Apri il menu principale

Cancellazioni standard

 
Diagramma di flusso della procedura di cancellazione

Oltre ai casi di cancellazione immediata, di cui sopra, esiste una procedura, detta standard, che riguarda casi più articolati.

Casi in cui non richiedere la cancellazione standard

Sezione invariata rispetto alle regole attuali

Segnalazione

Sezione invariata rispetto alle regole attuali

Proposta di cancellazione (modalità semplificata)

N.B.: il primo paragrafo è invariato rispetto alle regole attuali

La proposta di cancellazione dà avvio alla modalità semplificata, fondata sul principio del silenzio-assenso:[1] tale modalità prevede che, in assenza di interruzione (v. sotto), la pagina venga cancellata da un amministratore alle ore 24:00 CET del settimo giorno successivo alla proposta, senza contare il giorno di proposta, cioè dopo almeno sette giorni e sempre alle 24:00. Una volta chiusa la procedura semplificata, la pagina relativa va protetta da un amministratore.

La procedura semplificata è invece interrotta quando un utente che soddisfi i requisiti di voto:

Discussione sulla cancellazione (modalità consensuale)

In sintesi:

L'apertura della discussione dà avvio alla modalità consensuale. Il suo fine è verificare il consenso per la cancellazione, per il mantenimento o per una soluzione alternativa (unione, trasformazione in redirect, trasferimento, etc). Se al termine del 7° giorno di discussione non si è raggiunto un consenso, la discussione può essere prorogata per altri 7 giorni. Se neanche al termine del 14° giorno si è giunti a una soluzione consensuale o se non si vuole prorogare la discussione, si passa a una votazione sulla cancellazione.

Apertura della discussione

La discussione si considera aperta dal momento in cui un utente che soddisfi i requisiti di voto esprime una valido motivo per mantenere la pagina (o unirla o, ancora, trasferirla ad altro progetto). Non possono essere espressi pareri generici o non significativi, pena l'annullamento della apertura e il ritorno alla semplificata (per una trattazione completa delle motivazioni non valide, vedi: Wikipedia:Motivazioni da evitare nelle procedure di cancellazione). L'apertura della modalità consensuale va segnalata apponendo il template {{subst:consensuale}} (N.B.: "substare" il template è indispensabile per creare le opportune date e categorie).

Durante la discussione

La discussione è un processo dinamico, nel senso che ha lo scopo di ricercare il consenso verso una di queste soluzioni, non di contare il numero di interventi favorevoli o contrari al mantenimento della voce. Tutti i partecipanti alla procedura sono invitati a offrire argomenti che possano integrare le idee di tutti, secondo la modalità di costruzione del consenso. Interventi che non aggiungano elementi di fatto all'analisi della voce (quali ad esempio concordo con X, concordo con mi precede, quoto X) mostrano che gli interventi precedenti sono stati visionati e condivisi da una buona fetta di utenti, ma non influiscono sulla consistenza delle argomentazioni, che rimangono valide o meno solo ed esclusivamente in rapporto alle linee guida, alle convenzioni e al buon senso. Sono invece proibiti interventi che, oltre a non offrire elementi di fatto, siano platealmente retorici (perché tenerla?, perché cancellarla?) o costituiscano flame, argomenti ad hominem o attacchi personali: tali interventi rendono più difficile rintracciare il consenso e possono far degenerare la discussione. Si veda anche Wikipedia:Motivazioni da evitare nelle procedure di cancellazione.

Si espongono di seguito alcune delle posizioni che si possono prendere durante la discussione con i template che possono essere usati per renderle più riconoscibili (è inoltre disponibile {{icon}}, con numerosi parametri). A parte il sostegno, l'opposizione o il commento alla proposta di cancellazione, si tratta di normali modifiche alle voci che possono essere intraprese secondo il solito sistema.

