstituteModifica

Scuola germanica di MilanoModifica

Alunni celebriModifica

National Youth TheatreModifica

Collegio San Giuseppe - Istituto De MerodeModifica

Alunni celebriModifica

Van Nuys High SchoolModifica

Alunni celebriModifica

Liceo classico Pietro VerriModifica

Ex-alunni celebriModifica

Convitto nazionale Giovanni FalconeModifica

Liceo ginnasio statale Evangelista TorricelliModifica

Insegnanti celebriModifica

Alunni celebriModifica

  • Evangelista Torricelli, il più grande scienziato italiano dopo Galileo, fu allievo dei gesuiti a Faenza.
  • Carlo Zucchini, deputato del P.P.I., tra i principali esponenti del movimento politico cattolico romagnolo.
  • Alfredo Oriani, storico e romanziere, esaltato da Mussolini che ne curò l'edizione postuma dell'opera, fu allievo del ginnasio comunale.
  • Dino Campana, poeta, sostenne al Torricelli gli esami di terza e quinta ginnasio e frequentò poi senza successo la prima liceo. Nei Canti Orfici, capolavoro assoluto della poesia italiana del Novecento, viene rievocato l'"antico palazzo rosso" del liceo e viene descritto l'incontro con un "antico compagno di scuola", identificabile con certezza nel linguista Oddone Assirelli. Una descrizione di pura fantasia del Torricelli si trova nella biografia campaniana romanzata di Sabastiano Vassalli "La notte della cometa".
  • Achille Silvestrini, cardinale e diplomatico, prima di entrare in seminario frequentò il Torricelli dove conseguì la maturità classica nel 1942 (vedi la foto di classe [167]).
  • Carlo Lucarelli, notissimo scrittore e conduttore televisivo, si diplomò al Torricelli nel 1979 (vedi la foto di classe [168]).

Emerson Middle SchoolModifica

Alunni celebriModifica

Clongowes Wood CollegeModifica

Alunni celebriModifica

Militari detentori della Victoria CrossModifica

A quattro alunni è stata consegnata la Victoria Cross:

Westminster SchoolModifica

AlunniModifica

Alcuni ex alunni celebri:

Oberlin CollegeModifica

Alunni celebriModifica

 
L'ingresso di Bosworth Hall, sede dell'Office of Development and Alumni Affairs (architetto: Cass Gilbert)

Juilliard SchoolModifica

Alunni famosiModifica

Detroit Jr. Red WingsModifica

Nick BollettieriModifica

Stonyhurst CollegeModifica

Alunni famosiModifica

Di seguito un esempio di alcuni alunni che hanno dato lustro al college:

St. Peter's Boys SchoolModifica

Alunni famosiModifica

  • Freddie Mercury - cantante dei Queen.
  • Bharat Mulchandani - uomo d'affari
  • Charles Douglas Duffield - uomo d'affari
  • Generale Victory Rana - esercito nepalese
  • Chatrapati Udayanraje Bhonsle- tredicesimo discendente di Chatrapati Shivaji Maharaj
  • Zul Vellani - commediografo, scrittore, produttore, regista e attore
  • Ravi Punjabi - filantropo e magnate dei trasporti

Boston Latin SchoolModifica

Alunni famosiModifica

La Boston Latin ha diplomato molti americani famosi, in tutti i campi. Ad esempio, delle 56 persone che firmarono la Dichiarazione d'indipendenza, cinque avevano studiato alla Latin: Samuel Adams, Benjamin Franklin, John Hancock, William Hooper e Robert Treat Paine[171].

Preston High SchoolModifica

Alunni famosiModifica

  • Jennifer Lopez (1987): Cantante / Attrice / Ballerina / Produttrice discografica.
  • Lynda Lopez (1989): New York Giornalista, DJ e personalità televisiva per la VJ. Sorella di Jennifer Lopez

Collegio BerberianModifica

Alunni famosiModifica

Tra i più noti personaggi che si formarono in questa scuola ricordiamo:

John F. Kennedy High SchoolModifica

Ex Alunni FamosiModifica

Scuola Germanica RomaModifica

Ex alunni notiModifica

Collegio Salesiano Villa SoraModifica

Alunni notiModifica

Istituto Leone XIIIModifica

Liceo ginnasio statale Siotto PintorModifica

Alunni illustriModifica

Tra i personaggi illustri che hanno frequentato la scuola troviamo:

Istituto GonzagaModifica

Ex alunni illustriModifica

Hanno frequentato l’Istituto Gonzaga a partire dal 1919:

Liceo ginnasio statale Giorgio AsproniModifica

Alunni illustriModifica

Tra i personaggi illustri che hanno frequentato la scuola troviamo:

St. Mary's School (Mumbai)Modifica

Alunni illustriModifica

Guido AgostiModifica

Gresham's SchoolModifica

Lycée Saint-LouisModifica

Allievi illustriModifica

Del collège d'Harcourt


Del lycée Saint-Louis

Colegio Nacional de Buenos AiresModifica

Allievi illustriModifica

 
L'antico edificio del collegio gesuitico

Instituto San IsidroModifica

Personalità scolopieModifica

Royal Academy of Dramatic ArtModifica

London Academy of Music and Dramatic ArtModifica

Liceo CondorcetModifica

Professori illustriModifica

Allievi celebriModifica

Liceo classico Pilo AlbertelliModifica

Allievi celebriModifica

Liceo scientifico Gian Domenico CassiniModifica

Altri allievi celebriModifica

Liceo classico Ernesto CairoliModifica

Docenti celebriModifica

Allievi celebriModifica

Scuola navale militare "Francesco Morosini"Modifica

Dragon SchoolModifica

Allievi celebriModifica

Tra i suoi studenti più illustri figura la nota scrittrice di biografie storiche Antonia Fraser.

Presidi della scuolaModifica

  • Rev A.E. Clarke 1877–1886
  • C.C. Lynam ('Skipper') 1887–1921
  • A.E. Lynam ('Hum') 1921–1942
  • J.H.R. Lynam ('Joc') 1942–1965
  • R.K. Ingram ('Inky') 1965–1989
  • M.W.A. Gover ('Guv') 1972–1989
  • N.P.V. Richardson 1989–1992
  • H.E.P. Woodcock 1992–1993
  • R.S. Trafford 1993–2002
  • J.R. Baugh 2002–

Liceo ginnasio statale Leonardo XimenesModifica

Allievi celebriModifica

Lycée Henri-IVModifica

Palazzo del Collegio RaffaelloModifica

Insegnanti e allievi celebriModifica

Real Accademia di MarinaModifica

Ex-allievi celebriModifica

Scuola militare NunziatellaModifica

Nei suoi oltre due secoli di storia, la Nunziatella ha avuto tra i propri allievi numerosissime personalità del mondo politico, militare, culturale e professionale italiano ed internazionale.

Numerose personalità del mondo culturale hanno insegnato alla Nunziatella, contribuendo in maniera decisiva allo sviluppo dei giovani allievi.

 
Scipione Breislack
 
Michelangelo Schipa
 
E. A. Mario

Elenco degli ex allievi della scuola militare Nunziatella (già Reale Accademia Militare di Napoli) che abbiano ricevuto onorificenze o decorazioni al valore.

Ordine Militare d'ItaliaModifica

(Ordine Militare di Savoia prima del 1947)

 
Gr. uff. O.M.I. generale Franco Angioni

Cavalieri di Gran Croce[215]

Grandi Ufficiali[216]

Commendatori

Ufficiali

Cavalieri

  • capitano Francesco De Renzis (1861)
  • maggiore Federico Salomone (1866)
  • capitano Achille Afan de Rivera (1870)
  • colonnello di Stato maggiore Domenico Primerano (1870)
  • colonnello Alberto De Marinis Stendardo di Ricigliano (1918)
  • colonnello Francesco Paolo Camicia (1916)
  • colonnello Romualdo Severini (1918)
  • generale Guido Guidotti (1918)
  • generale Carlo Perris (1918)
  • colonnello Francesco Echaniz (1919)
  • colonnello SM Antonio Sorice (1939)
  • colonnello Ettore Musco (1945)
  • tenente colonnello (pil.) Antonio Urbano (1991)
  • colonnello CC Vincenzo Coppola (2001)
  • generale Div. CC Fulvio Piacentini (2003)
  • colonnello CC Sebastiano Comitini (2005)
  • colonnello CC Paolo Nardone (2005)
  • capitano CC Vittorio Stingo (2007)
  • colonnello CC Michele Facciorusso (2012)
  • generale Luigi Chiapperini (2013)
  • colonnello Lorenzo Cucciniello (2015)
  • generale (Alp.) Michele Risi (2016)
  • generale di brigata CC Fabrizio Parrulli (2016)

Medaglie d'oro al valor militareModifica

 
M.O.V.M. ammiraglio Carlo Cattaneo
 
M.O.V.M. generale Roberto Lordi
 
M.O.V.M. generale Giuseppe Izzo

Medaglie al valore dell'EsercitoModifica

Medaglie d'oroModifica

Medaglie d'argentoModifica

Medaglie di bronzoModifica

Croci al merito dell'EsercitoModifica

Croci d'oroModifica

Croci d'argentoModifica

  • capitano Vinicio Restelli (2012)

Croci di bronzoModifica

  • capitano Alessandro Pianelli (2014)[226]
  • tenente colonnello Giancarlo Sciascia (2011)[227]
  • tenente colonnello Gianluigi De Matteis (2007)[228]
  • maggiore CC Sebastiano Comitini (2000)

Riconoscimenti al valor civileModifica

 
M.O.V.C. VV.F. aus. Marco Mattiucci
 
M.O.M.C. Filippo Palieri

Medaglie d'oro al valor civileModifica

Medaglie d'oro al merito civileModifica

Ordine al merito della Repubblica ItalianaModifica

(Ordini della Santissima Annunziata, della Corona d'Italia e dei Santi Maurizio e Lazzaro prima del 1951)

Cavalieri di gran croce decorato di gran cordone

Cavalieri di Gran Croce

Grandi ufficiali

Commendatori

Ufficiali

  • generale Div. CC Fulvio Piacentini (2006), Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • colonnello Arturo Tornar (1992)
  • generale Giampaolo Ganzer (1999)
  • colonnello Pietro Giovinazzo (2003)
  • avv. Pasquale D'Errico (2008)
  • colonnello Angelo De Luca (2009)
  • generale Carmelo Burgio (2011)
  • colonnello Gianluigi De Matteis (2011)
  • generale Luigi Chiapperini (2012)
  • generale Teodoro Giovanni Risino (2012)
  • generale Sebastiano Comitini (2013)
  • colonnello medico Natale Ceccarelli (2016)

Cavalieri

Elenco degli ex-allievi cadutiModifica

[230]

Ex allievi caduti durante le guerre colonialiModifica

In Eritrea e Benadir

  • capitano Alberto Montecchi, 4º reggimento fanteria (corso 1861-1864) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Luigi Augusto De Amicis, (corso 1863-1866) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Rodolfo Valli, (corso 1868-1871)
  • capitano Ludovico De Vito, (corso 1872-1875)
  • capitano Andrea De Benedictis, 41º reggimento fanteria (corso 1862-1865) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Alfredo Ciccodicola, 8º battaglione indigeni (corso 1869-1872) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Tullio Cornacchia, bande irregolari (corso 1869-1872) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Castruccio Castrucci, 14º battaglione fanteria Africa (corso 1871-1874) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Eduardo Bianchini, (corso 1872-1875), medaglia d'oro al valor militare
  • capitano Pietrangelo Frigenti, (corso 1872-1875)
  • capitano Domenico Maniga (corso 1875-1878)
  • capitano Alfredo Ritucci, 4º battaglione indigeni, brigata Albertone (corso 1875-1878) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Andrea Guerritore, 15º battaglione fanteria, brigata Ellena (corso 1876-1879) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Giovanni Tirone, 17º artiglieria (corso 1874-1877) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Ottorino Palumbo Vargas, (corso 1876-1879)
  • tenente Pasquale Caputo, (corso 1881-1884)
  • tenente Alfredo Peratoiler, (corso 1882-1885)
  • tenente Eduardo Saya, (corso 1874-1877)
  • Tenete Pasquale De Campora, 14º battaglione fanteria Africa (corso 1885-1888) medaglia di bronzo al valor militare
  • tenente Pasquale Grazioso, 2º reggimento fanteria (corso 1885-1888) medaglia di bronzo al valor militare
  • tenente Carlo Pastore, (corso 1885-1888) -
  • tenente Teodoro De Conciliis, (corso 1887-1890) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Alfredo Della Torre, (corso 1890-1893)
  • Guardiamarina Luigi Guzolini, (corso 1887-1890)

In Libia

  • capitano Ernesto Capone, 22º reggimento di fanteria (corso 1884-1887)
  • capitano Domenico De Dominicis, 5º Battaglione indigeni Eritrei (corso 1889-1892), medaglia d'oro al valor militare, medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Adolfo Corti, 11º reggimento bersaglieri (corso 1903-1906) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Arnaldo Albertazzi, 18º reggimento di fanteria (corso 1904-1907) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Raffaele Falco, 50º reggimento di fanteria (corso 1905-1908) medaglia d'argento al valor militare

Ex allievi caduti durante la Prima guerra mondialeModifica

  • capitano generale Gabriele Berardi, comandante della brigata Sassari, (corso 1875-1878), medaglia d'oro al valor militare
  • colonnello brigadiere Fileno Briganti jr., comandante della brigata Pisa, corso 1876-1879
  • colonnello brigadiere Vincenzo Galasso, comandante della brigata Napoli, (corso 1876-1879), medaglia di bronzo al valor militare
  • colonnello Saverio Delli Colli, reggimento di fanteria (corso 1883-1886), medaglia d'argento e di bronzo al valor militare
  • colonnello Vincenzo Di Dio, comandante 141º reggimento di fanteria (corso 1882-1885)
  • colonnello Alfredo Rigault de la Longrais, reggimento di fanteria, (corso 1889-1892), medaglia d'argento al valor militare
  • colonnello Franco Rubino, comandante 75º reggimento di fanteria (corso 1884-1887), medaglia d'argento al valor militare (3)
  • colonnello Romualdo Severini, comandante 30º reggimento di fanteria, (corso 1884-1887), cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia, medaglia d'argento al valor militare (3), medaglia di bronzo
  • colonnello Edoardo Suarez, comandante 217º reggimento di fanteria, (corso 1882-1885), medaglia d'oro al valor militare, medaglia d'argento al valor militare (2)
  • tenente colonnello Federico Mensingher, 64º reggimento di fanteria, (corso 1878-1881), medaglia d'argento al valor militare[231]
  • tenente colonnello Filippo Notarbartolo, 30º reggimento artiglieria campale, 20º gruppo artiglieria someggiato, (corso 1889-1892) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente colonnello Francesco Pandozy, 262º reggimento di fanteria, (corso 1882-1885)
  • tenente colonnello Enrico Percuoco, 23º gruppo OPC, (corso 1889-1892) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente colonnello Maurizio De Vito Piscicelli, reggimento fanteria, (corso 1884-1887), medaglia d'oro al valor militare, medaglia d'argento al valor militare
  • tenente colonnello Cosimo Rega, reggimento fanteria, (corso 1891-1894)
  • tenente colonnello Alfredo Melita, reggimento fanteria, (corso 1883-1886) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Umberto Alinei, 114º reggimento di fanteria, (corso 1890-1893) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Salvatore Arena, 4º reggimento bersaglieri, (corso 1905-1908) medaglia di bronzo al valor militare (2)
  • capitano Gennaro Boccucci, 147º reggimento di fanteria, (1883-1886) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Mauro Di Donato, reggimento bersaglieri, (corso 1884-1887)
  • capitano pilota Amedeo Ferraro, (corso 1899-1901)
  • capitano Augusto Galiani, 12º reggimento bersaglieri, (corso 1906-1909) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Ettore Milone, (corso 1890-1893) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Dante Monaco, 93º reggimento di fanteria, (corso 1880-1885) medaglia di bronzo al valor militare
  • capitano Bruno Tofano, reggimento artiglieria campale, (corso) medaglia d'argento al valor militare
  • primo capitano Carmelo Barbato, 32º reggimento fanteria, (corso 1890-1893) medaglia di bronzo al valor militare
  • primo capitano Angelo Brofferio, 42° reggimento fanteria, (corso 1882-1885) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Eugenio Bellini, 30º reggimento artiglieria da campagna, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Carlo Beuf, 33º reggimento fanteria (corso 1887-1890) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Pietro Capece Tomacelli dei duchi di Monasterace, 202º reggimento di fanteria, (corso 1909-1912)
  • capitano Giuseppe Cercone, 137º reggimento di fanteria, (corso 1901-1904) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Vincenzo D'Ippolito, 283ª squadriglia idrovolanti, (corso 1904-1907), medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare, croix de guerre avec palme
  • capitano Giuseppe De Bonis, 216º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • capitano Guido De Vera D'Aragona, 7º reggimento Alpini, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare (2), medaglia di bronzo al valor militare
  • capitano Ernesto Epifani, 136º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Gustavo Ferraro, reggimento di fanteria, (corso 1888-1901)
  • capitano Piero Ghiringhelli, 8º reggimento di fanteria, (corso 1908-1911) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano pilota Enzo Giovanardi, (corso 1911-1914)
  • capitano Nicola Iannarone, 124º reggimento di fanteria, (corso 1909-1912) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare (2)
  • capitano Umberto Lazzarini, 21º reggimento di fanteria, (corso 1909-1912) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Giacinto Magnante, reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • capitano Alberto Marsicano, 3º reggimento artiglieria da campagna, (corso 1905-1908) medaglia di bronzo al valor militare
  • capitano Amedeo Martinelli, 55º reggimento artiglieria da campagna, medaglia d'argento al valor militare (in commutazione di due di bronzo)
  • capitano pilota Michele Martinelli, (corso 1909-1911) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare
  • capitano Alfredo Palmieri, reggimento di fanteria, (corso 1909-1911)
  • capitano Augusto Schiani, 14º reggimento bersaglieri, (corso 1899-1902) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Michelangelo Mario Silvano, 28º reggimento di fanteria, (corso 1901-1904) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Arturo Speciale, 64º reggimento di fanteria, (corso 1889-1892) medaglia d'argento al valor militare (in commutazione di una di bronzo)
  • capitano Filippo Zuccarello, 112º Battaglione di fanteria, (corso 1905-1908), medaglia d'oro al valor militare, medaglia d'argento al valor militare
  • tenente di vascello pilota Marcello Arlotta, (corso 1900-1903) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare
  • tenente di vascello pilota Umberto Magaldi (corso 1905-1908) medaglia d'argento al valor militare (2)
  • tenente di vascello Andrea Verna, (corso 1904-1907)
  • tenente Emanuele Abatino, 5º reggimento di fanteria - 37º reparto d'assalto, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare (2)
  • tenente pilota Nicola Amoroso, (corso 1909-1912)
  • tenente Giulio Ancona, 10º reggimento di fanteria, (corso 1903-1906) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Michele Astarita, 40º reggimento di fanteria, (corso 1905-1908) medaglia d'argento al valor militare (in commutazione di una di bronzo)
  • tenente Giuseppe Bellantonio, 8º gruppo artiglieria pesante, (corso 1903-1906)
  • tenente Giorgio Bompiani, Patrizio Anconetano, nobile di Tivoli, 2º reggimento bersaglieri, (corso 1905-1908) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Mariano Caracciolo, 10º reggimento lancieri Vittorio Emanuele, (corso 1895-1898)
  • tenente Massimo Casertano, 4º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914)
  • tenente Umberto Cerboni, 80º reggimento di fanteria, (corso 1909-1912), medaglia d'oro al valor militare (in commutazione di una d'argento)
  • tenente Pietro De Meis, 29º reggimento cavalleggeri Udine, (corso 1912-1915)
  • tenente Fabio De Rossi, 29º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • tenente Giuseppe De Vivo, 38º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914)
  • tenente Costanzo Di Costanzo, reggimento genio zappatori, (corso 1912-1915)
  • tenente Guido Di Loreto, 13º reggimento cavalleggeri Monferrato, (corso 1910-1913)
  • tenente Innocenzo Ferraioli, 134º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Consalvo Ferraro, reggimento di fanteria, (corso 1907-1910)
  • tenente Roberto Fincati, 28º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Umberto Giordano, 67ª batteria bombarde, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare* tenente Vincenzo Grasso, reggimento genio zappatori, (corso 1911-1914)
  • tenente Antonio Lo Tesoriere, 40º reggimento di fanteria, (corso 1912-1915)
  • tenente Massimo Marghieri, 32º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914)
  • tenente Mario Moreno, 3º raggruppamento artiglieria pesante campale, (corso 1912-1915) medaglia di bronzo al valor militare (3)
  • tenente Massimo Muricchio, 26º raggruppamento artiglieria d'assedio, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare (2), medaglia di bronzo al valor militare
  • tenente Vincenzo Padovani, 34º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia di bronzo al valor militare
  • tenente Giuseppe Pagano, reggimento genio zappatori, (corso 1913-1916), medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Michelangelo Palumbo, 38º reparto d'assalto - 8º reggimento bersaglieri, (corso 1912-1915), medaglia d'argento al valor militare (2, di cui una in commutazione di una di bronzo)
  • tenente Mario Pellecchia, 1º reggimento granatieri, (corso 1912-1915), medaglia d'argento al valor militare, medaglia di Bronzo al valor militare (2)
  • tenente pilota Renato Rordolf, (corso 1911-1914)
  • tenente Lorenzo Santulli, 19º reggimento di fanteria, (corso 1909-1912) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Carlo Simondetti, 202º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Attilio Spinelli, 12º reggimento di fanteria, (corso 1907-1910) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Daniele Vagliasindi, 22º reggimento Cavalleggeri Catania, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Enrico Abbate, 65º reggimento di fanteria, (corso 1913-1916)
  • sottotenente Michele Agostini d'Aquino, 2º reggimento granatieri di Sardegna, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Attilio Alati, 32º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • sottotenente Luigi Aquilecchia, 93º reggimento di fanteria, (corso 1909-1912) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Antonino Arena, reggimento Alpini, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Francesco Aveta, 4º reggimento di fanteria, (corso 1912-1915)
  • sottotenente Achille Balsamo di Loreto, 27º reggimento cavalleggeri di Aquila, (corso 1914-1917) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Pietro Battiloro, 217º reggimento di fanteria, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Mario Boccia, 7º reggimento bersaglieri, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare
  • sottotenente Antonio Buonocore, 49º reggimento artiglieria da campagna, (corso 1914-1917)
  • sottotenente Mario Calienno, 43º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare (in commutazione di una di bronzo)
  • sottotenente Crescenzo Capobianco, 43º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913) croce di guerra al valor militare
  • sottotenente Emiddio Carlizzi, reggimento artiglieria, (corso 1915-1918)
  • sottotenente Ettore Cavaliere, reggimento di fanteria, (corso 1908-1911)
  • sottotenente Luigi Cirino, 155º reggimento di fanteria, (corso 1908-1911)
  • sottotenente Enrico Colosimo, 148º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Andrea Curti, 9º reggimento bersaglieri, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Mario De Peppo, 217º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Giuseppe Donato, 76º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • sottotenente Antonio D'Orso, 209º reggimento di fanteria, (corso 1912-1915)
  • sottotenente Enrico Furgiuele, 133º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • sottotenente Alessandro Gaito, 20º reggimento di fanteria, (corso 1914-1917)
  • sottotenente Enrico Laviosa, 1º reggimento granatieri, (corso 1913-1916) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Salvatore Longobardi, 134º reggimento di fanteria, (corso 1912-1915) medaglia di bronzo al valor militare
  • sottotenente Fabrizio Mancusi, 40º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare
  • sottotenente Anacleto Marcelli, 149º reggimento di fanteria, (corso 1912-1915) medaglia d'argento al valor militare* sottotenente Guido Mazza, 132º reggimento di fanteria, (corso 1907-1910)
  • sottotenente Achille Molinari, reggimento di fanteria, (corso 1909-1912) medaglia di bronzo al valor militare (2)
  • sottotenente Arminio Mosciaro, 4º reggimento bersaglieri, (corso 1912-1915)
  • sottotenente Nicola Nisco, reggimento granatieri, (corso 1912-1915), medaglia d'oro al valor militare
  • sottotenente Guglielmo Placitelli, 15º reggimento di fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare
  • sottotenente Antonio Prestia, reggimento bersaglieri, (corso 1910-1913) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Adolfo Rajola Pescarini, 135º reggimento fanteria, (corso 1911-1914) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Vittorio Emanuele Rosiello, 63º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Guido Sabini Conte, 135º reggimento di fanteria, (corso 1910-1914) medaglia d'argento al valor militare (in commutazione di due di bronzo)
  • sottotenente Lionardo Seminara Vico, 19º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913) medaglia d'argento al valor militare
  • sottotenente Salvatore Seminara Vico, reggimento di fanteria, (corso 1909-1912)
  • sottotenente Rodolfo Serena, 9º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • sottotenente Federico Squeglia della Marra, 1º reggimento bersaglieri, (corso 1910-1914)
  • sottotenente Giuseppe Spinelli, 2º reggimento artiglieria da montagna, (corso 1913-1916)
  • sottotenente pilota Francesco Truccone, (corso 1913-1916) medaglia di bronzo al valor militare
  • sottotenente Nicola Vozza, 26º reggimento di fanteria, (corso 1908-1911) medaglia d'argento al valor militare
  • sergente allievo ufficiale Alessandro De Mandato, 19º reggimento di fanteria, (corso 1914-1917) medaglia d'argento al valor militare
  • allievo ufficiale fanteria Arturo Grimaldi, 29º reggimento di fanteria, (corso 1910-1913)
  • soldato Giuseppe Crespi, 60º reggimento di fanteria, (corso 1901-1904)

Ex allievi caduti durante la guerra d'EtiopiaModifica

  • primo capitano Mario Bussardo, comando artiglieria divisione speciale Laghi, (corso 1914-1917) medaglia d'argento al valor militare
  • capitano Raffaele Tarantini, 10º gruppo battaglioni eritrei, (corso 1910-1914), medaglia d'oro al valor militare, medaglia d'argento al valor militare; medaglia di bronzo al valor militare (2)
  • tenente Francesco Martinelli, 107ª squadriglia aviazione Somalia, (corso 1924-1927) medaglia d'argento al valor militare
  • tenente Carlo Manzo, gruppo bande Altipiano, (corso 1926-1929)
  • tenente Vincenzo Ansanelli, 10º battaglione arabo-somalo, (corso 1928-1931) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare

Ex allievi caduti nell'adempimento del dovereModifica

  • colonnello CC Valerio Gildoni, (corso 1984-1987), medaglia d'oro al valor militare
  • capitano Fabio Capasso, patrizio napoletano dei conti Capasso (corso 1903-1906) medaglia d'argento al valor militare, medaglia di bronzo al valor militare, croce di guerra al valor militare
  • capitano Marcello Celentani, (corso 1910-1913)
  • capitano pilota Antonio Chirullo, (corso 1913-1916)
  • capitano CC Francesco Gentile, (corso 1945-1948), medaglia d'oro al valor militare
  • tenente Francesco Costa Sanseverino, (corso 1911-1914)
  • tenente Ernesto Del Balzo, (corso 1919-1921)
  • tenente Vittorio Pace, (corso 1923-1926)
  • sottotenente Gino Bellotto, (corso 1928-1931)
  • sottobrigadiere Guardia di Finanza Bernardino Papaleo, (corso 1925-1928)
  • vigile del fuoco Marco Mattiucci, (corso 1983-1986), medaglia d'oro al valor civile

Actors StudioModifica

Allievi famosiModifica

Seconda scuola di ViennaModifica

Allievi famosiModifica

Tra i vari allievi famosi della scuola vi furono:

Collegio VenturoliModifica

Allievi famosiModifica

Project MACModifica

Allievi famosiModifica

Diversi allievi del Project MAC contribuirono in seguito alla rivoluzione dell'industria informatica. Robert Metcalfe inventò Ethernet al laboratorio Xerox PARC ed in seguito fondò la 3COM. Un altro allievo del Project MAC, Bob Frankston, scrisse il VisiCalc (affittando del tempo macchina al MIT Multics System per assemblare i primi prototipi), il primo foglio elettronico nonché la prima cosiddetta "killer app" che dette a molte persone e uomini d'affari un buon motivo per acquistare un personal computer.

