Apri il menu principale

BiografiaModifica

 
L'antica residenza di Xue Yue a Nanchino.

Primi anni e carrieraModifica

Xue Yue nacque da una famiglia di contadini di etnia Hakka a Shaoguan, nel Guangdong nel 1896. Xue si arruolò nell'esercito nel 1914 all'età di 17 anni. Quando Chiang Kai-shek formò l'Accademia militare di Whampoa anni dopo Xue fu uno dei membri della prima classe di laurea.

Fu uno dei più efficaci comandanti nazionalisti della Spedizione del Nord e fu promosso al comando della 4ª Armata dopo l'Incidente del 12 aprile. Durante la prima fase della guerra civile cinese, il Generalissimo Chiang ordinò a Xue di guidare la prima armata del Guangdong per attaccare i comunisti cinesi durante la Quinta campagna di accerchiamento contro il Soviet del Jiangxi, costringendoli a iniziare la Lunga Marcia. Le sue forze inseguirono la ritirata comunista fino al Sichuan e al Guizhou, fino a quando le forze comuniste si ritirarono attraverso le grandi paludi e alla fine fuggirono nello Shaanxi. Xue quindi riorganizzò le sue forze e continuò a marciare senza fermarsi nella Cina centrale e sconfisse famosi generali dell'Armata Rossa Cinese come He Long e Ye Ting. Chiang Kai-shek per questo lo riconobbe come "un vero esempio di ufficiale cinese".

Seconda guerra sino-giapponeseModifica

Dopo l'Incidente di Xi'an tuttavia la lealtà di Xue fu in dubbio dopo che si offrì di arrestare personalmente Chiang e consegnarlo ai comunisti se si fosse rifiutato immediatamente di combattere i giapponesi. Anche se si è immediatamente riconciliato con Chiang, i suoi rapporti con il Kuomintang furono tesi durante la Seconda guerra sino-giapponese.

Xue comandò il 19º gruppo armate che combatté nella Battaglia di Shanghai. Più tardi durante la Campagna della Battaglia dello Henan settentrionale e orientale (gennaio - giugno 1938) comandò l'Esercito dell'Henan orientale.

Xue fu anche coinvolto nella Battaglia di Wuhan come comandante del 1º corpo d'armata. Nelle montagne a nord-ovest di Wuhan, Xue riuscì quasi a distruggere l'intera 106ª Divisione dell'Esercito Imperiale Giapponese. Durante la battaglia la maggior parte degli ufficiali giapponesi furono uccisi e i giapponesi dovettero far atterrare 300 ufficiali con paracaduti sul campo di battaglia. Questa fu l'unica occasione in cui l'esercito giapponese dovette usare la strategia aviotrasportata per salvare un'intera divisione dell'eliminazione da parte delle forze nemiche durante la Seconda guerra mondiale.

Xue fu anche responsabile delle vittorie del 9° Fronte nella Prima, Seconda e Terza battaglia di Changsha. Le sue forze del 9° Fronte furono anche vittoriose nella Battaglia di Changde ma furono sconfitte nella Quarta battaglia di Changsha del 1944.

Il Kuomintang e il generale Joseph Stilwell non lo avrebbero né sostenuto né avrebbero rifornito i suoi soldati con munizioni per combattere i giapponesi a causa della convenzione di Stilwell che ci fosse una corruzione dilagante all'interno dell'esercito del partito. Per lo sgomento di Stilwell, tuttavia, le forze aeree del generale Claire Chennault fornirono a Xue munizioni per tutta la durata dell guerra, ogni volta che ciò fosse possibile. Il 9° Fronte di Xue era anche responsabile della protezione dei campo d'aria di Chennault.

Chennault e Xue diventarono fratelli giurati e rimasero intimi amici fino alla morte di Chennault nel 1958. Il generale americano racconta anche nelle sue memorie "Way of a Fighter" che nel luglio del 1945 mentre si era dimesso, fece un giro sulle linee nemiche per vedere Xue Yue. (Nelle sue memorie Chennault si riferisce a Xue come Hsueh Yo).

Guerra civile cinese e anni successiviModifica

Dopo la fine della Seconda guerra mondiale Xue rifiutò di scambiare il suo oro con la valuta dell'oro Yuan come richiesto dalla legge. Quando Huang Shaohong informò Xue che ciò era illegale lui rispose che il suo oro e quello dei suoi subordinati era pagato con il sangue e che ne era personalmente responsabile.

Quando Chiang e il governo nazionalista si ritirarono a Taiwan nel 1949 Xue fu incaricato di difendere l'Isola di Hainan. L'Esercito Popolare di Liberazione comunista sconfisse le forze nazionaliste già demoralizzate. Xue partì per Taiwan dopo il crollo della difesa dell'isola. A Taiwan servì come consulente del Capo dello Staff ma solo di nome. Visse fino al 1998, quando morì all'età di 101 anni. Fu Maestro di Cerimonia, un titolo onorifico, ai funerali di Chiang Kai-shek nel 1975.

NoteModifica

  1. ^ Betty Wong, Jewel of the Kingdom, Trafford Publishing, 2012, p. 27, ISBN 978-1-4669-3745-1.
  2. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Xue" è il cognome.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49074934 · ISNI (EN0000 0000 6416 0936 · LCCN (ENnr90003347 · GND (DE1059466252 · WorldCat Identities (ENnr90-003347