WrestleCrap

WrestleCrap
sito web
URLWrestleCrap.com
LinguaInglese
RegistrazioneObbligatoria solo per il rilascio di contributi
ProprietarioR. D. Reynolds
Creato daR. D. Reynolds
Merle Vincent
Lancioaprile 2000
Stato attualeattivo

WrestleCrap è un sito web incentrato sul wrestling creato da R. D. Reynolds e Merle Vincent (suicidatosi nel settembre 2000),[1][2][3] che si prefigge di essere una sorta di "hall of shame" ("arca della vergogna")[4] dove raccogliere alcune delle peggiori gimmick e storyline della storia del wrestling professionistico. Il sito, dal taglio umoristico, è attualmente controllato da Reynolds, Blade Braxton, e Justin Henry.

StoriaModifica

Reynolds e Vincent lanciarono il sito internet nell'aprile del 2000, guadagnandosi in breve tempo un grosso seguito presso i fan di wrestling. A seguito della morte improvvisa di Vincent nel settembre 2000,[2] Reynolds continuò da solo l'attività on line. Egli chiuse il sito nel 2001, adducendo come motivazione l'alto costo di mantenimento. WrestleCrap tornò on line l'anno seguente, anche se senza la lista delle precedenti ammissioni alla "hall of shame".

Nel 2006, il sito aggiunse molti nuovi collaboratori alla redazione.

WrestleCrap (ISBN 1-55022-584-7) è anche il titolo di un libro scritto dai proprietari del sito, con un'introduzione scritta da John Tenta. In aggiunta, Reynolds è co-autore anche di The Death of WCW, insieme al giornalista Bryan Alvarez, e di The WrestleCrap Book of Lists! con Braxton, pubblicato alla fine del 2007.

Nel dicembre 2012, Reynolds annunciò il "rilancio" del sito, con molti più aggiornamenti giornalieri e contenuti interattivi. Il "restyling" ebbe luogo nel gennaio 2013.[5]

Contenuti del sitoModifica

  • WrestleCrap Inductions, nuove ammissioni settimanali con segnalazioni di ammissioni classiche a rotazione.
  • WrestleCrap Radio/The RD and Blade Show, rubrica di commenti da parte di RD e Blade sugli eventi recenti nel mondo del wrestling statunitense.
  • Headlies, "bufale" sul mondo del wrestling nello stile di The Onion.
  • Jobber of the Week, dove uno sconosciuto jobber a caso viene presentato ed esaltato come fosse una superstar da Blade o RD, più spesso da Blade.
  • Someone Bought This, uno sguardo ad alcuni dei gadget di wrestling più assurdi sul mercato. Questa rubrica segnala spesso degli annunci di articoli in vendita su eBay.
  • RD's Ramblings, commenti sui recenti eventi nel mondo del wrestling e risposte alla numerose e-mail ricevute dagli utenti del sito.
  • RD's Book & DVD Reviews, recensioni di libri e DVD di wrestling da parte di RD.
  • Re-Writing the Book, una rubrica a cura di Jed Shaffer, dedicata a un universo parallelo immaginario dove nel wrestling, per esempio, lo Screwjob di Montréal non ha mai avuto luogo.
  • It Came From YouTube, celebrazione settimanale dei più strani filmati di wrestling presenti su YouTube.
  • Curtain Jerker, nuova rubrica creata nel 2013, Justin Henry discute ogni settimana del mondo del wrestling, con l'intento di creare dibattiti tra gli appassionati.
  • Power Crappings, nuova rubrica creata nel 2013, una lista delle peggiori 25 storyline, gimmick, notizie, e pettegolezzi in circolazione al momento.
  • Epic Tweets Through Wrestling History, nuova rubrica creata nel 2013, Emerson Witner crea falsi tweet satirici, spesso ironici, da parte di personalità del mondo del wrestling di ogni epoca.
  • The Meme Event, foto tratte da WWE Monday Night Raw e Friday Night Smackdown, impietosamente commentate da Justin Henry.

The Gooker AwardModifica

Il Gooker Award è un premio speciale che viene assegnato annualmente alla peggiore gimmick, storyline, o evento di wrestling dell'anno. Il nome del premio deriva dal personaggio The Gobbledy Gooker, una delle più disastrose gimmick di sempre. Ogni anno la scelta del vincitore del Gooker Award viene decisa dal voto dei visitatori del sito.

Lista vincitoriModifica

NoteModifica

  1. ^ Jun Bakon, R.D. Reynolds Interview, su Lethal Wrestling (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2013).
  2. ^ a b RD Reynolds, Merle Vincent, 1972-2000, su Wrestlecrap (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013).
  3. ^ RD Reynolds, su NZPWI (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2013).
  4. ^ In ironica contrapposizione alla più celebre hall of fame della WWE
  5. ^ [1][collegamento interrotto]
  6. ^ a b c d e f Previous Inductions, su WrestleCrap.com, WrestleCrap. URL consultato il 22 ottobre 2008.
  7. ^ Chris Schramm, Guerrero storyline dubious award winner, su slam.canoe.ca, SLAM! Wrestling, 15 febbraio 2007. URL consultato il 22 ottobre 2008.
  8. ^ 2007 Gooker Award, su WrestleCrap.com, WrestleCrap. URL consultato il 22 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2012).
  9. ^ What was the Worst of 2008?, su wrestlecrap.freepolls.com. URL consultato il 27 gennaio 2009.
  10. ^ What was the Worst of 2009?, su wrestlecrap.freepolls.com. URL consultato il 28 gennaio 2010.
  11. ^ What was the Worst of 2010?, su wrestlecrap.freepolls.com. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  12. ^ http://wrestlecrap.freepolls.com/cgi-bin/pollresults/009
  13. ^ RD Reynolds, Induction: Heel Dixie Carter – 2013 Gooker Winner (Winner Turkey Dinner)!, su Wrestlecrap. URL consultato il 9 maggio 2015.
  14. ^ Art0Donnell, Induction: WWE Crown Jewel – The 2018 Gooker Winner, su WrestleCrap, 31 gennaio 2019. URL consultato il febbraio 2019.
  15. ^ RD Reynolds, Induction: Seth vs. Fiend Hell in a Cell - 2019 Gooker Award Winner, su WrestleCrap, 16 gennaio 2020. URL consultato il 17 gennaio 2020.

Collegamenti esterniModifica