Apri il menu principale
Wipptal
Alta Valle Isarco
Sterzing-Vipiteno and Elzenbaumer Wetterkreuz.JPG
Vista di Vipiteno e della valle
StatiItalia Italia
Austria Austria
RegioniTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Tirolo Tirolo
ProvinceBolzano Bolzano
Distretto di Innsbruck-Land
Nome abitantiWipptaler / della Wipptal

Wipptal è detta una regione geografica italo-austriaca che va da Innsbruck a Fortezza. Alta Valle Isarco è il nome italiano della valle che scende in direzione sud dal passo del Brennero.

Indice

ToponimoModifica

Il nome significa "valle di Vipiteno", ed è attestato come vallis Vuibitina nel 937-957[1], come Wibital, Wipetwald nel 1170 e come Wiptal nel 1200. Nel 1400 tale appellativo si estese alla valle della Sill, affluente destro dell'Inn, a nord del Brennero, e nel 1416 il giudizio omonimo fece parte della circoscrizione dell'Inntal.[2] Solo il confine istituito nel 1919 divise l'unità geografica della valle, tant'è che spesso si usa oggi Silltal per la parte austriaca e Oberes Eisacktal, cioè Alta Valle dell'Isarco per quella italiana.

Geografia fisicaModifica

A cavallo dello spartiacque che segna il confine tra Italia e Austria, il versante settentrionale segue, come valle principale, il corso della Sill fino a Innsbruck, mentre quello italiano va dal passo del Brennero fino a Fortezza, venendo quindi a coprire l'alto corso del torrente Isarco e le valli ad esso confluenti.

Le vallate occidentali confluiscono nelle Alpi dello Stubai mentre quelle orientali nelle Alpi della Zillertal.

Pur appartenendo, dal 1918, a due stati diversi, gli abitanti delle due vallate hanno caratteristiche culturali e linguistiche comuni, anche per il fatto che il Brennero non ha mai formato un ostacolo insidioso nelle vie di comunicazione.

ComprensorioModifica

Wipptal
comunità comprensoriale
(DE) Wipptal
(LLD) Auta Val dl Isarch
Localizzazione
Stato  Italia
Regione  Trentino-Alto Adige
Provincia  Bolzano
Amministrazione
CapoluogoVipiteno
PresidenteLeopold Siller
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°52′N 11°25′E / 46.866667°N 11.416667°E46.866667; 11.416667 (Wipptal)Coordinate: 46°52′N 11°25′E / 46.866667°N 11.416667°E46.866667; 11.416667 (Wipptal)
Altitudine723-3,509 m s.l.m.
Superficie650 km²
Abitanti18 430 (2005)
Densità28,35 ab./km²
Comuni6
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanti(DE) Wipptaler
Cartografia
Sito istituzionale

Con il termine "Alta Valle Isarco" si indica, sul territorio italiano, anche la comunità comprensoriale della provincia autonoma di Bolzano (in ladino Auta Val dl Isarch e in tedesco come Wipptal), formato da 6 comuni nell'alta valle dell'Isarco (Eisacktal). Si formò nel 1980 con la separazione dalla comunità della Valle Isarco.

È il più piccolo dei comprensori altoatesini e prende nome dalla valle omonima, alla quale appartiene culturalmente. Il suo capoluogo e centro più importante è Vipiteno (Sterzing), che si trova al centro del comprensorio.

Gli abitanti sono per l'85% di madre lingua tedesca. La componente italiana è più forte nei comuni di Fortezza, Vipiteno e Brennero.

ComuniModifica

I comuni che vi aderiscono sono:

  1. Brennero - Brenner
  2. Campo di Trens - Freienfeld
  3. Fortezza - Franzensfeste
  4. Racines - Ratschings
  5. Val di Vizze - Pfitsch
  6. Vipiteno - Sterzing

NoteModifica

  1. ^ (DE) Martin Bitschnau e Hannes Obermair, Tiroler Urkundenbuch, II. Abteilung: Die Urkunden zur Geschichte des Inn-, Eisack- und Pustertals. Band 1: Bis zum Jahr 1140, Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 2009, pp. 110, n. 144, ISBN 978-3-7030-0469-8.
  2. ^ Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, vol. 2, Bolzano, Athesia, 1995, p. 375. ISBN 88-7014-827-0

BibliografiaModifica

  • (DE) Raimund von Klebelsberg, Südtiroler geomorphologische Studien - das obere Eisacktal (Schlern-Schriften, 113), Innsbruck, Wagner, 1953
  • (DE) Hugo Penz, Das Wipptal - Bevölkerung, Siedlung und Wirtschaft der Paßlandschaft am Brenner (Tiroler Wirtschaftsstudien, 27), Innsbruck, Wagner, 1972.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN246529657 · GND (DE4066349-8
  Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige