William A. Seiter

regista statunitense

William A. Seiter (New York, 10 giugno 1890Beverly Hills, 26 luglio 1964) è stato un regista e stuntman statunitense.

William A. Seiter

Era sposato con l'attrice Marian Nixon.

BiografiaModifica

Esordì nel cinema attorno al 1913, prima come stuntman in pellicole western, quindi nei Keystone Cop ove lavorò con Charlie Chaplin, Mabel Normand e altri grandi nomi del periodo. Iniziò a girare brevi commedie e cortometraggi già nel 1915, ma fu solo una quindicina di anni dopo che iniziò a lavorare a film più impegnativi. Nel 1932 girò il film a episodi Se avessi un milione, di cui curò un episodio solo, una commedia feroce sul valore del denaro. Un anno dopo, forte dei propri esordi nel cinema slapstick, diresse Stanlio e Ollio nel film I figli del deserto (1933), che all'epoca fu un vero e proprio blockbuster.

Nel 1935, dopo un deludente musical con Ginger Rogers, girò Sarò tua, una delle prime commedie delle molte di cui sarà regista. Dopo aver diretto anche Shirley Temple, in film tipicamente mielosi, abbandonò il genere leggero per provare a cimentarsi nel cinema d'azione con Il sigillo segreto (1937), con Robert Taylor, ottenendo un discreto successo. Anche il genere avventuroso gli portò fortuna: di successo fu, infatti, anche Il primo ribelle (1939) con John Wayne, film dove si raccontano le battaglie fra inglesi e americani a ridosso della Guerra di indipendenza americana.

Dopo numerose commedie piuttosto scialbe, seppure con un buon riscontro di pubblico, nel 1948 girò Il bacio di Venere, la strana storia di un uomo innamorato della statua di una dea che si trasforma in una bellissima donna, interpretata da Ava Gardner.

Chiuse la carriera alla fine degli anni cinquanta girando episodi di serie televisive. Morì nel 1964 per un attacco di cuore.

Filmografia parzialeModifica

RegistaModifica

AttoreModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN63075807 · ISNI (EN0000 0001 1657 5114 · LCCN (ENn87896244 · GND (DE140167382 · BNF (FRcb13968218x (data) · BNE (ESXX1258550 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87896244