  • {{tenere}}: mantenimento della pagina (per motivazioni nel merito o perché si ravvisa irregolarità nell'apertura della procedura)
  • {{cancellare}}: cancellazione (per motivazioni nel merito)
  • {{commento}}: commentare senza prendere una posizione precisa, ad esempio per esprimere perplessità o porre interrogativi sulle motivazioni della cancellazione
  • {{unire}} o {{unire|voce cui unire}}: unire ad altra voce
    • {{redirect}}: trasformare in redirect la voce in discussione per mantenere il titolo della pagina (il materiale, attraverso Unione, può essere eventualmente ripreso in forma succinta nella voce verso cui punta il redirect)
  • {{trasferire}}: trasferire ad altro progetto WMF
  • Rinominare la voce (se il problema, ad esempio, è di congruenza fra titolo e suo contenuto)
  • {{interrotto}}: se si verificano le condizioni per l'annullamento della cancellazione, si può bloccare la procedura

Durante la procedura è possibile modificare la pagina in cancellazione, ad esempio ampliando i contenuti rilevanti, sfrondando quelli irrilevanti o adducendo nuove fonti. Perché questi cambiamenti siano resi noti agli utenti che partecipano alla procedura di cancellazione in modo che ne tengano conto, è caldamente consigliato segnalarli tempestivamente nella pagina di cancellazione. A tale scopo si può facoltativamente impiegare il tag {{aggiornamento}}. In certi casi, l'ampliamento della voce può determinare la chiusura della procedura: nuove fonti possono rispondere a dubbi di enciclopedicità; un ampliamento può influire sulla decisione di accorpare o meno una voce ad un'altra.

Chiusura della discussione

Se nel corso della discussione una delle soluzioni proposte raccoglie in modo conclamato il consenso degli intervenuti (e solo in tal caso), qualsiasi utente può proporre la chiusura della discussione stessa, indicandone l'esito. Per segnalare la proposta di chiusura può essere usato il template {{chiusura}}, preferibilmente con la sintassi {{Chiusura|esito proposto|motivazione della proposta|chiarimenti sull'esito}}. La proposta di chiusura può anche essere di votazione: si propone di chiudere la discussione e di andare alla votazione; in tal caso la sintassi consigliata per il template è {{Chiusura|votazione|motivazione della proposta|fra mantenere/unire/redirect/cancellare e mantenere/unire/redirect/cancellare}} (vedi manuale del template). Se una proposta di chiusura suscita perplessità o viene rigettata da qualche utente, può essere utile evidenziarlo sul piano grafico con il template {{respinta}}. Per non confondere i lettori della discussione, gli admin che se ne occuperanno e i partecipanti alla discussione, non bisogna utilizzare il template {{chiusura}} se non quando si ritiene che la discussione sia conclusa e si sia raggiunto il determinato accordo segnalato nel template.

Se entro il termine della discussione nessuno si oppone alla proposta di chiusura, un amministratore, terzo rispetto ai partecipanti alla discussione (in particolare, che non abbia modificato la voce o partecipato alla PDC in modo significativo), protegge la pagina della procedura e mette in atto la proposta di chiusura, procedendo all'eventuale cancellazione della voce o alla diversa decisione raggiunta, oppure apre la votazione. Se l'azione da effettuare rientra nelle possibilità degli utenti autoconvalidati (ad es. unione ad altra pagina), uno dei partecipanti alla discussione può essere investito del compito. Solo gli admin possono aprire la votazione.

La procedura può essere invece interrotta in presenza di sopravvenuta cancellazione immediata o di evidenti dimostrazioni di enciclopedicità secondo le linee guida di Wikipedia che facciano venire meno le motivazioni per la sua cancellazione: un utente registrato, diverso da chi abbia effettuato le modifiche, può annullare la procedura. Per opportuna evidenza, si consiglia di segnalare nella pagina della cancellazione quando la pagina è stata modificata significativamente.

Se infine risulta evidente che la voce rientra nei criteri di cancellazione immediata, è possibile richiedere l'intervento di un amministratore, il quale può procedere alla cancellazione anche senza attendere la conclusione dei sette giorni.

La protezione di una procedura permette ai bot di indicare che la procedura è conclusa.

Se la discussione non ha fatto emergere un consenso conclamato, si aprono diverse possibilità:

