Apri il menu principale
Wolfgang Thierse
Festakt Freiheitspreis 5-10-05 017.JPG

Vicepresidente del Bundestag
Designato dal Gruppo SPD
Durata mandato 18 ottobre 2005 –
21 ottobre 2013
Presidente Norbert Lammert
Predecessore Susanne Kastner
Successore Edelgard Bulmahn
Ulla Schmidt

Presidente del Bundestag
Durata mandato 20 ottobre 1998 –
18 ottobre 2005
Predecessore Rita Süssmuth
Successore Norbert Lammert

Dati generali
Partito politico SPD
Titolo di studio Laurea in Filologia tedescha e Scienze culturali
Università Università Humboldt di Berlino
Professione Insegnante

Wolfgang Thierse (Breslau, 22 ottobre 1943) è un politico tedesco, membro del Partito Socialdemocratico di Germania.

BiografiaModifica

Formazione e attività professionaleModifica

Dopo il liceo ha lavorato come tipografo. Nel 1969 si è laureato in filologia tedesca e scienze culturali all'Università Humboldt di Berlino. Ha lavorato presso la sua alma mater, e dal 1975 presso il Ministero dell'Arte e della Cultura. Nel 1976 ha preso parte attiva alle proteste contro il ritiro della cittadinanza a Wolf Biermann, che gli è costata il licenziamento.[1] Dal 1977 al 1990 è stato impiegato presso l'istituto centrale di storia letteraria dell'Accademia delle scienze della DDR.

Attività politicaModifica

Nella Repubblica Democratica TedescaModifica

 
Wolfgang Thierse nel 1990

Nell'ottobre 1989 si è unito al movimento "Nuovo Forum", (Neues Forum) e nel gennaio 1990 al Partito Socialdemocratico della RDT. Nel giugno dello stesso anno ha assunto la carica di presidente, e a settembre ha partecipato all'unificazione di questo partito con il Partito Socialdemocratico Tedesco.

Da marzo a ottobre 1990 è stato un deputato del parlamento Volkskammer (scelto nelle uniche elezioni libere in Germania Est) dal mese di agosto è stato presidente del gruppo parlamentare SPD.

Nella Germania riunificataModifica

Nel 1990 è stato eletto deputato del Bundestag. È stato rieletto con successo nelle elezioni del 1994, 1998, 2002, 2005 e nel 2009, seduto nella camera bassa del Parlamento tedesco fino al 2013, quando si è dimesso correndo per un altro mandato.[non chiaro]

Dopo aver vinto le elezioni parlamentari del SPD nel 1998, è stato presidente del Bundestag per due mandati; dal 2005 al 2013 è stato uno dei vice presidenti.

Vita privataModifica

È sposato e ha due figli. Vive a Prenzlauer Berg, una zona nord-orientale di Berlino.

Thierse ha pubblicato diversi libri, in particolare sulla situazione nella Germania dell'Est.[2] Nel 2003 è stato pubblicato un CD con Canto di Natale di Charles Dickens letto da Thierse. Il ricavato era destinato al "Green Beret"[3], un ente di beneficenza che aiuta i giovani musulmani e cristiani a ricostruire aree distrutte da eventi bellici come la Bosnia o l'Afghanistan.[4]

Pierino e il lupo è un'altra fiaba letta su CD da Wolfgang Thierse, Anche in questo caso il ricavato è stato devoluto in beneficenza.

OpereModifica

  • (Hrsg.): Arbeit ist keine Ware. Herder, Friburgo in Brisgovia, 2009, ISBN 978-3-451-30290-9.
  • (Hrsg.): Grundwerte für eine gerechte Weltordnung. Eine Denkschrift der Grundwertekommission der SPD zur internationalen Politik. Suhrkamp, Francoforte sul Meno 2003, ISBN 3-518-06720-6.
  • Zukunft Ost. Perspektiven für Ostdeutschland in der Mitte Europas. Rowohlt, Berlino 2001, ISBN 3-87134-442-7.
  • (Hrsg.): Zehn Jahre deutsche Einheit. Eine Bilanz. Leske und Budrich, Opladen 2000, ISBN 3-8100-2924-6.
  • (Hrsg.): Religion ist keine Privatsache. Patmos-Verlag, Düsseldorf 2000, ISBN 3-491-72430-9.
  • mit Avraham Burg: Das Parlament in der deutschen und in der israelischen Demokratie. Friedrich-Ebert-Stiftung, Herzliya 2000.
  • (Hrsg.): Das Deutsche Parlament. Kohlhammer, Stoccarda,1999, ISBN 3-17-016148-2.
  • (Hrsg.): Ist die Politik noch zu retten? Standpunkte am Ende des 20. Jahrhunderts. Aufbau, Berlino 1996, ISBN 3-351-02454-1.
  • Mit eigener Stimme sprechen. Piper, Monaco, 1992, ISBN 3-492-03604-X

NoteModifica

  1. ^ (DE) Biografie: Wolfang Thierse, Stiftung Haus der Geschichte der Bundesrepublik Deutschland. URL consultato il 21 giugno 2019.
  2. ^ (DE) Reden und Texte, Thierse.de. URL consultato il 21 giugno 2019.
  3. ^ Beret And Boina, The Beret Project: Wolfgang Thierse, su The Beret Project, 24 giugno 2018. URL consultato il 22 giugno 2019.
  4. ^ (DE) Rotbart für Grünhelme, Der Tagesspiegel, 22 ottobre 2003. URL consultato il 21 giugno 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN111843076 · ISNI (EN0000 0001 0860 1239 · LCCN (ENn80059080 · GND (DE12203337X · BNF (FRcb122545036 (data) · WorldCat Identities (ENn80-059080