Wyatt Earp (film)

film del 1994 diretto da Lawrence Kasdan
Wyatt Earp
Titolo originaleWyatt Earp
Lingua originaleInglese, spagnolo
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1994
Durata190 Minuti
Dati tecniciColore
rapporto: 2,40:1
Generewestern
RegiaLawrence Kasdan
SoggettoLawrence Kasdan
SceneggiaturaLawrence Kasdan, Dan Gordon
ProduttoreLawrence Kasdan, Kevin Costner, Jim Wilson
Produttore esecutivoDan Gordon, Michael Grillo, Charles Okun, Jon Slan
Casa di produzioneWarner Bros.
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaOwen Roizman
MontaggioCarol Littleton
Effetti specialiBurt Dalton
MusicheJames Newton Howard
ScenografiaIda Random, Gary Wissner, Cheryl Carasik
CostumiColleen Atwood
TruccoMichael Mills, Gerald Quist
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Wyatt Earp è un film del 1994 diretto da Lawrence Kasdan. È un film biografico che copre trent'anni di vita di Wyatt Earp.

TramaModifica

Durante la guerra civile americana, l'adolescente Wyatt Earp vive nella sua fattoria di famiglia, mentre i suoi fratelli maggiori Virgil e James prestano servizio nell'esercito dell'Unione. Wyatt tenta di fuggire, con l'intenzione di mentire sulla sua età e unirsi alla guerra ma suo padre lo cattura. I suoi fratelli tornano a casa alla fine della guerra, con James gravemente ferito e la famiglia si trasferisce a ovest. Wyatt vede un uomo ucciso durante uno scontro a fuoco e vomita alla vista.

Anni dopo, Wyatt lavora a ovest come autista di un carro, fungendo anche da arbitro per i combattimenti e si trova in contrasto con un bullo. Wyatt e il bullo arrivano al punto di combattere, con il bullo intenzionato a sparargli ma Wyatt lo disarma e lo sconfigge, prendendo la sua pistola.

Di ritorno a casa nel Missouri, Wyatt sposa la sua fidanzata d'infanzia, Urilla Sutherland. Si trasferiscono nella loro casa e lui inizia a lavorare come poliziotto; mesi dopo, però, la moglie incinta muore di febbre tifoide. Dopo essere rimasta al suo fianco per la malattia, Wyatt diventa profondamente depresso. Bruciando la loro casa e i loro averi, inizia a bere e va da una città all'altra, arrivando a Pine Bluff, nell'Arkansas. Ruba ad un uomo e ruba il suo cavallo ma viene catturato. Con Wyatt che sta affrontando la sicura impiccagione, suo padre lo fa uscire di prigione, dicendogli di non tornare mai più in Arkansas.

Lavorando come cacciatore di bufali, Wyatt fa amicizia con Bat Masterson e suo fratello Ed Masterson. Gli anni passano e Wyatt diventa un vice sceriffo a Wichita, nel Kansas, costruendosi una reputazione da bravo uomo di legge. Viene reclutato per lavorare come deputato a Dodge City, con un salario inferiore ma guadagnando denaro extra per ogni arresto. A Dodge City, Wyatt uccide il suo primo uomo, testimoniato dall'attrice Josie Marcus. Wyatt diventa romanticamente coinvolto con una prostituta, Mattie Blaylock e i Masterson si uniscono a lui come deputati. Wyatt crede che Ed sia troppo passivo, ma il consiglio comunale di Dodge City licenzia Wyatt per la sua forza eccessiva, nominando Ed per prendere il suo posto. Wyatt inizia a lavorare per la ferrovia, catturando i fuorilegge.

Inseguendo il fuorilegge Dave Rudabaugh, Wyatt viene presentato al pistolero e giocatore d'azzardo Doc Holliday a Fort Griffin, in Texas e i due diventano amici. Holliday assiste Earp nel localizzare Rudabaugh, che non gli piace moltissimo. Wyatt riceve la notizia che Ed è stato ucciso, dopo aver sparato e ucciso entrambi i suoi assalitori prima di morire per strada. Wyatt torna a Dodge City per aiutare a portare la legge e l'ordine, prima di spostare la sua famiglia a Tombstone, in Arizona, nonostante le proteste di mogli e Mattie. Wyatt si trova immediatamente in conflitto con la banda di "Cowboy". Diventa romanticamente coinvolto con Josie Marcus, facendo arrabbiare il suo fidanzato, lo sceriffo Behan, sottolineando il suo rapporto con Mattie e diventa oggetto di voci sulla città.

Wyatt e i suoi fratelli Morgan e Virgil arrestano diversi Cowboys e Virgil subentra come sceriffo dopo l'omicidio di Fred White. La tensione cresce tra i fratelli e la banda mentre Wyatt interrompe diverse alterazioni che coinvolgono i Cowboys, in particolare Ike Clanton, e Doc Holliday giura la sua lealtà verso Wyatt, che considera il suo unico vero amico. La sparatoria all'OK Corral rende i fratelli molto impopolari in città. A Virgil viene tesa un'imboscata e ferito mentre Morgan viene ucciso. In un grido di vendetta, Wyatt e i suoi amici si vendicano contro i Cowboy rimasti.

Molti anni dopo, Wyatt e Josie estraggono l'oro in Alaska. Un giovane sulla stessa barca riconosce Wyatt e racconta una storia in cui Wyatt aveva salvato lo zio del ragazzo, " Tommy Behind-The-Deuce ". Wyatt dice a Josie, "Alcune persone dicono che non è successo in quel modo", a cui lei risponde, "Non importa loro, Wyatt. È successo in quel modo."

Un epilogo afferma che Doc Holliday è morto sei anni dopo in un ospedale a Glenwood Springs, in Colorado. I membri della banda di Clanton continuarono a morire misteriosamente per anni dopo l'omicidio di Morgan. Il matrimonio di Josie e Wyatt è durato 47 anni fino alla morte di Wyatt all'età di 80 anni a Los Angeles.

ProduzioneModifica

Kevin Costner era stato originariamente coinvolto in Tombstone, un altro film incentrato sulle vicende di Wyatt Earp. Poiché la produzione voleva dare maggiore spazio ai personaggi secondari, l'attore abbandonò il progetto per realizzare una propria versione con la collaborazione del regista Lawrence Kasdan, in cui l'enfasi si concentrava invece tutta sul protagonista.[1]

Le riprese furono eseguite tra il 19 luglio e il 15 dicembre 1993 prevalentemente tra il Nuovo Messico e il Dakota del Sud.

AccoglienzaModifica

Wyatt Earp venne distribuito nei cinema il 24 giugno 1994, sei mesi dopo Tombstone. Nonostante un importante budget di 63 milioni, al botteghino incassò soltanto 25 milioni, mentre il rivale (costato nemmeno la metà del budget) superò i 56 milioni di dollari. Fu inoltre candidato ai Razzie Awards, vincendone uno per il peggior attore protagonista a Kevin Costner. Tuttavia ottenne una nomination per l'Oscar alla migliore fotografia.

NoteModifica

  1. ^ Beck, Henry Cabot. "The "Western" Godfather". True West Magazine. October 2006.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema