Apri il menu principale

Winner in You

album di Patti LaBelle del 1986
Winner in You
ArtistaPatti LaBelle
Tipo albumStudio
Pubblicazione28 aprile 1986
Durata44:48
GenereRhythm and blues
Pop
Soul
EtichettaMCA
Patti LaBelle - cronologia
Album precedente
Patti
(1985)
Album successivo
Be Yourself
(1989)
Singoli
  1. On My Own
    Pubblicato: 1986
  2. Oh, People
    Pubblicato: 1986
  3. Kiss Away The Pain
    Pubblicato: 1986
  4. Something Special (is Gonna Happen Tonight)
    Pubblicato: 1987

Winner in You è l'ottavo album in studio della cantante americana Patti LaBelle, pubblicato il 28 aprile 1986 attraverso MCA Records . Le sessioni di registrazione si sono svolte nel periodo compreso tra il 1985 e il 1986. La produzione è stata gestita da diversi produttori discografici, tra cui Burt Bacharach, Carole Bayer Sager e Nickolas Ashford.

L'album raggiunse il primo posto nella classifica degli Stati Uniti Billboard 200, oltre a produrre il singolo di successo "On My Own". È stato l'unico album di LaBelle a entare nelle classifiche al di fuori degli Stati Uniti: nei Paesi Bassi, in Nuova Zelanda, in Svezia e nel Regno Unito . Alla sua uscita, Winner in You ha ricevuto recensioni moderate da critici musicali. L'album è stato certificato platino dalla Recording Industry Association of America (RIAA). L'album ha venduto oltre 8 milioni di copie in tutto il mondo, rendendolo l'album più venduto di Patti LaBelle fino ad oggi.

Rilascio e promozioneModifica

SingoliModifica

Il primo singolo uscito da Winner in You è stato "On My Own", una collaborazione con il cantante Michael McDonald . Raggiunse primo posto della Billboard Hot 100[1], nonché delle Billboard Hot R&B Songs e Adult Contemporary Songs.[1] Ha avuto un successo internazionale, raggiungendo il secondo posto della UK Singles Chart, il numero uno nella Canadian Singles Chart, il numero uno nella Dutch Singles Chart,[2] numero quattro nella New Zealand Singles Chart,[3] il quindicesimo posto della Swedish Singles Chart,[4] e il numero venti nella Austrian Singles Chart .[5]

Il secondo singolo rilasciato fu "Oh, People". Ha raggiunto il numero ventinove nella classifica Billboard Hot 100[1] e il numero sette nella classifica Billboard Hot R&B/Hip-Hop Songs .[1] Fu il secondo singolo a classificarsi a livello internazionale, raggiungendo il trentunesimo posto nella Dutch Singles Chart e il numero trentasei nella New Zealand Singles Chart . Il terzo singolo in uscita fu " Kiss Away the Pain ". Non ebbe successo come i due singoli precedenti, raggiungendo solo il numero tredici nella Billboard Hot R&B/Hip-Hop .[1] L'ultimo singolo uscito è stato "Something Special (Is Gonna Happen Tonight)", raggiungendo il numero cinquanta nella classifica Billboard Hot R&B/Hip-Hop Singles.[1]

Winner in You TourModifica

Dal 1986 al 1987, LaBelle ha fatto un tour europeo per promuovere il suo album.[6]

Colonne sonoreModifica

"Something Special (Is Gonna Happen Tonight)" è stato utilizzato due volte in Sweet Liberty e nei titoli di apertura di Outrageous Fortune .

RicezioneModifica

Prestazione commercialeModifica

L'album raggiunse il primo nella classifica degli Stati Uniti Billboard 200 .[7] L'album è anche entrato al numero trentuno degli album Billboard R&B/Hip-Hop .[8] Ha trascorso 29 settimane nella Billboard 200 e ha trascorso 33 settimane negli classifica degli album R&B/Hip-Hop.[9] Il 27 giugno 1986, Winner in You è stato certificato Platino dalla Recording Industry Association of America (RIAA), per aver venduto più di un milione di copie negli Stati Uniti.[10] Winner in You conseguito un rispettabile successo internazionale.

