Wikipedia:Pagina principale/Rinnovamento 2011/Aushulz 2

l'enciclopedia libera con 1 610 537 voci in italiano
Cos'è Wikipedia · Videoguida · FAQ · Aiuto

Categorie · Indice A–Z

Logo della sezione Vetrina

Vetrina

221831main PIA10368.png

Fobos (Φόβος, in lingua greca, indicato anche come Marte I, trascritto anche Phobos, è il maggiore e il più interno dei due satelliti naturali di Marte (l'altro è Deimos). Scoperto il 12 agosto 1877 dall'astronomo statunitense Asaph Hall, è stato così nominato su suggerimento di Henry Madan dal personaggio della mitologia greca Fobos, uno dei figli di Ares ed Afrodite.

Orbita a meno di 6000 km dalla superficie di Marte, in 7 ore e 39 minuti. È il satellite naturale noto più vicino al proprio pianeta e completa tre orbite nel tempo che Marte impiega per ruotare su sé stesso; se osservato da Marte, sorge ad ovest e tramonta ad est. Pur così vicino al pianeta, con un diametro di circa 22 km, appare molto più piccolo della Luna vista dalla Terra.

La sua origine e la sua composizione rimangono incerti, potrebbe essere un asteroide catturato oppure essersi formato contemporaneamente a Marte o poco dopo a causa di un impatto. È poco riflettente, ha forma irregolare ed assomiglia ad un asteroide carbonioso. Il Cratere Stickney di 8 km di diametro è la caratteristica più prominente di Fobos, sebbene piuttosto peculiari risultino soprattutto le striature (grooves) che percorrono gran parte della superficie. Dagli anni settanta è stato oggetto di osservazioni ravvicinate da parte di sonde spaziali orbitanti attorno a Marte, che hanno permesso di chiarire alcuni dubbi sul suo aspetto, la sua composizione e la sua struttura interna.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Lo sapevi che...

Lo sapevi che...

Whale skeleton 2.jpg

Wādī al-Ḥītān (in arabo: وادي الحيتان, letteralmente valle delle balene) è un sito paleontologico che si trova nel governatorato del Fayyum, nel deserto occidentale dell'Egitto, a circa 150 km a sudovest del Cairo. Nel 2005 è stato inserito nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO per la presenza nell'area di centinaia di fossili di archeoceti, antichissimi progenitori delle odierne balene, vissuti durante l'epoca geologica dell'Eocene.

Il sito fornisce le prove per spiegare uno dei più grandi misteri sulla evoluzione dei cetacei: come le balene siano divenute mammiferi marini evolvendo da progenitori terrestri. In nessun altro luogo è possibile trovare un così alto numero di questi fossili, sia per quantità che per concentrazione, di così elevata qualità e inseriti in un paesaggio accessibile, attraente e protetto.

Le balene fossili sono state scoperte per la prima volta durante l'inverno del 1902.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Citazione del giorno

Citazione del giorno

Il timore di perdere il potere corrompe chi lo detiene e la paura del castigo del potere corrompe chi ne è soggetto.
Aung San Suu Kyi
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Oltre Wikipedia

Oltre Wikipedia

Wikipedia è gestita da Wikimedia, fondazione senza fini di lucro, su cui si basano diversi altri wiki progetti dal contenuto aperto e multilingue:

Wiktionary-logo.svg
Wikizionario
Dizionario e lessico
Wikibooks-logo.svg
Wikibooks
Manuali e libri di testo liberi scritti ex-novo
Wikisource-logo.svg
Wikisource
Documenti digitalizzati di pubblico dominio già pubblicati
Wikiquote-logo.svg
Wikiquote
Raccolta di citazioni
Wikispecies-logo.svg
Wikispecies
Catalogo delle specie
Wikinews-logo.svg
Wikinotizie
Fonte di notizie a contenuto aperto
Commons-logo.svg
Commons
Risorse multimediali condivise
Wikiversity-logo.svg
Wikiversità
Risorse e attività didattiche
Wikimedia Community Logo.svg
Meta-Wiki
Progetto di coordinamento per le altre wiki
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Ricorrenze del giorno

Ricorrenze del giorno

Ingres coronation charles vii.jpg
Giovanna d'Arco

Nati il 30 maggio...
Aleksandr Nevskij (1220)
Karl Feuerbach (1800)
Michail Bakunin (1814)

... e morti
Giovanna d'Arco (1431)
Pieter Paul Rubens (1640)
Voltaire (1778)

In questo giorno accadde...
1431 – A Rouen, in Francia, la diciannovenne Giovanna d'Arco viene bruciata sul rogo.
1883 – A New York, voci che dicono che il ponte di Brooklyn stia per crollare provocano un fuggi-fuggi che causa dodici vittime.
1911 – La prima 500 Miglia di Indianapolis finisce con la vittoria di Ray Harroun.
1941 – La Germania nazista conquista Creta.

Oggi ricorre: la Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Ferdinando III di Castiglia, Gavino e Giuseppe Marello.
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Tutte le lingue

Tutte le lingue

Di seguito sono elencate le 10 versioni maggiori di Wikipedia e una selezione casuale di altre edizioni con un numero minore di voci:

Le 10 maggiori (al 30 maggio 2020): English (inglese) (6.088.348+) · Binisaya (cebuano) (5.378.560+) · Svenska (svedese) (3.731.398+) · Deutsch (tedesco) (2.438.339+) · Français (francese) (2.221.452+) · Nederlands (olandese) (2.013.326+) · Русский (russo) (1.630.456+) · Italiano (1 610 537) · Español (spagnolo) (1.602.252+) · Polski (polacco) (1.412.188+)

Dal mondo di Wikipedia:

Suomi (finlandese) · Slovenčina (slovacco) · Simple English (inglese semplice) · ქართული (georgiano) · Tagalog (tagalog) · Basa Sunda (sundanese) · اردو (urdu) · ગુજરાતી (gujarati) · Alemannisch (alemanno) · Føroyskt (færøese) · Gaelg (mannese) · Ilokano (ilokano) · Englisc (anglosassone o inglese antico) · Lingala (lingala) · Emiliàn e rumagnòl (emiliano-romagnolo) · ພາສາລາວ (lao) · Lia-tetun (tetum) · ᏣᎳᎩ ᎧᏬᏂᎯᏍᏗ (cherokee) · ᐃᔨᔫ ᐊᔨᒧᐎᓐ (cree)
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif