Apri il menu principale

Wilby Wonderful

film del 2004 diretto da Daniel MacIvor
Wilby Wonderful
Wilby Wonderful.png
Una scena del film
Titolo originaleWilby Wonderful
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneCanada
Anno2004
Durata99 min
Rapporto1,85 : 1
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaDaniel MacIvor
SceneggiaturaDaniel MacIvor
ProduttoreCamelia Frieberg
Produttore esecutivoJoe Frieberg
Casa di produzioneMongrel Media, Palpable Productions, da da kamera pictures, Téléfilm Canada, Astral Media, Nova Scotia Film Development Corporation, Chum Television, Canadian Broadcasting Corporation, The Movie Network, Movie Central, a Corus Entertainment Company, Southwest Shore Development Authority, The Shelburne FIlm Production Center, Nova Scotia Film Industry Tax Credit, Ontario Film and Television Tax Credit e Canadian Film or Video Production Tax Credit
FotografiaRudolf Blahacek
MontaggioMike Munn
MusicheMichael Timmins
ScenografiaEmanuel Jannasch
CostumiLin Chapman
TruccoPaulette Cable, Evan Hyisky e Jim Macdonald
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Wilby Wonderful è un film del 2004 diretto da Daniel MacIvor.

TramaModifica

La piccola cittadina canadese di Wilby si sta preparando per la sua fiera annuale quando uno scandalo minaccia di scuotere le sue fondamenta: il giornale locale sta per pubblicare dettagli e nomi di uomini arrestati dalla polizia durante un raid a Wilby Watch, una grande area non sviluppata su un'isola.

Gli abitanti di Wilby cercano di mantenere gli affari come al solito. L'agente immobiliare Carol French sta cercando di vendere al sindaco la casa della sua defunta suocera e cerca di raggiungere le sue ambizioni sociali. Suo marito, il bonario agente di polizia Buddy, che indaga sulle voci di sesso gay e droghe al Watch con il suo partner Stan, è distratto dalla sua fiorente storia d'amore con l'ex compagna di classe Sandra Anderson. Sandra è appena tornata sull'isola ed ha aperto una caffetteria, ma la sua cattiva reputazione di donna promiscua è difficile da cancellare. La figlia adolescente di Sandra, Emily, che osserva con risentimento le azioni della madre, spera in una storia d'amore seria diversa dalla storia della madre, ma il suo fidanzato potrebbe avere intenzioni più elementari. Dopo che la moglie lo ha lasciato sulla scia dello scandalo gay in attesa, il proprietario del negozio di video depressivi new-to-town Dan Jarvis cerca di uccidersi, e Duck MacDonald, il tuttofare della città, continua a interrompere i suoi tentativi. Duck rimane stoico di fronte al tumulto, apparentemente l'unico (in silenzio) a riconoscere i drammi di tutti gli altri mentre cerca costantemente la compagnia di Dan. E il sindaco della città potrebbe giocare lo scandalo per concludere un accordo per trasformare Wilby Watch in un campo da golf.

Lo scandalo costringerà i personaggi a rivalutare le loro vite e ad accettare i loro segreti e bugie.

Le ripreseModifica

Wilby Wonderful è stato girato dal 21 luglio al 25 agosto 2003 a Shelburne, in Nuova Scozia. È stato girato in gran parte in una stazione delle forze canadesi dismessa, soprannominata "Camp Wilby" dal cast e dalla troupe.[1][2][3] Mentre Wilby non è mai localizzata esplicitamente nel film, Daniel MacIvor ha riconosciuto le sue somiglianze con il suo luogo di nascita di Cape Breton.[1]

Il titolo originale era Honey e la città prese il nome da questo, ma quando uscì un film con lo stesso nome, Daniel MacIvor decise per Wilby come riferimento per la speranza e per il futuro.[4]

Colonna sonoraModifica

RiconoscimentiModifica

  • 2005 - Genie Awards
    • Nomination Miglior performance di un'attrice in un ruolo secondario a Ellen Page
    • Nomination Best Achievement in Music - Original Song a Rebecca Jenkins per la canzone "Something's Coming".

NoteModifica

  1. ^ a b Wilby Wonderful Press Kit (PDF), su filmmovement.com. URL consultato il 15 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ Dustin Dinoff, Will Wilby be Wonderful?, in Playback, 30 agosto 2004. URL consultato il 30 dicembre 2009.
  3. ^ He's Gross, but people love him! Paul Gross is back in the saddle, 4 ottobre 2004. URL consultato il 30 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2010). Originariamente pubblicato su Toronto Star
  4. ^ Karen Arcot, Is Wilby Wonderful?, in The Strand, 20 ottobre 2004. URL consultato il 30 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).

Collegamenti esterniModifica