Uno yamen (ya-men, in cinese: 衙門T, 衙门S, yáménP, Wade-Giles: ya²-men²) era l'ufficio amministrativo e/o la residenza di un burocrate o di un mandarino locale nella Cina imperiale. Con yamen si poteva anche intendere un qualsiasi ufficio governativo o organismo diretto da un mandarino, a qualsiasi livello di governo: erano uno yamen gli uffici di uno dei sei ministeri ma anche la sede di una magistratura prefetturale. Il termine fu ampiamente utilizzato in Cina per secoli e apparve nella lingua inglese durante la dinastia Qing.

Disegno della pianta dello yamen di Shaoxing Fu, provincia dello Zhejiang, 1803.

All'interno di uno yamen locale, il burocrate gestiva l'attività governativa della città o della regione di competenza. Le responsabilità tipiche del burocrate comprendevano la finanza locale, gli investimenti di capitale, l'amministrazione della giustizia civile e penale e l'emanazione di decreti e regolamenti.

In genere il burocrate e i suoi familiari più stretti vivevano in una residenza attigua allo yamen. Questa prassi valeva particolarmente durante la dinastia Qing, quando una legge imperiale proibì a chiunque di presiedere un ufficio governativo nella sua stessa provincia di nascita.

Gli yamen variavano notevolmente a seconda del livello dell'organo di governo che amministravano e dell'anzianità dell'incarico del burocrate. Tuttavia gli yamen a livello locale avevano tipicamente delle caratteristiche simili: un cancello d'ingresso, un cortile e una sala (normalmente utilizzata come tribunale); uffici, celle di prigionia e magazzini; inoltre residenze per il burocrate, la sua famiglia e il suo personale.

A livello provinciale e superiore, la specializzazione tra i funzionari si esplicitava in misura maggiore. Ad esempio, i tre funzionari principali di una provincia (三大 憲T, 三大 宪S, Sàn Dà XiànP, letteralmente: "Le Tre Grandi Leggi") controllavano il potere legislativo ed esecutivo oltre agli affari militari della provincia o della regione. Il loro yamen era quindi specializzato in funzione dei compiti dell'ufficio. I grandi yamen del governo centrale, situati nella capitale, erano costituiti esclusivamente da edifici per uffici.

BibliografiaModifica

  • Moll-Murata C (2011), Work Ethics and Work Valuations in a Period of Commercialization: Ming China, 1500–1644, in International Review of Social History, v. 56, n. S19, pp. 165–195.
  • Nimick TG (2005), The Selection of Local Officials through Recommendations in Fifteenth-Century China, in T'oung Pao, v. 91, n. 1/3, pp. 125–182.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cina: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Cina