Apri il menu principale

William Adam (politico)

politico e avvocato scozzese
Ritratto dipinto da Henry Raeburn.

William Adam (2 agosto 175117 febbraio 1839) è stato un politico e avvocato scozzese.

Fu studente presso le Università di Edimburgo e di Oxford, dove si laureò nel 1773. Dopo essere stato ammesso nell'Ordine degli avvocati, fu eletto alla Camera dei Comuni. In seguito a una sfida a duello, divenne amico del politico Charles James Fox, legame fondamentale per la sua futura carriera politica. Grazie all'attività politica riuscì a ripagare i debiti contratti dal padre, ma dovette affrontare diverse calamità che interessarono i suoi affari, ad esempio quando un'inondazione distrusse la pescheria di salmoni di sua proprietà.

The appellants' case, 1812 (Milano, Fondazione Mansutti).

In seguito divenne consigliere della Compagnia britannica delle Indie orientali e nel 1805 uditore dell'avvocatura generale del Galles, dove ottenne diversi incarichi politici. Scrisse The Appellant's case (1812) per difendere un gruppo di assicuratori dalle accuse di James Allan Park di fronte alla Camera dei Lords. Park difendeva l'armatore che aveva abbandonato una nave inglese dopo essere stata catturata dai corsari spagnoli. Il caso è un precedente importante per l'istituto assicurativo dell'abbandono, ancora vigente nel diritto marittimo. Una copia del testo è conservata presso la Fondazione Mansutti di Milano.

BibliografiaModifica

  • Fondazione Mansutti, Quaderni di sicurtà. Documenti di storia dell'assicurazione, a cura di M. Bonomelli, schede bibliografiche di C. Di Battista, note critiche di F. Mansutti. Milano: Electa, 2011, p. 44.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN45713784 · ISNI (EN0000 0000 2697 6440 · LCCN (ENn84204443 · WorldCat Identities (ENn84-204443