Schola Cantorum de ParisModifica

Scuola nazionale superiore d'arte di NancyModifica

Allievi famosiModifica

DirettoriModifica

Gonzaga CollegeModifica

Ex allievi famosiModifica

Actors' Laboratory TheatreModifica

Liceo ginnasio Antonio PigafettaModifica

Personaggi legati al Liceo PigafettaModifica

Docenti
  • Franco Barbieri, professore di storia dell'arte dal 1950 al 1965
  • Giuseppe Faggin, professore di storia e filosofia dal 1935 al 1974
  • Mariano Rumor, professore di Lettere tra il 1938 e il 1941
  • Cristiano Pertile, professore di lettere dagli anni ‘90 dell’Ottocento al 1938. Marito della poetessa Arpalice Cuman Pertile.
  • Giacomo Zanella, professore di filosofia tra il 1858 e il 1861
Presidi e dirigenti scolastici
  • 1807-1808 Ab. Pier Antonio meneghelli
  • 1808-1809 Ab. Francesco Beni
  • 1809-1810 Ab. Giacomo Bonvicini
  • 1810-1811 Ab. Antonio Magarotto
  • 1811-1812 Ab Vincenzo Mantovani
  • 1812-1813 Andrea Rigato
  • 1814-1816 Ab. Pier Antonio Meneghelli
  • 1816-1818 Ab. Antonio Magarotto
  • 1818-1829 Giacomo Silvestri
  • 1829-1832 Ab. Antonio Magarotto
  • 1832-1836 Ab. Bernardino Bicego
  • 1836-1837 Ab. Vincenzo Mantovani
  • 1837-1841 Mons. Serafino Antonio De Luca
  • 1841-1850 Mons. Giovanni Antonio Farina
  • 1850-1851 Ab. Vincenzo Mantovani
  • 1851-1859 Mons. Domenico Villardi
  • 1859-1861 Don Giacomo Zanella
  • 1861-1866 Don Eugenio Meggiolaro
    • luglio-settembre 1866 Ab. Bernardo Morsolin
  • 1866-1877 Prof. Bartolomeo Bressan
  • 1877-1881 Prof. C. Marenghi
  • 1882-1883 Prof. G. Morchio
  • 1888-1892 Prof. G. Colleoni
  • 1892-1897 Prof. L. Dal Ferro
  • 1897-1900 Prof. B. Morsolini
    • marzo-luglio 1900 Prof. Pinelli
  • 1900-1904 Prof. V. Capetti
  • 1904-1908 Prof. P. Matusa
    • aprile-ottobre 1909 Prof. Beggiato
  • 1909-1915 Prof. Crivellari
  • 1915-1924 Prof. A. Dabalà
  • 1931-1933 Prof. G. Zanci
  • 1934-1937 Prof. P. Oreste
  • 1937-1940 Prof. L. Ogniben
  • 1940-1942 Prof. Francesco Del Pozzo
  • 1942-1943 Prof. Andrea Volpato
  • 1943-1944 Prof. Francesco Del Pozzo
    • (vacanza tra il 15 aprile 1944 e il 1° gennaio 1945)
  • 1945-1946 Prof. Francesco Del Pozzo
  • 1946-1963 Prof. Giovanni Zanetti
  • 1963-1964 Prof. Andrea Volpato
  • 1964-1968 Prof. Gabriele Tarantello
  • 1968-1971 Prof. Carlo Carli
  • 1971-1972 Prof. Vincenzo Chiappini
  • 1972-1978 Prof. Riccardo Vicari
  • 1978-1980 Prof. Vincenzo Fumarola
  • 1980-1983 Prof. Mario Trevisan
  • 1983-1993 Prof. Carlo Vecelli
  • 1993-1996 Prof. Gino Bellato
  • 1996-2011 Prof. Giorgio Corà
  • 2011-2012 Prof. Antonio Mingardi (reggente)
  • 2012-attuale Prof. Roberto Guatieri

Liceo classico Paolo SarpiModifica

Docenti e studenti famosiModifica

Secondo Alberto Agazzi,[235] ventinove studenti del liceo ginnasio statale Paolo Sarpi di Bergamo si unirono a Giuseppe Garibaldi nella Spedizione dei Mille:

  • Francesco Cucchi,
  • Vittore Tasca,
  • Enrico Calderini,
  • Daniele Piccinini,
  • Giuseppe Parpani,
  • Luigi Agazzi,
  • Isacco Arcangeli,
  • Lucio Mario Bertacchi,
  • Faustino Lettoni,
  • Ercole Caccia,
  • Ferdinando Cadei,
  • Antonio Carrara,
  • Rizzardo Crescini,
  • Giacomo Cristofoli,
  • Eugenio Maironi,
  • Stefano Marchetti,
  • Giuseppe Marenesi,
  • Alessandro Medici,
  • Giuseppe Pompeo Giovanni Moscheni,
  • Alessandro Panseri,
  • Giovanni Battista Riccardi,
  • Luigi Carlo Maria Rota,
  • Carlo Virgiolio Sirtoli,
  • Ignazio Sora,
  • Giuseppe Volpi,
  • Pietro Volpi,
  • Cesare Zambelli,
  • Carlo Zanetti,
  • Alessio Maironi.

Liceo ginnasio statale Bartolomeo ZucchiModifica

Studenti celebriModifica

American Vocational SchoolModifica

Studenti celebriModifica

Studenti celebri dell'istituto furono Ibrahim Kodra a cui è stata dedicata l'aula magna, Beqir Balluku, Dervish Duma, Sadik Kaceli, Qazim Kastrati, Anton Logoreci, Mehmet Shehu e Nexhmedin Zajmi.

Scuola militare di PavlovskModifica

Presidi celebriModifica

Studenti celebriModifica

Ankara Atatürk LisesiModifica

Studenti celebriModifica

La scuola è considerata dalla stampa locale una sorta di alma mater per la classe dirigente turca[238]. Tra gli studenti di successo possono essere annoverati, tra gli altri:

Liceo classico Tommaso CampaillaModifica

Docenti illustriModifica

Studenti celebriModifica

Cronistoria dei PresidiModifica

S. Floridia Papa

G. Rossino

S. Paolino

S. Carpanzano (2003-2010)

G. Piparo (reggenza 2010/11)

A. Moltisanti (reggenza 2011/12)

S. Carrubba (reggenza, poi incarico effettivo in seguito all'accorpamento 2012- )

Istituto tecnico agrario statale Giuseppe BonfantiniModifica

Mission High SchoolModifica

Studenti celebriModifica

Scuola superiore di agricoltura di PorticiModifica

Direttori della ScuolaModifica

Presidi della Facoltà di AgrariaModifica

  • Filippo Silvestri (novembre 1935-ottobre 1938)
  • Alessandro Trotter (novembre 1938-ottobre 1941)
  • Nello Fotticchia (novembre 1941-ottobre 1943)
  • Domenico Casella (novembre 1943-ottobre 1946)
  • Alberto De Dominicis (novembre 1946-settembre 1952)
  • Carlo Santini (ottobre 1952-ottobre 1955)
  • Michele Cristinzio (novembre 1955-ottobre 1961)
  • Carlo Santini (novembre 1961-novembre 1963)
  • Ottaviano Bottini (dicembre 1963-marzo 1969)
  • Michele Cristinzio (aprile 1969-ottobre 1975)
  • Carmine Noviello (novembre 1975-ottobre 2001)
  • Alessandro Santini (novembre 2001-ottobre 2007)
  • Paolo Masi (novembre 2007-dicembre 2012)

Docenti e studenti celebriModifica

Ricordiamo tra i docenti celebri della Scuola o della Facoltà di Agraria:

Tra gli allievi, poi diventati illustri, si segnalano:

Liceo scientifico statale Plinio SenioreModifica

Studenti famosiModifica

Tra gli studenti che hanno frequentato il Plinio, vi sono il rapper Militant A[239], il cantautore Davide Combusti (The Niro), il tre volte atleta olimpionico Marco De Luca ed il comico Saverio Raimondo.

Liceo linguistico umanistico Laura BassiModifica

Studenti famosi del Laura BassiModifica

Liceo ginnasio statale Boris Semënovič MarkovModifica

Studenti famosiModifica

  • Ivan Alekseevič Agafonov — insegnante.
  • Zoja Zaharovna Andreeva — attrice e sceneggiatrice, Artista del Popolo.
  • Nadežda Ivanovna Ivanova — insegnante e scrittrice.
  • Valerian Nikolaevič Ovčinnikov — avvocato e giurista.
  • Raisa Semënovna Kudrjašova (Tihonova) — insegnante.
  • Emel'janova Marija Filippovna — folkorista.
  • Ljubov' Mihajlovna Konstantinova — insegnante ed Artista del Popolo.
  • Pëtr Mironovič Vasil'ev — ingegnere meccanico.
  • Valentina Ivanovna Zacharova (Tichonova) — insegnante e scrittrice.
  • Radomir Vital'evič Kapitonov - filologo.
  • Gennadij Maksimovič Pavlov - economista.
  • Anatolij Ivanovič Tichonov - geologo.

Liceo classico Jacopo StelliniModifica