CriticaModifica

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic      [11]
Robert Christgau B[12]
Rolling Stone (mixed)[13]

Vincitore in Hai ricevuto recensioni medie da parte della critica. Ron Wynn su Allmusic ha dato all'album tre stelle su cinque. Wynn afferma che questo è l'album che ha dato successo alla carriera da solista di LaBelle. Gli piacciono le canzoni "Oh, People" e "Kiss Away the Pain", che riteneva necessarie per scalare la Top 40 di Billboard . Robert Christgau ha dato all'album una B, lodando il duetto con Michael McDonald e l'abilità canora di Patti LaBelle. Christgau si complimenta anche con le sue capacità compositive e della sua famiglia. A Christgau non è piaciuta la parte iniziale dell'album. Kim Farber di Billboard dato all'album una recensione contrastante, affermando che era incoerente. Ferber elogia la sua capacità di cantare e afferma che è l'unica cosa che ha salvato l'album. Ha detto che le ballate erano ben scritte, e si è divertito con "On My Own", dicendo che la canzone è "qualcosa di reale" e gli piace ancora di più la canzone "Oh, People".

TracceModifica

  1. Oh, People – 5:19 (testo: Andy Goldmark, Bruce Roberts)
  2. On My Own (Con Michael McDonald) – 4:50 (testo: Burt Bacharach, Carole Bayer-Sager)
  3. Something Special (is Gonna Happen Tonight) – 4:58 (testo: Howie Rice, Alan Rich)
  4. Kiss Away The Pain – 4:28 (testo: Alex Brown, Ron Kersey)
  5. Twisted – 3:54 (testo: Roy Freeland, Bill LaBounty)
  6. You're Mine Tonight – 3:38 (testo: Dorothy Sea Gazeley, Howie Rice, Alan Rich)
  7. Finally We're Back Together – 5:49 (testo: Chuck Jackson, Nick Johnson)
  8. Beat My Heart Like a Drum – 3:50 (testo: Steve George, John Lang, Richard Page)
  9. Sleep With Me Tonight – 3:44 (testo: Burt Bacharach, Neil Diamond, Carol Bayer-Sager)
  10. There's a Winner in You – 4:18 (testo: Nickolas Ashford, Valerie Simpson)

Formazione e produzione[14]Modifica

  • Produttore esecutivo: Patti La Belle
  • Tracce 1, 5 e 8 prodotte da Richard Perry ; Coproduzione sulla traccia 1 di Andy Goldmark e Bruce Roberts; Produttore associato sulla traccia 5: Bill LaBounty; Co-produzione sulla traccia 8 di Richard Page e Steve George . Registrato da Michael Brooks, con l'assistenza di Glen Holgiun, Julie Last, John Boghosian, Thom Panunzio e Kraig Miller. Tracce 1 e 5 mixate da Bill Schnee ; Traccia 8 mixata da Don Smith.
    • Paul Fox, Robbie Buchanan, Bill LaBounty: programmazione di batteria e sintetizzatori; Howie Rice: sintetizzatori, riempimenti di batteria; Steve George: sintetizzatori; Andy Goldmark: piano acustico; Paul Jackson, Jr., Charles Fearing, Michael Landau : chitarre; Nathan East : basso; Terral Santiel : percussioni; The Sweeties, Patti LaBelle: voce di supporto.
  • Tracce 2 e 9 prodotte da Burt Bacharach e Carole Bayer-Sager. Registrato e mixato da Joel Moss e Mick Guzauski .
    • Carlos Vega, John Robinson : batteria, percussioni; Neil Stubenhaus, Freddie Washington : basso; Dann Huff : chitarre; David Foster, Peter Wolf, Greg Phillinganes, Randy Kerber : sintetizzatori; Burt Bacharach: piano acustico.
  • Traccia 6 prodotta da Richard Perry e Howie Rice. Registrato da John Arrias; Assist di John Boghosian, Norman Whitfield Jr., Glen Holgiun e Kraig Miller. Mixato da Norman Whitfield Jr.
    • Howie Rice: chitarre, tastiere, sintetizzatori, programmazione batteria; Paulinho da Costa : percussioni
  • Traccia 3 prodotta da Howie Rice e Budd Ellison. Registrato da Brin Swimmer; Assist di Glen Kurtz. Mixato da Louil Silas, Jr ..
    • Howie Rice: chitarre, tastiere; Le Quient Jobe : basso; Teral Santiel, James Gadson : percussioni.
  • Traccia 4 prodotta da Budd Ellison e Ron Kersey. Registrato da Brin Swimmer; Assist di Dennis Stefani e Glen Kurtz. Mixato da Taavi Mote.
    • James Gadson: batteria; Freddie Washington: basso; David T. Walker, Leo Nocentelli : chitarre; Ron Kersey : sintetizzatori, pianoforte a coda; Will Bryant: sintetizzatori; George Howard : sassofono.
  • Traccia 7 prodotta da Nick Johnson e Budd Ellison. Registrato da Brin Swimmer e Robert Biles. Mixato da Robert Biles.
    • Nick Johnson: sintetizzatori, piano acustico; William Bryant: sintetizzatori; Leo Nocentelli, David T. Walker: chitarre; Freddie Washington: basso; James Gadson: batteria; Nate Neblett: batteria Simmons ; David I .: sassofono
  • Track 10 prodotto da Nickolas Ashford e Valerie Simpson per Hopsack & Silk Productions, Inc. Registrato da Tim Cox; Mixato da Michael Hutchinson.
    • Chris Parker : batteria, percussioni; Joseph Joubert: tastiere.

Studi di registrazioneModifica

  • Tracce 1, 5, 6 e 8 registrate nello Studio 55.
  • Traccia 2 registrata presso Conway Recording, Lion Share Recording e Bill Schnee Studios .
  • Traccia 3 registrata presso Baby O 'Recorders.
  • Traccia 4 registrata presso Baby O 'Recorders e Westlake Audio .
  • Traccia 7 registrata presso Baby O 'Recorders e Sound Castle Studios
  • Traccia 9 registrata presso One on One Studios, Lion Share Recording e Conway Studios.
  • Traccia 10 registrata presso 39th Street Studios.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f allmusic ((( Winner in You - Patti LaBelle > Charts & Awards > Billboard Singles ))), su Allmusic, Rovi Corporation. URL consultato il 3 luglio 2011.
  2. ^ dutchcharts.nl - Patti LaBelle and Michael McDonald - On My Own, su Dutch Top 40, Hung Medien. URL consultato il 3 luglio 2011.
  3. ^ charts.org.nz - Patti LaBelle and Michael McDonald - On My Own, su Top 40 Singles, Hung Medien. URL consultato il 3 luglio 2011.
  4. ^ swedishcharts.com - Patti LaBelle and Michael McDonald - On My Own, su Sverigetopplistan, Hung Medien. URL consultato il 3 luglio 2011.
  5. ^ Patti LaBelle and Michael McDonald - On My Own - austriancharts.at, su Ö3 Austria Top 40, Hung Medien. URL consultato il 3 luglio 2011.
  6. ^ Nelson George, The Rhythm and the Blues, in Billboard, vol. 98, nº 41, Nielsen Business Media, 11 ottobre 1986, p. 30. URL consultato il 5 luglio 2011.
  7. ^ Music Albums, Top 200 Albums & Music Albums Chart, su Billboard, Prometheus Global Media, 24 maggio 1986. URL consultato il 1º luglio 2011.
  8. ^ Top Hip-Hop and R&B Albums & Charts, su Billboard, Prometheus Global Media, 24 maggio 1986. URL consultato il 1º luglio 2011.
  9. ^ [[[:Template:BillboardURLbyName]] Winner in You - Patti LaBelle], su Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 1º luglio 2011.
  10. ^ Template:Cite certification
  11. ^ Wynn, Ron, Winner in You - Patti LaBelle, in Allmusic, Rovi Corporation. URL consultato il 28 giugno 2011.
  12. ^ Christgau, Robert, CG: Patti LaBelle, Robert Christgau. URL consultato il 28 giugno 2011.
  13. ^ Farber, Jon, Patti LaBelle: Winner in You, in Rolling Stone, Jann Wenner, 19 giugno 1986. URL consultato il 28 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2007).
  14. ^ Production, Personnel and Studio Information at discogs

Collegamenti esterniModifica