  • Normalmente un amministratore soppesa le argomentazioni, rapporta il caso alle linee guida e opera secondo le opzioni più fondate che sono state suggerite. È opportuno che l'amministratore in questione non abbia partecipato significativamente alla costruzione della voce o alla procedura di cancellazione che la riguarda. Egli può anche ritenere di non essere in grado di discernere maggiore fondatezza in un'opzione piuttosto che in un'altra: in tal caso, la procedura prosegue con votazione.[2]
    • Vale il meccanismo del silenzio-assenso: se nessuno si oppone alla proposta di cancellazione o all'ultima proposta di chiusura della discussione si presume che ci sia consenso per la cancellazione o per questa proposta.
    • Solo in casi particolarmente delicati in cui l'eventuale scelta della votazione possa essere estremamente nociva, per esempio quando si ravvisino tentativi di alterazione del consenso o minacce, è consentito all'amministratore di non aprire la votazione e di decidere lui stesso.
  • Se la discussione sta proseguendo in modo fruttuoso, l'amministratore e/o i partecipanti possono decidere di prorogare la discussione e darsi altro tempo, fino ad un massimo di un'altra settimana. Questo allungamento può avvenire una sola volta e viene deciso anche da un amministratore terzo qualora lo ritenga utile: ciò significa che la discussione può protrarsi al massimo per un totale di quattordici giorni senza contare il giorno di proposta; se entro tale termine non si è giunti a un consenso, si passa alla votazione sulla cancellazione. Per semplificare il lavoro, l'admin può facoltativamente utilizzare il template {{Proroga|numero di giorni di proroga}}.

Votazione sulla cancellazione

Quando la discussione prevista dalla modalità consensuale non raggiunge un consenso entro i termini della discussione, gli utenti che soddisfino i requisiti di voto sono chiamati a esprimersi sull'eliminazione o il mantenimento della pagina attraverso una votazione sulla cancellazione.

Tale modalità può essere avviata solo da un amministratore, secondo le istruzioni che appaiono cliccando sull'apposito link. Gli utenti in possesso dei requisiti di voto possono votare aggiungendo in fondo alla pagina il proprio voto e la firma:

  • per esprimere consenso alla cancellazione va aggiunto   *+1 ~~~~
  • per opporsi alla cancellazione va aggiunto   *-1 ~~~~
  • per esplicitare la propria astensione va aggiunto   *0 ~~~~   (le astensioni esplicite contribuiscono al raggiungimento del quorum).

Modalità di votazione

Sezione invariata rispetto alle regole attuali

Annullamento della cancellazione

Nel caso in cui la procedura di cancellazione sia chiaramente irregolare deve essere annullata, a meno che alle irregolarità non si possa porre rimedio in itinere.

Una procedura di cancellazione può essere annullata da un utente in possesso dei requisiti di voto, senza la necessità di ricercare consenso, esclusivamente nei seguenti casi:

  • sopravvenuta cancellazione immediata, secondo i relativi criteri;
  • al momento della messa in cancellazione la voce soddisfa indiscutibilmente una condizione sufficiente di enciclopedicità definita in una linea guida generale, se la non enciclopedicità è il motivo della proposta di cancellazione.
  • motivazione non valida per l'apertura della procedura, o altri difetti non emendabili nella procedura (apertura da parte di utente privo dei requisiti, meno di tre mesi da una precedente procedura, palese alterazione del consenso ecc.)

Per segnalare l'annullamento si può usare il tag {{subst:Interrotto}} che mostra:   Interrotto.

In tali casi, l'utente che annulla la cancellazione deve offrire una chiara motivazione nella pagina relativa alla cancellazione, aggiungere il testo "|annullata" in coda al template di cancellazione {{Cancellazione/proposta}} e togliere il template {{Cancellazione}} dalla voce. L'annullamento viene convalidato dall'amministratore che si occuperà di proteggere la pagina, chiudendo definitivamente la procedura.

In caso di annullamento nessuno degli esiti proposti durante la procedura viene applicato. Della procedura non viene tenuto conto, nella pagina di discussione della voce non viene apposto il template {{Noncancellata}} ed è possibile proporre nuovamente la voce per la cancellazione anche prima che siano passati tre mesi.

Annullamento della votazione

Le votazioni avviate senza che sia trascorso il periodo finalizzato alla modalità consensuale sono nulle. Per annullare una votazione, un utente in possesso dei requisiti di voto, dopo aver motivato il ripristino, deve rimuovere solo le seguenti righe di testo dalla pagina:

<noinclude>[[Categoria:Cancellazioni ordinarie del...]]</noinclude>
==== Votazione iniziata...
{{Cancellazione/vota|...}}

lasciando intatti i voti e i commenti espressi dagli altri utenti.

Note

  1. ^ Per il sondaggio di maggio 2006, se nessuno si oppone alla cancellazione si presume che ci sia consenso per la cancellazione.
  2. ^ Se la comunità esprime consenso per la trasformazione in redirect o il trasferimento a un altro progetto, è opportuno evitare di chiudere la procedura prima che l'operazione sia stata eseguita.